Percezione della nudità in base al genere

Informazioni su cosa è il naturismo, discussioni su aspetti e problematiche inerenti la pratica naturista. Articoli, video, recensioni su libri inerenti al naturismo e alla pratica naturista.
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2270
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Percezione della nudità in base al genere

Messaggio da capitan1cino » 30/11/2012, 23:42

Colgo l'occasione di due fatti di cronaca estera che secondo me fanno ben capire come nella nostra società (e non solo la nostra) la percezione del corpo nudo dipenda fortemente dal genere della persona/corpo nudo.

Il primo fatto riguarda il campione di ciclismo Alberto Contador che durante il suo allenamento sulla vetta della Pie delle Cuesta con il suo team si imbatte casualmente in una coppia con lei che posa nuda per il compagno che le sta facendo delle foto.
Il ciclista pare si sia fermato ad 'ammirare' e fotografare di spalle la donna nuda ... e a postare ad amici e conoscenti.
http://www.romagnanoi.it/news/Lifestyle/738770/Contador-vede-nudo-in-vetta.html
http://www.ilmessaggero.it/sport/altrisport/donna_nuda_contador_cima_vetta_monte/notizie/232994.shtml

Nel seguente articolo che propongo, il compagno della donna, che la stava fotografando, esce addirittura di scena ... non viene nemmeno citato nell'episodio.
Ciò che conta, è quindi la donna. Che crea sì scalpore, sorpresa, ci si ferma ad ammirarla e fotografarla ... , non certo disgusto o censura.
http://www.sportevai.it/altri-sport/ciclismo-contador-donna-nuda-sulla-strada-intermezzo-hot-allenamento/

A onor di cronaca, la coppia in questione, pare sia una coppia scambista ... il marito stava facendo alcune foto da pubblicare sul loro sito.
Non metto qui il link diretto alla loro pagina, non hanno certo bisogno di pubblicità qui, essendo questo un forum che tratta di naturismo. Mi limito a postare questo articolo:
http://america.infobae.com/notas/62160-Nudista-distrajo-a-un-campeon-del-Tour-de-France

Veniamo ora al secondo fatto, riguardante una mostra intitolata nude-men (http://www.leopoldmuseum.org/en/exhibitions/46/nude-men) che propone un percorso sulla rappresentazione del nudo maschile nella storia dell'arte, allestita in questi giorni a Vienna, e che, a causa delle proteste di alcuni visitatori e cittadini di Vienna, è stata parzialmente censurata (alcune installazioni e alcuni manifesti promozionali).

http://www.giornalettismo.com/archives/610777/lo-shock-del-nudo-maschile/
Tratto dall'articolo (in inglese) della BBC.
http://www.bbc.co.uk/news/magazine-20218094

Ora alcune opere sono forse un po' oltre le righe, allusive e, forse volutamente, provocatorie. Ma faccio notare che si trovano comunque all'interno di un percorso narrativo di tipo artistico.
Propongo di seguito la versione originale e quella censurata della locandina, per mostrare come il corpo maschile e quello femminile siano chiaramente trattati, ed evidentemente percepiti dalla massa, in modo assai differente.

Immagine
Immagine
Locandina originale
Locandina originale
uncensored.gif (67.68 KiB) Visto 3108 volte
Locandina censurata
Locandina censurata
censored.gif (65.25 KiB) Visto 3108 volte
[/hide]

:arrow: Credo che la pratica naturista contribuisca a ridurre, se non annullare, questa disparità di trattamento.

:?: Cosa ne pensate?
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2270
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Messaggio da capitan1cino » 10/10/2013, 23:49

Riproposizione dello stesso tema della mostra di Vienna, il nudo maschile dall 1800 ai giorni nostri, al museo d'Orsay di Parigi.
Anche qui il museo si è sentito in 'obbligo' di avvertire il visitatore che alcune opere potrebbero urtare la sensibilità dei visitatori più giovani.

Interessante la dichiarazione del direttore del museo, Guy Cogeval:
“La bellezza maschile genera imbarazzo, è noto. Attraversando il Museo d’Orsay in tante aree notate le bellezze femminili che trionfano, occupano intere sale, ma di nudi maschili non ne avete cosi’ tanti”.

:arrow: da Euronews - Cultura - del 30 settembre 2013 : Attenti all’uomo nudo!

Beh, direi che in ambito naturista questa differenza di percezione non sussiste ...
E poi, perchè mai dovrebbero essere i visitatori più giovani quelli più imbarazzati?
Perchè non lo sarebbero o lo sarebbero meno nel vedere un corpo femminile nella sua interezza? :?
Mi sembra ci sia un problema di fondo della nostra società ... la mancanza di educazione alla percezione della bellezza del corpo umano, compresi anche i difetti che rendono ciascuno di noi un'opera unica al mondo.
I corpi che ci vengono propinati più o meno subdolamente nei messaggi per lo più pubblicitari sono belli, tipicamente femminili, spesso ammiccanti. Tutto ciò si traduce nella percezione di 'imbarazzo' se non addirittura 'disgusto' o 'disagio' nel vedere una persona qualunque con un corpo qualunque svolgere azioni quotidiane ... come prendere pacificamente il sole o fare il bagno in una spiaggia naturista. Non è forse tutto questo assai discutibile?? :shock:

Chissà, forse mostre come questa possono contribuire a riportare la percezione del corpo nudo come qualcosa di intrinsecamente bello, indipependentemente dalla sua effettiva armoniosità e levigatezza.
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
Avatar utente
cescoballa
Messaggi: 2040
Iscritto il: 14/01/2012, 17:48
Località: Cesano Boscone(MI)
Contatta:

Messaggio da cescoballa » 11/10/2013, 17:03

Che dire se non che sottoscrivo tutto ciò che ha scritto il nostro Capitano. ;)
D'altra parte purtroppo anche all'interno del movimento naturista ci sono persone che ritengono che la bellezza sia un valore e non un disvalore (e ci può stare) ma solo se ritrae bei corpi femminili (leggere l'articolo di Maria Gabriella Curti sul n° 58 di Info Naturista) :? ; Anche Associazioni che non fanno parte della FENAIT (come Assonatura) pubblicano nel loro sito preferibilmente nudi di sole belle donne :? .
Per esperienza personale devo dire che nelle fiere dove andiamo a promuovere il naturismo ci viene spesso rimproverato (in particolare dalle donne) di mettere in copertina di Info Naturista molto spesso foto di sole "belle" donne (con gli organi genitali bene in vista) e praticamente mai foto di uomini nudi (belli o brutti poco importa) con in vista gli organi genitali.
Dal 2001 (n°10) ad oggi (n°58) le uniche copertine di Info Naturista che riportano foto di uomini nudi, con visione di genitali, sono quattro ed esattamente la n°13, la n°19, la n°26 (ma la foto è da lontano e sfuocata) e la n°28 mentre le copertine che riportano foto di donne (nella situazione che ho scritto sopra) sono ben 15 e preciamente: la 10, 14, 16, 21, 24, 29, 34, 38, 42, 43, 45, 49, 52, 53, 57 cioè il 30% circa delle copertine (le restanti copertine rispondono a mio parere ai criteri di una foto "naturista").
Forse sarebbe il caso di farlo presente a chi ha scritto l'articolo sul n° 58 della rivista e sollevare il problema della differenza della nudità femminile (sempre ben accetta e divulgata) e quella maschile (sempre parlando di foto "naturiste") non solo nella società "tessile" ma anche nel movimento naturista (magari prendendo spunto da quanto è successo a riguardo della mostra di Berlino (prima) e Parigi (adesso) ;) .
Per cui caro Alessandro chi meglio di te potrebbe preparare un bell'articolo? ;)
Francesco
Francesco Ballardini
Socio A.N.ITA. dal 1998.
emmeicsics
Messaggi: 838
Iscritto il: 17/04/2012, 12:24

Messaggio da emmeicsics » 11/10/2013, 18:40

cescoballa ha scritto: Per esperienza personale devo dire che nelle fiere dove andiamo a promuovere il naturismo ci viene spesso rimproverato (in particolare dalle donne) di mettere in copertina di Info Naturista molto spesso foto di sole "belle" donne (con gli organi genitali bene in vista) e praticamente mai foto di uomini nudi (belli o brutti poco importa) con in vista gli organi genitali.
U pilu vende sempre bene...
A parte gli scherzi, credo sia un grave errore per una rivista nudo/naturista conformarsi al modello vigente di bellezza. Significa andare contro i principi del naturismo, mi riferisco al rispetto per la propria persona e per le altre.
Ed e' anche un autogol nei confronti di chi magari si vorrebbe avvicinare a questo ambiente. Se la rivista o altri siti propongono modelli che non rappresentano la realta', si rischia di bloccare in partenza chi ha problemi di accettazione del proprio corpo.

Devo dire che sui siti italiani che trattano di nudismo/naturismo non si trova spesso quest'ultimo argomento. E' molto piu' presente nei siti di lingua inglese e non solo nel contesto nudo/naturista ma più in generale nella società, nella scuola. C'è molto più dibattito rispetto a quanto avviene in Italia.
cescoballa ha scritto: Dal 2001 (n°10) ad oggi (n°58) le uniche copertine di Info Naturista che riportano foto di uomini nudi, con visione di genitali, sono quattro ed esattamente la n°13, la n°19, la n°26 (ma la foto è da lontano e sfuocata) e la n°28 mentre le copertine che riportano foto di donne (nella situazione che ho scritto sopra) sono ben 15 e preciamente: la 10, 14, 16, 21, 24, 29, 34, 38, 42, 43, 45, 49, 52, 53, 57 cioè il 30% circa delle copertine (le restanti copertine rispondono a mio parere ai criteri di una foto "naturista").
Io sarei ottimista. Negli ultimi 2 (?) numeri c'è sempre una tua foto, ancora un po' di pazienza ed arriverai in copertina! :lol:
cescoballa ha scritto:Forse sarebbe il caso di farlo presente a chi ha scritto l'articolo sul n° 58 della rivista e sollevare il problema della differenza della nudità femminile (sempre ben accetta e divulgata) e quella maschile (sempre parlando di foto "naturiste") non solo nella società "tessile" ma anche nel movimento naturista (magari prendendo spunto da quanto è successo a riguardo della mostra di Berlino (prima) e Parigi (adesso) ;) .
:roll:
Immagino già il dibattito a distanza che ne seguirà, con variazioni su donna bella tatuata, non bella ma non tatuata, uomo né bello né brutto con piercing, ecc. :lol:
Magari bisognerebbe far presente che la rivista non deve vendere nulla. O no?

ciao
massimo
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2270
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Messaggio da capitan1cino » 16/10/2013, 23:46

cescoballa ha scritto:Che dire se non che sottoscrivo tutto ciò che ha scritto il nostro Capitano. ;)
D'altra parte purtroppo anche all'interno del movimento naturista ci sono persone che ritengono che la bellezza sia un valore e non un disvalore (e ci può stare) ma solo se ritrae bei corpi femminili (leggere l'articolo di Maria Gabriella Curti sul n° 58 di Info Naturista) :? ; Anche Associazioni che non fanno parte della FENAIT (come Assonatura) pubblicano nel loro sito preferibilmente nudi di sole belle donne :? .
Per esperienza personale devo dire che nelle fiere dove andiamo a promuovere il naturismo ci viene spesso rimproverato (in particolare dalle donne) di mettere in copertina di Info Naturista molto spesso foto di sole "belle" donne (con gli organi genitali bene in vista) e praticamente mai foto di uomini nudi (belli o brutti poco importa) con in vista gli organi genitali.
Dal 2001 (n°10) ad oggi (n°58) le uniche copertine di Info Naturista che riportano foto di uomini nudi, con visione di genitali, sono quattro ed esattamente la n°13, la n°19, la n°26 (ma la foto è da lontano e sfuocata) e la n°28 mentre le copertine che riportano foto di donne (nella situazione che ho scritto sopra) sono ben 15 e preciamente: la 10, 14, 16, 21, 24, 29, 34, 38, 42, 43, 45, 49, 52, 53, 57 cioè il 30% circa delle copertine (le restanti copertine rispondono a mio parere ai criteri di una foto "naturista").
Forse sarebbe il caso di farlo presente a chi ha scritto l'articolo sul n° 58 della rivista e sollevare il problema della differenza della nudità femminile (sempre ben accetta e divulgata) e quella maschile (sempre parlando di foto "naturiste") non solo nella società "tessile" ma anche nel movimento naturista (magari prendendo spunto da quanto è successo a riguardo della mostra di Berlino (prima) e Parigi (adesso) ;) .
Per cui caro Alessandro chi meglio di te potrebbe preparare un bell'articolo? ;)
Francesco
Non posso raccogliere l'invito di Francesco per i seguenti motivi (in ordine sparso):
1. non ho vuto il piacere (o dispiacere, a seconda dei punti di vista) di leggere l'articolo sulla rivista n.58 ...
2. non essendo io un lettore della rivista non vedo perchè dovrei scriverci sopra ... a quale titolo? Da diversi anni ho liberamente e coscientemente scelto di non ricevere più la rivista, appunto a causa delle scelte di indirizzo editoriale della stessa
3. probabilmente un mio articolo innescherebbe lunghe quanto inutili polemiche fuori e dentro la rivista stessa
4. l'editore sa perfettamente come la penso ... sarebbe forse più utile che sia qualcun altro, a scrivere un articolo, piuttosto che i soliti noti

P.S. devo dire che molto spesso mi sono trovato a disagio nel distribuire la rivista alle persone più o meno digiune di naturismo in fiera. Certe copertine e certi articoli all'interno non costituiscono certo un bel veicolo informativo ...

Detto questo, direi di chiudere il capitolo 'percezione della nudità in base al genere' su Infonaturista, per tornare a quello più generale ... ;)
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
fambros
Messaggi: 492
Iscritto il: 29/01/2012, 19:15

Messaggio da fambros » 28/10/2013, 17:06

articolo di Natalia Aspesi su La Repubblica di oggi

http://rstampa.pubblica.istruzione.it/u ... 0&tipnav=1
Ciurma del Ticino
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2270
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Messaggio da capitan1cino » 24/11/2013, 14:05

Altro spunto molto interessante sull'argomento.
In questo caso ci si interroga sulla chiara distinzione di genere nel pubblicare le notizie di gossip, dove, ancora una volta è il corpo femminile o comunque la percezione della donna a pagarne il prezzo.

:arrow: L'unità - scuola del 25 novembre 2013 : Donna e nudo

Riporto per completezza altri due rimandi:

:arrow: Blog abbatto i muri - post del 17 luglio 2013 : Amanda Palmer e la tetta che scappa

:arrow: il coraggioso e condivisibile video di denuncia:

[youtube]RRWp4B0qsW8[/youtube]

:arrow: Blog di Amanda Palmer My open letter to the Daily Mail

Una iniziativa secondo me da apprezzare molto. Brava Amanda Palmer! :D
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2270
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Messaggio da capitan1cino » 24/11/2013, 14:06

fambros ha scritto:articolo di Natalia Aspesi su La Repubblica di oggi

http://rstampa.pubblica.istruzione.it/u ... 0&tipnav=1
Riccardo, non si apre ... di che si trattava?
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
fambros
Messaggi: 492
Iscritto il: 29/01/2012, 19:15

Messaggio da fambros » 26/11/2013, 12:40

A me il link si apre tutt'ora, e' lento
Ciurma del Ticino
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2270
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Messaggio da capitan1cino » 26/11/2013, 23:05

fambros ha scritto:A me il link si apre tutt'ora, e' lento
Pare che il PDF sia in formato strano ... nel plugin del browser crea problemi :roll:

L'articolo è stato ripreso anche da una testata gay che qui riporto:
:arrow: Cinema gay del 28 ottobre 2013 : Nudi al museo - Il mistero svelato del corpo maschile
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
Rispondi