Galà di Nuoto 2020: la FENAIT indignata per la decisione presa da INF

Comunicazioni al pubblico da parte di A.N.ITA.
Consultare anche gli annunci presenti sul nostro sito http://www.italianaturista.it
Solo il Direttivo A.N.ITA. puo' aggiungere argomenti, tutti gli altri possono rispondere.
Avatar utente
sergino
Messaggi: 2416
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Re: Galà di Nuoto 2020: la FENAIT indignata per la decisione presa da INF

Messaggio da sergino » 28/02/2020, 20:42

capitan1cino ha scritto:
28/02/2020, 14:35
Alelid ha scritto:
27/02/2020, 15:18
Non credo di dire nulla che non sappiate già riportando un estratto dallo statuto INF-FNI:
§ 4: Ordinary Membership
1. Ordinary membership in the INF-FNI can be obtained by umbrella organizations (federations) of national naturist/nudist organizations. Only one federation from any given country can be recognized as an ordinary member. The Central Committee will decide on admission as an ordinary member.
§ 5: Extraordinary Membership
The following may join as extraordinary members without voting rights:
1. Physical persons from countries without a national federation and
2. With the permission of the national federations as stated under § 4, organizations and companies based in the country in question which represent, support, or are otherwise involved in naturism/nudism. The Central Committee will decide on admission as an extraordinary member.

E' espresso chiaramente che le federazioni raccolgono organizzazioni NAZIONALI e che è riconosciuta solo una federazione per ogni paese.
Inoltre è chiaro che l'iscrizione come membri straordinari è ammessa solo a persone FISICHE di paesi senza federazione nazionale o associazioni BASATE nel paese che rappresentano.

Non mi pare che ci siano indicazioni su organizzare eventi in paesi diversi da quello della propria federazione ma mi pare che quanto sopra sia già abbastanza
Sembra che sia lo statuto di LNV a non essere in linea con quello INF e permettere che UNI possa aderirvi :shock: :roll:
Concordo con Alessandro, uno statuto studiato ad uopo per permettere ai "nostri" di fare quello che stanno facendo e cioè tentare di distruggere il movimento naturista italiano, sovrapponendo i propri interessi economici a quelli dello sviluppo del naturismo sul territorio del nostro paese.
Detto questo, non è comunque giustificabile che una organizzazione estera organizzi provocatoriamente in Italia una iniziativa del genere,questa azione ha il solo scopo di delegittimare la FENAIT!

A proposito di statuti, leggiucchiando quello di UNI, non sarei proprio convinto che sia legittimo che questi possano aderire ad una federazione estera. Se fossi un socio o ex socio UNI vedrei proprio di fare un bel esposto...
ART.2 - Oggetto sociale.
L'UNI ha come scopo : ... le quote di associazione alla FENAIT/FNI e tutte le altre spese decise di volta in volta dalla Direzione.

Sempre che quello riporta dal sito UNI sia uno statuto valido...
Sergio
Direttivo A.N.ITA.
Avatar utente
Andrea vi
Messaggi: 471
Iscritto il: 16/04/2012, 20:48
Località: Vicenza

Messaggio da Andrea vi » 28/02/2020, 21:05

Be'per esempio nello statuto dell'UNI c'è pure scritto che tutti i soci hanno pari diritti quando sappiamo che un uomo se non porta una **** alle betulle non ci entra neanche se ha la tessera dell'uni
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2264
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Messaggio da capitan1cino » 28/02/2020, 23:12

Cerchiamo di tornare in argomento ed evitare affermazioni dannose ...
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
nudomark
Messaggi: 1600
Iscritto il: 12/01/2012, 17:48
Località: Como

Messaggio da nudomark » 29/02/2020, 2:20

Ho detto che non avrei più partecipato al forum e confermo ma su questo argomento credo di essere ben preparato visti i miei 25 anni di associazionismo e le amicizie internazionali.
Eunat non rappresenta INF in toto ma solo le federazioni Europee, questioni gravi di questo tipo vanno portate al Congresso INF dove le federazioni americane ed extraeuropee hanno un peso superiore e spesso sono in disaccordo con gli Europei (i soliti che muovono i fili...)e li concentrerei gli sforzi di Fenait per far rispettare lo statuto INF che:
- NON consente ad uno stato di avere più di una federazione di riferimento e che consente iscrizioni fuori dalle associazioni federate solo a persone fisiche che non possano rivolgersi alla federazione dello stato di appartenenza perchè non presente. Lo statuto INF NON prevede che associazioni di un paese possano far parte di federazioni di un altro paese. Se così fosse si sposterebbero arbitrariamente i "pesi" di alcune federazioni in quanto gli iscritti determinano i voti delle federazioni. Ad es. se il paese "incriminato" fino ad ora aveva 50 tesserati ed ora per es. arrivasse a 1000 ovviamente avrebbe un peso diverso. Basta far capire questo ad alcuni stati che molto cambierebbe...(Ma sicuramente lo sanno bene e in assemblea INF ci sono persone serie...garantisco)
Non sono a conoscenza di dove faranno questo Galà (Torino?) ma di sicuro non in un posto che vivrà di rendita per questo, quanto garantito dai partecipanti copre forse a malapena le spese. Quindi non si parla di questioni economiche in questo caso ma semmai di favoritismi personali e, aggiungo, di poco peso di FENAIT in questo momento nei confronti delle federazioni estere.
E' qui che si deve lavorare se si vole cambiare le cose anche in INF, soprattutto capendo cosa vogliono fare Inglesi ed Olandesi al prossimo congresso...
Sarebbe opportuno che le associazioni italiane facessero fronte comune per supportare Fenait, da quello che mi risulta invece oltre a non chiudere uno statuto in mesi di lavoro (?) si pensa ad altro, ma questo è un discorso in cui non mi addentro prima di suscitare le solite reazioni ed andare off topic.
nudomark
Messaggi: 1600
Iscritto il: 12/01/2012, 17:48
Località: Como

Messaggio da nudomark » 29/02/2020, 2:38

Aggiungo che alcuni anni (2016) fa ho avuto una lunga discussione con l'allora presidente Fenait, e l'attuale presidente INF sulla gestione di tutte le problematiche INF relative alle contrastanti visioni della realtà naturista internazionale proprio in merito alla gestione delle risorse economiche da parte INF. Problematiche sollevate dalle federazioni americane e pubblicate su vari siti. Se servisse un mio contributo in merito alla questione sono a disposizione.
Credo vada fatto un grosso lavoro di p.r.con tutte le federazioni di peso. Per farlo ci vuole gente che conosca bene la realtà all'interno di INF e sappiamo bene chi è in quel mondo da decenni...e tuttora ha membri di peso pubblico in INF/Eunat. Come mai?
nudomark
Messaggi: 1600
Iscritto il: 12/01/2012, 17:48
Località: Como

Messaggio da nudomark » 29/02/2020, 3:47

Il board di INF/FNI come da sito INF pubblico, leggete bene 1+1=2

President
Sieglinde IVO
Eduard-Nittner-Strasse 16/1
AT–4063 Hörsching
Austria


Vice-President Secretariat
Jean PETERS
60, boulevard Robert Schuman
L-8340 OLM
G-D of Luxembourg


Vice-President Finances
Rolf Beat HOSTETTLER
Neumattweg 4
Postfach 4
CH-3671 Brenzikofen
Switzerland


Assessor Europe
Christoph MÜLLER
D-50389 Wesseling
Germany


Assessor Non-European countries
Gregers Moller
211 Soi Prasert-Manukit 29
Prasert Manukit Road
10230 Bangkok
Thailand


Cash Checkers
Armand CEOLIN
54, Am Letschert
LU-8711 Boevange/Attert
Luxembourg

Dominique DUFOUR
11 rue Philippe Seguin
F-88000 EPINAL
France

Subst. for Cash Checkers
Henri Hermans
Vlasakkerweg, 48
Zip: 3811 MT
Amersfoort
The Netherlands


President of the Legal Council
Hervé Begeot
8, rue Mercière
F-67000 Strasbourg

Protection of Naturism (PN)
Not occupied since 18.2.2019

Social Media (SM)
Rosita Dal Soglio
Via Lanzo, 33
10040 La Cassa - TORINO
ITALY


EuNatCom officials: (ENC)
ENC Secretary:-
Armand Ceolin
54, Am Letschert
LU-8711 Boevange-sur-Attert

ENC-ENY Youth Officer:-
Daniela Schleicher
Raitz-von-Frenz Strasse
D-41564 KAARST
Germany

ENC Sports Officer:-
Angela RUSSELL
189, Sedgemoor Road
Coventry
Great-Britain CV3 4DY
Avatar utente
sergino
Messaggi: 2416
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Messaggio da sergino » 01/03/2020, 7:48

Grazie per il tuo intervento Marco,
Non sono molto addentro alle questioni FENAIT/INF, ci sono giochi che, come a suo tempo per la situazione italiana, cerco di rifuggire perchè non ne comprendo la logica ed il senso.

Le cose forse stanno comunque cambiando anche all'interno della struttura internazionalizzale, come del resto sono cambiate anche in FENAIT e forse non ne sei informato in modo sufficiente.
Per la situazione internazionale, vi sono situazioni nuove, in evoluzione e questi sembrerebbero essere dei colpi di coda che, come per la questione italiana, andranno ad esaurirsi e dimostrarsi per quello che realmente sono. Per la cronaca sembrerebbe vi siano realtà anche europee che non digeriscono lo status quo esistente, ma non hanno assolutamente voce, come si evince anche dalla lista della dirigenza INF che tu gentilmente hai voluto riportare.

La situazione italiana è anche questa un po' più complessa di come la descrivi tu. fino a pochi mesi fa vi erano ancora presenti ufficialmente i "nostri", anche se non prendevano parte alle poche riunioni, e la loro ombra "malefica" (intesa come presenza divisoria), pesava sulle decisioni. Ora è stata fissata un'assemblea per il 21 marzo nella quale la nuovo dirigenza FENAIT, verrà finalmente nominata e si creeranno senza dubbio le condizioni per un futuro ed un agire chiaro della Federazione che finalmente terrà conto delle associazioni italiane ed agirà in modo chiaro nei confronti di quelle che sono state le provocazioni dei "torinesi" ed avvallate da EUNAT.
Sergio
Direttivo A.N.ITA.
Avatar utente
cescoballa
Messaggi: 2032
Iscritto il: 14/01/2012, 17:48
Località: Cesano Boscone(MI)
Contatta:

Messaggio da cescoballa » 08/08/2020, 8:35

Riprendo questa discussione per rientrare in argomento Galà di Nuoto 2020 (mi pare che nei messaggi precedenti si sia andato abbondantemente fuori tema).
In questo periodo (agosto) gli altri anni si erano già formalizzate le iscrizioni e si era al saldo delle quote di partecipazione; quest'anno, al di là della decisione se partecipare o meno come FENAIT (a proposito c'è stata qualche decisione in merito da parte dell'assemblea o del C.D. FENAIT?) non si sa nemmeno se ci sarà. Qualcuno sa qualcosa in proposito? Il responsabile dello sport (Francesco Doronzo) ha avuto qualche comunicazione da INF o EUNAT?
In conclusione, il Galà di nuoto 2020 a Torino, organizzato da una Federazione estera in Italia, si terrà?
Se qualcuno ha informazioni in proposito "batta un colpo" ;) :)
Francesco
Francesco Ballardini
Socio A.N.ITA. dal 1998.
Avatar utente
cescoballa
Messaggi: 2032
Iscritto il: 14/01/2012, 17:48
Località: Cesano Boscone(MI)
Contatta:

Messaggio da cescoballa » 08/08/2020, 14:50

Ringrazio Stefano Morra, consigliere FENAIT, per avermi inviato il comunicato dell'INF in cui viene annullato il Galà di nuoto del 2020 a Torino.
Se qualcuno è in grado (capace) di mettere il comunicato ha il mio grazie 😉🙂.
Francesco
Francesco Ballardini
Socio A.N.ITA. dal 1998.
Avatar utente
andrea.mira
Messaggi: 18
Iscritto il: 10/06/2017, 21:40

Messaggio da andrea.mira » 08/08/2020, 21:37

L'evento per il 2020 è definitivamente cancellato.

Ecco il comunicato ufficiale:
https://fenait.org/gala-di-nuoto-2020-cancellazione/
Rispondi