Terni. Accusato di violenza sessuale vs figlia, scagionato

Sezione dedicata agli aspetti legali inerenti la pratica naturista.
Avatar utente
Andrea vi
Messaggi: 471
Iscritto il: 16/04/2012, 20:48
Località: Vicenza

Re: Terni. Accusato di violenza sessuale vs figlia, scagiona

Messaggio da Andrea vi » 15/10/2013, 20:56

capitan1cino ha scritto: Va anche considerato che è difficile fare valutazioni oggettive basandosi solamente sulle informazioni contenuti in due articoli di giornale ... se si è arrivati a un processo, forse, c'erano altre aggravanti a contorno...
è quello l'assurdo:se la perizia è negativa ci deve essere stata per forza una falsa testimonianza per cui qualcun altro sarebbe dovuto uscire dal tribunale con le manette ai polsi,cosa che non risulta
emmeicsics
Messaggi: 817
Iscritto il: 17/04/2012, 12:24

Messaggio da emmeicsics » 15/10/2013, 23:58

Andrea vi ha scritto: è quello l'assurdo:se la perizia è negativa ci deve essere stata per forza una falsa testimonianza per cui qualcun altro sarebbe dovuto uscire dal tribunale con le manette ai polsi,cosa che non risulta
Dando per scontato che il contenuto di un articolo di un quotidiano non è un verbale di Polizia, la descrizione dei fatti, definita altrove inequivocabile, data nell'articolo che segue, difficilmente potrebbe essere considerata come falsa testimonianza:

http://www.ilmessaggero.it/home_initali ... 9463.shtml

Un comportamento normale come quello di un genitore che gioca con a cavalcioni il figlio o la figlia, diventa equivoco se entrambi sono nudi e se chi assiste non è preparato ad interpretare correttamente quel che vede.

ciao
Massimo
fambros
Messaggi: 492
Iscritto il: 29/01/2012, 19:15

Messaggio da fambros » 16/10/2013, 8:49

capitan1cino ha scritto:Va anche considerato che è difficile fare valutazioni oggettive basandosi solamente sulle informazioni contenuti in due articoli di giornale ... se si è arrivati a un processo, forse, c'erano altre aggravanti a contorno...
l'unica cosa di male che hanno fatto era stare nudi .....
Ciurma del Ticino
Avatar utente
Andrea vi
Messaggi: 471
Iscritto il: 16/04/2012, 20:48
Località: Vicenza

Messaggio da Andrea vi » 16/10/2013, 17:37

Un comportamento normale come quello di un genitore che gioca con a cavalcioni il figlio o la figlia, diventa equivoco se entrambi sono nudi e se chi assiste non è preparato ad interpretare correttamente quel che vede
appunto un testimone non dovrebbe interpretare,ma limitarsi a dire cosa ha visto
emmeicsics
Messaggi: 817
Iscritto il: 17/04/2012, 12:24

Messaggio da emmeicsics » 16/10/2013, 21:34

Andrea vi ha scritto:appunto un testimone non dovrebbe interpretare,ma limitarsi a dire cosa ha visto
I testimoni avranno riferito alle forze di Polizia: ho visto un uomo ed una bambina nudi e l'uomo toccava la bambina
Le forze di Polizia lo avranno riferito ad un magistrato il quale avrà deciso che era il caso di indagare meglio. Sentiti i testimoni avrà ritenuto che era il caso di procedere. A questo punto anche il GIP avrà valutato la testimonianza raccolta ed avrà ritenuto l'accusa valida e legittimo istruire un processo.
Riassumendo: di persone non preparate culturalmente ad interpretare i fatti ce ne sono parecchie.
Il ritardo legislativo dell'Italia riguardo al nudismo non nasce dal nulla, ha profonde radici culturali nella società, ad ogni livello.

ciao
Massimo
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2264
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Messaggio da capitan1cino » 16/10/2013, 23:30

emmeicsics ha scritto:
Andrea vi ha scritto:appunto un testimone non dovrebbe interpretare,ma limitarsi a dire cosa ha visto
I testimoni avranno riferito alle forze di Polizia: ho visto un uomo ed una bambina nudi e l'uomo toccava la bambina
Le forze di Polizia lo avranno riferito ad un magistrato il quale avrà deciso che era il caso di indagare meglio. Sentiti i testimoni avrà ritenuto che era il caso di procedere. A questo punto anche il GIP avrà valutato la testimonianza raccolta ed avrà ritenuto l'accusa valida e legittimo istruire un processo.
Riassumendo: di persone non preparate culturalmente ad interpretare i fatti ce ne sono parecchie.
Il ritardo legislativo dell'Italia riguardo al nudismo non nasce dal nulla, ha profonde radici culturali nella società, ad ogni livello.

ciao
Massimo
Ho il profondo sospetto che se l'uomo e la bimba non fossero stati nudi, le cose sarebbero andate differentemente ...
Come dice Massimo, il problema è innanzitutto di tipo culturale ... non a caso la nostra è un'assocazione culturale ... ;)

Se il mio sospetto fosse fondato, torniamo all'urgenza di una legge che tuteli il diritto di ogni cittadino di poter praticare naturismo senza incappare in situazioni di questo genere.
Non si tratta semplicemente di voler sfruttare una risorsa turistica, che per quanto corposa rimane pur sempre di nicchia ... ma nell'evitare che situazioni di questo genere possano ancora verificarsi.
Come ricordato da qualcuno, non solo il naturista, figli e moglie hanno subito dei danni. Ma è proprio lo Stato italiano, le sue istituzioni che sembrano venir meno alle loro finalità.
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
Avatar utente
Andrea vi
Messaggi: 471
Iscritto il: 16/04/2012, 20:48
Località: Vicenza

Messaggio da Andrea vi » 17/10/2013, 7:21

"ho visto un uomo ed una bambina nudi e l'uomo toccava la bambina"appunto se ha detto così,una volta accertato che non era vero questa è come minimo falsa testimonianza come massimo calunnia,ma il testimone non dovrebbe uscirne indenne
Rispondi