ASSOCIARSI... perchè SI!

Comunicazioni al pubblico da parte di A.N.ITA.
Consultare anche gli annunci presenti sul nostro sito http://www.italianaturista.it
Solo il Direttivo A.N.ITA. puo' aggiungere argomenti, tutti gli altri possono rispondere.
Avatar utente
Enrico Amoroso
Messaggi: 239
Iscritto il: 19/01/2020, 3:00
Contatta:

Re: ASSOCIARSI... perchè SI!

Messaggio da Enrico Amoroso » 21/07/2021, 17:54

sergino ha scritto:
> [quote="Enrico Amoroso" post_id=24397 time=1626829602 user_id=3769]
... Poi se, per potere accedere ad una spiaggia autorizzata, dovessero
> pagare 5 euro ogni volta li caccerebbero spendendo molto di più del costo di una
> tessera.
>
> sergino ha scritto:
> ...
> Io non la metterei sotto quest'ottica, le spiagge autorizzate sono pur sempre spazi
> pubblici e come tali usufruibili da tutti associati e non. Lo scopo anche statutario
> di A.N.ITA. è indirizzato anche in tal senso, altrimenti nulla ci vieterebbe di
> costruire dei recinti entro i quali rinchiuderci e costruirci in nostro piccolo
> giardino privato... Come molti all'interno del naturismo hanno sostenuto per decenni
> e continuano -purtroppo- tuttora a sostenere, privilegiando di fatto la nascita di
> strutture commerciali al posto di spazi liberi e diffusi...[/quote]
Il mio era solo un esempio e non sono favorevole al pagamento di una tassa o biglietto d'ingresso per le spiagge autorizzate. Volevo solo dire che tanti pagherebbero un biglietto d'ingresso, spendendo 50 euro per dieci frequentazioni, ma pagare 40 euro per una tessera inspiegabilmente no. Forse perché un biglietto d'ingresso sarebbe obbligatorio mentre la tessera non lo è per cui tanti si dicono "chi se ne frega" e poi sfruttano i vantaggi ottenuti dal lavoro delle associazioni.
Avatar utente
Enrico Amoroso
Messaggi: 239
Iscritto il: 19/01/2020, 3:00
Contatta:

Messaggio da Enrico Amoroso » 21/07/2021, 18:18

Su invito indiretto di Sergino mi sono letto il volantino e non vedo "confusioni" che qualcuno ci ha trovato sul problema "bambini".
La massima critica che posso fare è che darei più spazio alle motivazioni che possono portare o stimolare a sperimentare la pratica naturista che alla problematica naturismo contro libertinaggio che sintetizzerei di più. Ovvero così come è fatto mi sembra più idoneo per naturisti, iscritti e non, che praticano da tempo e sono già addentro alle problematiche trattate e meno idoneo per persone agli inizi o che potrebbero diventare naturisti, o almeno provarci una volta, se stimolati nel modo giusto.
Ovvero mettendomi nei panni di un non naturista dopo averlo letto direi "Ma perché dovrei provare a praticare naturismo?".
Ma forse la mia proposta finale è distribuire questo volantino a chi già pratica e farne un altro da dare a gente qualunque in altre circostanze in cui far leva sul senso di libertà e di benessere che il naturismo può dare oltre alla riduzione delle curiosità morbose che i ragazzi sviluppano durante la pubertà che nei ragazzi che hanno praticato naturismo, con le loro famiglie, non ci sono o sono molte ridotte.
In questi giorni, discutendo con una amica che ha problemi di depressione, ansia e attacchi di panico gli ho consigliato di trovarsi qualcosa, sia pur passeggiare nei boschi col suo compagno, che riesca a farle scaricare le tensioni che si sono accumulate dentro di lei invece di imbottirsi, purtroppo, di psicofarmaci e come esempio gli ho detto che io da ragazzo scaricavo le mie tensioni con il flipper, poi con la moto, mentre da grande praticando naturismo che, superate le inibizioni iniziali, riesce a darmi un senso di libertà, di fusione con la natura ed un senso di pace totale.
Avatar utente
sergino
Messaggi: 2645
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Messaggio da sergino » 21/07/2021, 18:56

Enrico Amoroso ha scritto:
21/07/2021, 18:18
Su invito indiretto di Sergino mi sono letto il volantino e non vedo "confusioni" che qualcuno ci ha trovato sul problema "bambini".
La massima critica che posso fare è che darei più spazio alle motivazioni che possono portare o stimolare a sperimentare la pratica naturista che alla problematica naturismo contro libertinaggio che sintetizzerei di più. Ovvero così come è fatto mi sembra più idoneo per naturisti, iscritti e non, che praticano da tempo e sono già addentro alle problematiche trattate e meno idoneo per persone agli inizi o che potrebbero diventare naturisti, o almeno provarci una volta, se stimolati nel modo giusto.
Ovvero mettendomi nei panni di un non naturista dopo averlo letto direi "Ma perché dovrei provare a praticare naturismo?".
Ma forse la mia proposta finale è distribuire questo volantino a chi già pratica e farne un altro da dare a gente qualunque in altre circostanze in cui far leva sul senso di libertà e di benessere che il naturismo può dare oltre alla riduzione delle curiosità morbose che i ragazzi sviluppano durante la pubertà che nei ragazzi che hanno praticato naturismo, con le loro famiglie, non ci sono o sono molte ridotte.
In questi giorni, discutendo con una amica che ha problemi di depressione, ansia e attacchi di panico gli ho consigliato di trovarsi qualcosa, sia pur passeggiare nei boschi col suo compagno, che riesca a farle scaricare le tensioni che si sono accumulate dentro di lei invece di imbottirsi, purtroppo, di psicofarmaci e come esempio gli ho detto che io da ragazzo scaricavo le mie tensioni con il flipper, poi con la moto, mentre da grande praticando naturismo che, superate le inibizioni iniziali, riesce a darmi un senso di libertà, di fusione con la natura ed un senso di pace totale.
Il senso di quello scritto era volutamente incentrato sulla questione che ai messo in risalto. Il messaggio: solo dei presidi seri riescono ad allontanare persone che fraintendono, volutamente o meno, il concetto dello star nudi in spiaggia... e quindi, diretto a quanti sono scettici fare naturismo in Italia, perchè... e, ad esempio, vanno tranquillamente all'estero perchè li si è più tranquilli... oppure perchè una donna in una spiaggia naturista rischia di essere importunata prechè in molti fraintendono la sua presenza nuda!
Sergio
Direttivo A.N.ITA.
Rispondi