Pulizie "Naturiste"?

Informazioni su cosa è il naturismo, discussioni su aspetti e problematiche inerenti la pratica naturista. Articoli, video, recensioni su libri inerenti al naturismo e alla pratica naturista.
emmeicsics
Messaggi: 773
Iscritto il: 17/04/2012, 12:24

Re: Pulizie "Naturiste"?

Messaggio da emmeicsics » 19/01/2020, 15:09

sergino ha scritto:
19/01/2020, 14:37
Dovrei essere uno dei moderatori di questo forum, ma per principio non mi piace censurare.
La questione non è di censura (nemmeno a me piace) ma di opportunità di pubblicare su un forum che si occupa di promuovere il naturismo, articoli e discussioni che non promuovono nulla e che servono solo da richiamo per i motori di ricerca e per chi ricerca altri contenuti.
Il servizio offerto in se, che aprendosi verso una certa normalità della nudità, non è per nulla da censurare.
Ripetiamo spesso che il naturismo è normalità. Ti chiedo se riesci a trovarmi un qualunque sito che offre un servizio di pulizie dove si parla di contratti con clausole relative ad atti sessuali, dove il proprietario specifica che i suoi dipendenti non ci fanno caso se i clienti hanno un'erezione (appena ne ho l'occasione provo a chiedere alla signora che viene da noi a fare le pulizie cosa ne pensa delle reazioni fisiologiche dei suoi clienti) e che anche in caso di masturbazione del cliente le dipendenti sono istruite a non avere contatti fisici o ad eccitarsi (anche su quest'ultimo aspetto chiederò un parere alla mia signora delle pulizie).

In tutta sincerità non capisco quale possa essere la relazione tra questo tipo di servizio e cose come Balla coi nudi, cene naturiste, visite a musei. Non capisco nemmeno come possa venire in mente di accostarli. Ed è deleterio anche solo scriverne perché poi uno cerca Balla coi nudi e tra i risultati salta fuori questa bella discussione...

ciao
Massimo
Avatar utente
itaindo
Messaggi: 724
Iscritto il: 17/01/2013, 0:51
Località: Rozzan(geles) (MI)

Messaggio da itaindo » 19/01/2020, 15:20

sergino ha scritto:
19/01/2020, 14:37
Quando si rilasciano interviste si dovrebbe utilizzare delle argomentazioni che siano limpide e non fraintendibili e bisogna tener conto che i giornalisti giocano molto su questioni che muovono una certa "pruderie", pur di vendere.

Quando lessi sul sito dell'Associazione Naturista Abruzzese, della convenzione con Naturpop, mi scappò un sorriso, ma non ne farei comunque assolutamente un caso, come per balla coi nudi, le cene in nudità, le visite al museo nudi, tutte queste cose sono orientate a rendere il più naturale e normale la nudità sociale.
Perfetto, ma sai una cosa? Se uno degli organizzatori in un'intervista dichiarasse che ad una di queste serate se uno si masturba è solo una reazione "fisiologica" cosa ne penseresti? Che basta che i presenti "facciano finta di niente" ed è tutto naturisticamente a posto? (non ho letto le interviste, ho ascoltato direttamente l'intervista in podcast). Continiuamo ad ignorare e a minimizzare, tanto pare che io sia l'unica che quando parla di o fa naturirmo si trova sempre qualche stronzo attorno.
Rossella
nudomark
Messaggi: 1594
Iscritto il: 12/01/2012, 17:48
Località: Como

Messaggio da nudomark » 19/01/2020, 17:36

A parte il fatto che su questo forum ormai non si possono più esprimere opinioni (la moderazione qui mi sembra più censura) non capisco cosa ci sia di strano nel dire che non ha senso pubblicizzare qui un articolo negativo e non sia più sensato chiedere ai diretti interessati.
Secondo punto, emmeicsics non ti offendere se addito ***** Non è questo che non vi sta bene?
Quanto al mio accenno a raggiogiallo visto che *****.

p.s. Visto che più volte ritenete che i miei interventi siano di proposito negativi e addirittura offensivi (risulta ormai chiaro e sinceramente patetico) vi libero dal dubbio se bannarmi, me ne vado io come ho già fatto per il resto ricordando che riguardo alle cadute di stile Sergio siete voi i maestri.

*** Nota di moderazione: Affermazioni di tipo infamante a anonime non sono tollerabili, così come attacchi personali a singoli utenti del forum. Siamo arrivati al secondo richiamo in una giornata, per favore nudomark***
Avatar utente
sergino
Messaggi: 2262
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Messaggio da sergino » 19/01/2020, 19:31

itaindo ha scritto:
19/01/2020, 15:20
sergino ha scritto:
19/01/2020, 14:37
Quando si rilasciano interviste si dovrebbe utilizzare delle argomentazioni che siano limpide e non fraintendibili e bisogna tener conto che i giornalisti giocano molto su questioni che muovono una certa "pruderie", pur di vendere.

Quando lessi sul sito dell'Associazione Naturista Abruzzese, della convenzione con Naturpop, mi scappò un sorriso, ma non ne farei comunque assolutamente un caso, come per balla coi nudi, le cene in nudità, le visite al museo nudi, tutte queste cose sono orientate a rendere il più naturale e normale la nudità sociale.
Perfetto, ma sai una cosa? Se uno degli organizzatori in un'intervista dichiarasse che ad una di queste serate se uno si masturba è solo una reazione "fisiologica" cosa ne penseresti? Che basta che i presenti "facciano finta di niente" ed è tutto naturisticamente a posto? (non ho letto le interviste, ho ascoltato direttamente l'intervista in podcast). Continiuamo ad ignorare e a minimizzare, tanto pare che io sia l'unica che quando parla di o fa naturirmo si trova sempre qualche stronzo attorno.
Non mi sembra che nessuno abbiamo mai preso sottogamba la questione che sollevi ed anche nelle risposte qui riportate mi pare che sia stata biasimata la risposta data dall'intervistata. Nessuno ha mai voluto e mai sosterrà che in ambito naturista sia giusto mantenere dei comportamenti palesemente scorretti...
Sergio
Direttivo A.N.ITA.
raggiogiallo
Messaggi: 56
Iscritto il: 07/02/2018, 15:45

Messaggio da raggiogiallo » 19/01/2020, 21:11

nudomark ha scritto:
19/01/2020, 17:36
non capisco cosa ci sia di strano nel dire che non ha senso pubblicizzare qui un articolo negativo e non sia più sensato chiedere ai diretti interessati.
Apprezzo la tua franchezza e devo dire che a mio modesto parere la trovo una affermazione più che giusta. Diciamo anche che però da questo episodio possono nascere delle valutazioni su cui può risultare utile confrontarsi in maniera più generale, proprio nello spirito di un forum dedicato all'argomento naturista. Il quale, tanto è bello, quanto è delicato, e non ti nascondo che anch'io ci ho pensato più di una volta prima di aprire questa conversazione. Nè avrò nulla da ridire se la moderazione stabilirà che è meglio archiviarla.
Nudomark, non volermi male. Se così fosse, ciò mi rattristerebbe, per la stima che ho maturato per te leggendoti. Io ho creduto di poter affrontare in passato temi delicati, la cui anche minima banalizzazione rischia di nuocere. Il tema da te segnalato richiede un elevato grado di approfondimento, cosa non facile da raggiungere su un forum, e devo riconoscere per onestà che io non ho usato la massima e dovuta attenzione nell'affrontarlo altrove. Ma, lungi dal condannare alcuna manifestazione, di fatto intendevo solo sollevare un dubbio: se la "estremizzazione" di certi temi (che vale anche nel senso opposto ovviamente) fosse attinente alla tematica naturista.
enJoy Naturism!
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2210
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Messaggio da capitan1cino » 20/01/2020, 23:41

**** Intervento di moderazione:
In questa breve discussione la moderazione è dovuta intervenire per disinnescare attacchi personali a singoli utenti del forum e eliminare affermazioni di tipo infamante e anonimo. Il forum non può e non deve essere utilizzato in questo modo, a tutela de forum e dei suoi utenti. Questioni personali e private vanno gestite nei luoghi e nei modi opportuni.

Riguardo all'argomento del topic in sè, non ci vedo nulla da censurare. Non è certo non trattando l'argomento in queste pagine che si può impedire che la notizia sia diffusa e magari commentata a sproposito. Ritengo quindi opportuno e costruttivo che l'argomento sia trattato con la dovuta attenzione e nel rispetto delle diverse opinioni.
****
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2210
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Messaggio da capitan1cino » 21/01/2020, 0:08

Smettendo in questo post i panni del moderatore esprimo la mia opinione personale sulla questione proposta da raggiogiallo.

Devo ammettere di aver sottovalutato la questione ritenendo gli articoli che periodicamente escono sul tema riferendosi al servizio in Inghilterra o a quello in Italia (non ricordo esattamente) del puro gossip. Invece c'è a mio avviso qualche cosa di più di cui vale la pena dissetare.

Non starei ad esaminare cosa succede tra le mura domestiche tra cliente e addetta alle pulizie. E' ovvio che l'agenzia non può che affermare che qualunque 'contatto' tra cliente e addetta sono vietati ... altrimenti si andrebbe nel penale: lo sfruttamento di certe professioni in Italia è contro la legge.

Stiamo ai fatti e ipotizziamo pure che sia addetta e che clienti siano integerrimi.
L'agenzia propone un servizio di pulizia ad un prezzo notevolmente superiore a quello di mercato. Qual'è il plus che giustifica tale maggiorazione? Stando al listino pubblicato, sembrerebbe consistere nel fatto che l'addetta alle pulizie svolga il suo mestiere in nudità. In questo caso la tariffa è praticamente doppia. Il cliente quindi paga molto di più non certo per la qualità del servizio ricevuto ma per il semplice fatto di poter osservare il corpo dell'addetta e non annoiarsi. Non è necessario essere dei puritani per accorgersi che in pratica si sta mercificando il corpo dell'addetta alle pulizie. Aggiungo pure che mi infastidisce parecchio che l'addetta delle pulizie debba necessariamente essere di sesso femminile, o quanto meno così viene pubblicizzata ... e perché non un addetto/collaboratore? Gli uomini non sanno fare le pulizie? ... o la mercificazione del corpo maschile non produce gli stessi guadagni?
Aggiungiamoci infine un accento sulla protezione della privacy dei clienti ed il quadretto è completo. Cosa ci sarebbe da nascondere nel fare le pulizie? ... perché il cliente dovrebbe essere tanto preoccupato della propria privacy?

Personalmente trovo tutto questo molto patetico e degradante. Sia per l'addetta alle pulizie che per il cliente. L'antitesi del naturismo. Il naturismo a mio avviso vuole dare, e ai giorni d'oggi restituire, dignità al corpo umano e alla persona anche in nudità. Il naturismo promuove la normalità della nudità sociale, mentre il servizio proposto si basa proprio sulla nudità dell'addetta e sulla mercificazione del corpo femminile per richiedere un plus.

Tutto questo, lo ripeto, indipendentemente dalle reazioni o contatti tra cliente e addetta, che sono l'aspetto forse meno preoccupante di tutto questo. Mi chiedo come A.N.AB. non abbia ancora preso le distanze da una cosa simile, ma non sta a me indicare ciò che A.N.AB. dovrebbe fare. Trovo oltretutto la convenzione in essere un ossimoro: penso che nessun naturista possa essere disposto a pagare molto di più un servizio di pulizie svolto da un'addetta nuda, per il semplice fatto che non sarebbe disposto a pagare un plus economico per una cosa che reputa del tutto normale.
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
Avatar utente
Alelid
Messaggi: 354
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Messaggio da Alelid » 21/01/2020, 16:32

Condivido in pieno quanto scritto da capitan1cino
Alessandro e Lidia
Avatar utente
andrea.mira
Messaggi: 17
Iscritto il: 10/06/2017, 21:40

Messaggio da andrea.mira » 23/01/2020, 18:03

capitan1cino ha scritto:
21/01/2020, 0:08
Aggiungo pure che mi infastidisce parecchio che l'addetta delle pulizie debba necessariamente essere di sesso femminile, o quanto meno così viene pubblicizzata ... e perché non un addetto/collaboratore? Gli uomini non sanno fare le pulizie? ... o la mercificazione del corpo maschile non produce gli stessi guadagni?
Giusto per la precisione. Gli addetti sono anche uomini, tanto che i primi lavoratori disponibili erano proprio uomini. Che poi non producano gli stessi guadagni, posso essere d'accordo.
Andrea Mirabilio
Segretario A.N.AB.
Segretario Fenait
Immagine
T: +39 3470069308
Email:
segreteria@fenait.org
segreteria@abruzzonaturista.it
Web:
www.fenait.org
www.abruzzonaturista.it
nudomark
Messaggi: 1594
Iscritto il: 12/01/2012, 17:48
Località: Como

Messaggio da nudomark » 23/01/2020, 20:50

Posto un ultimo intervento su questo forum per due ragioni:
1) desidero far sapere a raggiogiallo che ho sincero desiderio di incontralo di persona se possibile dalle mie parti o da lui quando vi sarà occasione, qui o nei forum che ormai non frequento più c'è la mia mail per possibile opportunità di incontro. Ciao raggiogiallo.

2) quanto ai richiami fatene pure quanti ne volete molto sinceramente me ne frego. Definire le mie affermazioni per chiarire un concetto infamanti e anonime è ridicolo, cosa volete che per portare un esempio pubblico nomi e cognomi e screenshot dei dialoghi? NON ho certo problemi a farlo... Quindi non ho scritto nulla di infamante (solo cose reali quelle accennate) ne anonime (anonime qui, io so benissimo di chi parlo e cosa è stato detto. Se non esplicito è per ovvi motivi) Credevo che citare chi predica bene e razzola male sui forum fosse semplicemente ovvio per censurare comportamenti assurdi di chi pensa che tutti i naturisti siano anime pure senza peccato e visto i continui attacchi a chi mostra affettività nei luoghi naturisti, oltre a una sessuofobia sempre più marcata dei naturisti.

Comunque addio, sempre più felice delle mie scelte, dirò ad ognuno di voi quello che penso ma dubito vi sarà occasione.
Rispondi