Naked Wanderings in Italia

Informazioni su cosa è il naturismo, discussioni su aspetti e problematiche inerenti la pratica naturista. Articoli, video, recensioni su libri inerenti al naturismo e alla pratica naturista.
emmeicsics
Messaggi: 764
Iscritto il: 17/04/2012, 12:24

Re: Naked Wanderings in Italia

Messaggio da emmeicsics » 01/07/2019, 15:27

I 2 naturisti girovaghi hanno concluso il loro tour italiano e, oltre ad aver pubblicato le recensioni delle strutture in cui sono stati ospiti, hanno pubblicato anche un articolo generale sulla loro esperienza in italia:
Nude Vacations in Italy: A Naturist Road Trip

L'articolo ha un tono positivo, credo siano stati contenti dell'ospitalità naturista italiana.
Trovate sul loro blog anche le recensioni delle strutture naturiste visitate.

ciao
Massimo
Avatar utente
Alelid
Messaggi: 345
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Messaggio da Alelid » 01/07/2019, 15:53

Interessante, si tratta di notizie che girano letteralmente il mondo e magari possono indurre più naturisti stranieri a venire in Italia. Sono convinto che una maggior presenza di stranieri nelle nostre spiagge naturiste favorirebbe il naturismo in Italia da più punti di vista.
Poi ci sono molti di quegli stereotipi duri a morire, ma sicuramente è lo stesso quando noi parliamo dei paesi stranieri
Alessandro e Lidia
Avatar utente
cescoballa
Messaggi: 1854
Iscritto il: 14/01/2012, 17:48
Località: Cesano Boscone(MI)
Contatta:

Messaggio da cescoballa » 02/07/2019, 9:45

A parte la traduzione automatica (il dessert diventa deserto) direi che il report non è niente male.
Certamente manca tutto il Nord naturista sia come spiagge che strutture (Le Betulle, il Costalunga, il Leuchentburg); parte del centro (Camping Classe, Ca' le Scope, Agriturismo Costamara, BNatural Glamping) con le spiagge dell'Elba, di Marina d'Alberese, Capocotta, e Torino di Sangro in Abruzzo, quasi tutto il Sud (Parco del Gargano, Pizzo Greco, Baglio Maragani) con le relative spiagge di Marina di Camerota e della Sicilia.
Chiaramente non potevano visitare e soggiornare in tutti questi posti ma sicuramente potevano citarli o nella premessa o nelle conclusioni.
Altra osservazione è non aver scritto, se si esclude un piccolo accenno nella parte su Santa Severa, della presenza in Italia di una buona ed estesa presenza di Associazioni naturiste, sia nei presidi delle spiagge che nella presenza sul territorio con numerose attività ed eventi sia in estate che in inverno (feste, raduni, incontri, saune, piscine, balla coi nudi e cene nudiste).
Molto probabilmente sia loro che le Associazioni (che pur sapevano di questo loro viaggio in Italia) non hanno ritenuto importante relazionarsi e questo è un peccato.
Complessivamente direi che il report, dato che il loro blog pare sia molto seguito, dà un immagine del naturismo in Italia sostanzialmente positivo e mi auguro che spinga altri naturisti stranieri a visitare le nostre spiagge e le nostre strutture e a sfatare il "mito" che hanno molti naturisti esteri e anche Italiani, cioè che da noi non si può fare una vacanza naturista per cui si va in altri paesi.
Francesco
Francesco Ballardini
Socio A.N.ITA. dal 1998.
Avatar utente
moonchild
Messaggi: 48
Iscritto il: 16/05/2012, 9:04

Messaggio da moonchild » 02/07/2019, 16:57

cescoballa ha scritto: Altra osservazione è non aver scritto, se si esclude un piccolo accenno nella parte su Santa Severa, della presenza in Italia di una buona ed estesa presenza di Associazioni naturiste, sia nei presidi delle spiagge che nella presenza sul territorio con numerose attività ed eventi sia in estate che in inverno (feste, raduni, incontri, saune, piscine, balla coi nudi e cene nudiste).
Molto probabilmente sia loro che le Associazioni (che pur sapevano di questo loro viaggio in Italia) non hanno ritenuto importante relazionarsi e questo è un peccato.
Sono d’accordo e sottoscrivo tutte le considerazioni dell’amico Francesco.
Ho quotato una parte di queste considerazioni.

Innanzitutto devo ammettere che non ero al corrente del passaggio laziale dei blogger di Naked Wanderings ... e questo dimostra che bisogna seguire con attenzione il forum Italia Naturista, sempre pieno di informazioni utili ... mea culpa!
Inoltre nei giorni in cui questo tour ha avuto luogo, io ero in vacanza fra Spagna e Portogallo.

Dunque ecco la mia considerazione: il bicchiere è più pieno che vuoto: abbiamo ricevuto dai nostri amici blogger una inattesa visita nella “nostra spiaggia”!
Ne abbiamo ricevuto una recensione direi sostanzialmente molto positiva, sopratutto, appunto, perché genuina e non condizionata dai nessun preparativo.
... Una ordinaria domenica di giugno alle Sabbie Nere.

Ciascuno di noi può leggere e tradurre il passaggio su Santa Severa. Mi preme sottolineare solamente una cosa.
Dai due blogger è stata colta pertanto la sostanza del ruolo che in questi anni ha esercitato la nostra associazione: presidiare uno spazio per i naturisti anche dopo che l'apertura del parcheggio varco 54 (attualmente chiuso) ha reso molto frequentata e quindi molto tessile la spiaggia. Questa viene percepita come una “anomalia” per gli “standard naturisti italiani”! La coesistenza di uno spazio naturista fra due zone tessili o clothing optional limitrofe. Ed in questa coesistenza di utenze diverse ma ravvicinate, esiste rispetto e tolleranza.
Piano piano il naturismo non viene percepito più come un danno, ma come una possibilità.
Stefano Morra
Segretario UNI Lazio
emmeicsics
Messaggi: 764
Iscritto il: 17/04/2012, 12:24

Messaggio da emmeicsics » 02/07/2019, 18:03

cescoballa ha scritto: Chiaramente non potevano visitare e soggiornare in tutti questi posti ma sicuramente potevano citarli o nella premessa o nelle conclusioni.
Avendoli seguiti sin quasi dagli esordi, non parlano per sentito dire. Se scrivono di qualche posto è solo dopo averlo visitato direttamente.
cescoballa ha scritto: Altra osservazione è non aver scritto, se si esclude un piccolo accenno nella parte su Santa Severa, della presenza in Italia di una buona ed estesa presenza di Associazioni naturiste, sia nei presidi delle spiagge che nella presenza sul territorio con numerose attività ed eventi sia in estate che in inverno (feste, raduni, incontri, saune, piscine, balla coi nudi e cene nudiste).
Molto probabilmente sia loro che le Associazioni (che pur sapevano di questo loro viaggio in Italia) non hanno ritenuto importante relazionarsi e questo è un peccato.
Non mi pare sia loro compito studiare e descrivere la realtà delle associazioni dei posti che visitano. Sempre per il fatto che non scrivono per sentito dire, quando le associazioni li invitano, loro ne parlano.
In generale la mia impressione è che poche associazioni di rilevanza nazionale (nel resto del mondo) li abbiano contattati. Sono entrati invece in contatto con gruppi locali. Non saprei dire se per una scelta loro o per scarso interesse delle associazioni.
Devo anche dire che, vista la concretezza dei loro articoli, sarebbe difficile concepire un testo in cui si parli del lavoro di una associazione, lavoro che spesso è dietro le quinte e di scarso appeal.
Se può interessare (per italiaNaturista) posso provare a contattarli e a chiedere se sono disponibili per rispondere a qualche domanda.

ciao
Massimo
Avatar utente
sergino
Messaggi: 2212
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Messaggio da sergino » 02/07/2019, 20:05

emmeicsics ha scritto:...
Se può interessare (per italiaNaturista) posso provare a contattarli e a chiedere se sono disponibili per rispondere a qualche domanda.

ciao
Massimo
Penso proprio che sia una cosa interessante, magari chiedendo direttamente a loro cosa ne pensino del lavoro associativo...
Sergio
Direttivo A.N.ITA.
Avatar utente
Alelid
Messaggi: 345
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Messaggio da Alelid » 03/07/2019, 9:28

Sostanzialmente fanno recensioni dei posti che li invitano e delle spiagge circostanti , quindi non mi stupisce che trascurino questioni più generali e potenzialmente controverse come le associazioni. Ripeto però che è positivo che facciano conoscere in tutto il mondo almeno alcuni aspetti della situazione italiana
Alessandro e Lidia
Rispondi