SPETTACOLO TEATRALE "BESTIE DI SCENA"

Sezione dedicata alla pubblicazione di eventi e incontri naturisti o inerenti alla promozione dell'idea naturista.
Avatar utente
francaiamele
Messaggi: 238
Iscritto il: 23/01/2012, 22:13

SPETTACOLO TEATRALE "BESTIE DI SCENA"

Messaggio da francaiamele » 19/04/2018, 11:40

Ciao a tutti,
vi segnalo questo spettacolo teatrale "Bestie di scena" in programmazione a Milano dal 9 al 20 maggio. al Piccolo Teatro Strehler.
https://www.piccoloteatro.org/it/2017-2 ... e-di-scena

Martedì, giovedì e sabato ore 19,30
Mercoledì e venerdì ore 20,30
Domenica ore 16.


Questo spettacolo che consiglio molto (l'ho visto l'anno scorso e mi è piaciuto tantissimo), porta in scena quattordici attori sul palcoscenico che recitano nudi nella loro naturalezza.
La stessa naturalezza che noi naturisti auspichiamo nella società senza pregiudizi e preconcetti negativi.

Dal programma di scena:
"Un palcoscenico pieno di insidie e di tentazioni, il luogo del peccato il mondo terreno. Lì c'è tutto ciò che serve: la casa, la stanza dei giochi, l'odio. l'amore, il sentiero, il rifugio dove trovare riparo.
Da qui ha inizio un viaggio "nel" e "attraverso" il corpo degli interpreti, impegnati ad esprimere la disperata umanità di un gruppo di individui che si illudono, lottano, palpitano la vita......
Il mestiere dell'attore, delicata creatura che si denuda davanti al pubblico e alla quale tutti - registra e spettatori - guardano con amore, in quanto simbolo della solitudine e della fragilità dell'individuo scaraventato in un mondo ostile".

Franca
Ultima modifica di francaiamele il 20/04/2018, 23:27, modificato 2 volte in totale.
Franca Iamele
Socia A.N.ITA. dal 1998
Visan
Messaggi: 34
Iscritto il: 29/12/2016, 10:23

Messaggio da Visan » 19/04/2018, 12:14

Ottima segnalazione. Molto spesso Emma Dante, bravissima regista teatrale siciliana, inserisce scene di nudo nei suoi spettacoli. Uno più bello dell'altro. In Operetta Burlesca recita il marito in alcune scene nudo, tranquillamente senza problemi.
"La stessa naturalezza che noi naturisti auspichiamo nella società senza pregiudizi e preconcetti negativi" ci. Magari...

visan
Avatar utente
giampi
Messaggi: 441
Iscritto il: 22/02/2012, 23:34

Messaggio da giampi » 19/04/2018, 12:44

Io e Paola abbiamo già prenotato per sabato 12 maggio 2018, ci si può incontrare dopo lo spettacolo.
Ciao
Giampietro Tentori - Presidente A.N.ITA.
Avatar utente
itaindo
Messaggi: 724
Iscritto il: 17/01/2013, 0:51
Località: Rozzan(geles) (MI)

Messaggio da itaindo » 19/04/2018, 12:51

Il link allo spettacolo 2018 e' qui:
https://www.piccoloteatro.org/it/2017-2 ... e-di-scena
Rossella
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2208
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Messaggio da capitan1cino » 20/04/2018, 17:11

Anche io presente sabato 12
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
emmeicsics
Messaggi: 770
Iscritto il: 17/04/2012, 12:24

Messaggio da emmeicsics » 20/04/2018, 18:02

Visan ha scritto:Ottima segnalazione. Molto spesso Emma Dante, bravissima regista teatrale siciliana, inserisce scene di nudo nei suoi spettacoli. Uno più bello dell'altro. In Operetta Burlesca recita il marito in alcune scene nudo, tranquillamente senza problemi.
"La stessa naturalezza che noi naturisti auspichiamo nella società senza pregiudizi e preconcetti negativi" ci. Magari...
E deve fare uno sforzo visto ciò che ha dichiarato in alcune interviste:
Soprattutto nessuna volontà di provocare: «Tanto più che non amo il nudo in teatro, mi mette a disagio». Finché è diventato chiaro che centrale non era il nudo bensì il denudamento: «La cosa più bella è stata scoprire la sparizione dell’enfasi che di solito accompagna il denudarsi estremo: ciò che abbiamo fatto è stato portarlo a qualcosa di prosaico».
Da Venerdì di Repubblica: http://www.minimaetmoralia.it/wp/bestie ... mma-dante/

ciao
Massimo

p.s. cos'è il denudarsi NON estremo?
Avatar utente
cescoballa
Messaggi: 1886
Iscritto il: 14/01/2012, 17:48
Località: Cesano Boscone(MI)
Contatta:

Messaggio da cescoballa » 20/04/2018, 19:16

Non ho letto l'intervista che cita Massimo per cui non conosco il contesto in cui Emma Dante afferma quelle cose; quel che so per certo è che Emma Dante, che mio figlio conosce bene avendoci lavorato per oltre un anno, non è naturista ma ha usato il nudo integrale in molti suoi spettacoli teatrali rendendo il nudo (sia maschile che femminile) una cosa normale.
Francesco
Francesco Ballardini
Socio A.N.ITA. dal 1998.
Avatar utente
cescoballa
Messaggi: 1886
Iscritto il: 14/01/2012, 17:48
Località: Cesano Boscone(MI)
Contatta:

Messaggio da cescoballa » 20/05/2018, 21:44

Qualcuno è andato a vederlo? Cosa ne pensa? Io sono andato l'anno scorso e mi era piaciuto molto, ne avevo anche scritto sul forum.
Francesco.
Francesco Ballardini
Socio A.N.ITA. dal 1998.
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2208
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Messaggio da capitan1cino » 21/05/2018, 19:11

Premesso che sono andato a vedere lo spettacolo volutamente impreparato, ovvero non conoscendo l'autrice dello spettacolo e nemmeno le chiavi di lettura, così come poteva approcciarsi uno spettatore curioso. Sono rimasto un po' spiazzato.
Mi sarei aspettato che gli attori pervenissero alla loro condizione finale attraveso un dialogo tra loro o un monologo. E' stato invece tutto molto fisico, ovvero gli attori hanno iniziato a spogliarsi, sembra, come semplice soluzione per ovviare al loro sudare (sottolineato dagli attori all'atto dello spogliarsi). Stessa sensazione di pretestuosità anche nelle fasi seguenti, dove compaiono in scena improvvisamente degli oggetti con cui gli attori interagiscono in vario modo ... Mi sarei aspettato lo svolgersi di un qualche genere di sceneggiatura. Invece nulla di tutto ciò.
Come detto, assai spiazzante.
Leggendo a posteriori il libiricino che era in distribuzione all'ingresso che fornisce la chiave di lettura allo spettacolo, le mancanze da me indicate sembra siano volute, allo scopo di spiazzare lo spettatore, che dovrebbe sentirsi a disagio all'inizio a causa della nudità degli attori, disagio via via superato man mano che gli attori agiscono sul palco con maggiore naturalezza, fino a presentarsi al pubblico in fila, nudi, per ricevere gli applausi di chiusura.
Devo dire che da naturista, parte del gioco, fortemente psicologico, non poteva funzionare a dovere essendo io abituato alla nudità mia e altrui. Ciò che mi creava disagio non era la nudità ma il senso di alienazione e goffaggine di alcuni movimenti, che probabimente nel mio caso erano amplificati mancando le sensazioni di disagio legate alla percezione delle nudità sul palco.
Sempre a posteriori, trovo interessante l'elaborazione del senso del pudore rappresentato in modo (volutamente, credo) goffo con gli attori che cercano di coprirsi a vicenda all'inizio (geniale il fatto che tale bisogno mancasse agli attori a cui il vicino aveva coperto gli occhi, a rappresentare che il problema del pudore è in realtà insito in colui che guarda). Pudore che viene via via superato fino a svanire, come detto, a fine spettacolo.
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
Avatar utente
giampi
Messaggi: 441
Iscritto il: 22/02/2012, 23:34

Messaggio da giampi » 21/05/2018, 23:39

Condivido le considerazioni di Alessandro.
Ho trovato le "bestie di scena", prima ancora di attori, dei prodigiosi atleti.
E' uno spettacolo che consiglierei a un non Naturista, anche se un "ripasso" sulla naturalezza dello stare nudi non guasta mati. Dentro poi ci stanno tutta una serie di riflessioni sul genere umano, dall'amore alla guerra, dalla sete alla lotta per il cibo, dagli steriotipi a all'evoluzione della specie.
Il tutto in un ora di spettacolo.
giampi
Giampietro Tentori - Presidente A.N.ITA.
Rispondi