INF su spiaggia maltese

Informazioni e recensioni su località e strutture su dove praticare naturismo all'estero.
Rispondi
emmeicsics
Messaggi: 873
Iscritto il: 17/04/2012, 12:24

INF su spiaggia maltese

Messaggio da emmeicsics » 15/02/2021, 15:16

Ho trovato questa notizia di qualche mese fa su un intervento dell'INF e della presidente Ivo per sollecitare il primo ministro maltese Abela a modificare il codice penale ed autorizzare un'unica spiaggia:
MaltaToday del 13 ottobre 2020 - International naturists want Abela to relax public nudity rules

La nostra deve andare in vacanza a Malta la prossima estate? ;-)

È la prima volta che leggo di un intervento diretto dell'INF presso un governo.

ciao
Massimo
Avatar utente
Alelid
Messaggi: 446
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Messaggio da Alelid » 15/02/2021, 16:44

Insolito anche che si spendano a favore di spiagge e non di strutture commerciali. Comunque Malta non è l'unico paese dell'Unione europea senza spiagge ufficiali, c'è anche Cipro, dove in più non sono rari i cartelli "no nudism"
Alessandro e Lidia
Avatar utente
19alberto60
Messaggi: 10
Iscritto il: 26/03/2014, 10:42
Località: Segrate (MI) - Sono membro del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.

Messaggio da 19alberto60 » 25/02/2021, 20:13

Ottimo che INF si attivi per far allentare le rigide norme in vigore a Malta. Rigide ma, come sempre con Eccezioni. Noi ci siamo stati per una settimana nel lontano novembre 2010 e, anche grazie ad un naturista locale, abbiamo potuto godere in nudità di alcune splendide spiagge. Dopo quell'esperienza pubblicammo sul forum iNudisti (e altrove) un articolo/guida che vi riproponiamo qui. Non abbiamo più avuto occasione di tornare a Malta na non abbiamo motivo di ritenere che le indicazioni non siano valide anche tuttora.

Alberto e Elena

Naturismo a Malta

A metà novembre 2010 abbiamo passato una settimana di vacanza a Malta. Clima perfetto, mare bellissimo e ancora caldo, cultura storia e arte per tutti i gusti, accoglienza affettuosa da parte dei maltesi, cibo eccellente, vini altrettanto buoni e costi molto contenuti. Ma tutto questo lo potete scoprire con una qualsiasi brochure di agenzia turistica. Quello che, invece, non vi diranno è che a Malta e a Gozo ci sono svariate belle spiagge dove si può praticare il naturismo. Non ve lo diranno perché, ufficialmente, a Malta è vietato e sulle spiagge tessili è vietato pure il topless.

Prima di partire avevamo contattato in rete un naturista locale che ci ha dato alcune indicazioni e che poi abbiamo incontrato, condividendo una splendida giornata sull’isola di Gozo. Lui ci aveva tranquillizzato circa la tolleranza di cui godono i naturisti in poche spiagge maltesi e confermato che altrove non era assolutamente consigliabile spogliarsi.

Noi abbiamo passato una settimana memorabile, un’esperienza che consigliamo vivamente.

Il clima: a metà novembre le temperature minime erano di 15°C, le massime intorno ai 24°C e la temperatura del mare era superiore ai 21°C. Non caldissima ma comunque balneabile, soprattutto nelle ore pomeridiane. A quella stagione, da noi, sono più utili ombrello e cappotto che telo-spugna e crema solare.

I luoghi a Malta: a Malta si arriva dappertutto e facilmente col servizio di bus pubblici (www.arriva.com.mt). Antiquati, sgangherati ma efficienti e bellissimi con la loro sgargiante colorazione giallo-rossa (costano pochissimo: 12 Euro per un biglietto di libera circolazione di 7 giorni).
Sull’Isola di Malta le spiagge naturiste sono solo due, entrambe nella zona nord-occidentale, tra Golden Bay e Ghajn Tuffieha Bay e Gnejna Bay. Si tratta di tre baie adiacenti l’una all’altra. La prima, più a nord, è assolutamente tessile, con grossi e lussuosi alberghi e frotte di turisti un po’ snob. Subito a sud c’è Ghajn Tuffieha, una spiaggia tessile, con un piccolo bar-ristorante, all’estremo meridionale della quale c’è una spiaggetta naturista. Per raggiungerla dovete prendere il bus che fa capolinea a Golden Bay (n°23 da Valletta, Sliema, Naxxar o Mosta, o n°102 da Mellieha) e scendere alla penultima fermata. Dalla fermata in pochi metri ad un posteggio con chiosco che vende bibite, dietro al quale una scalinata in cemento scende fino alla spiaggia. Per raggiungere la zona naturista all’estremità della baia potete camminare lungo la spiaggia o (preferibile) seguire uno dei tanti sentierini che attraversano la macchia mediterranea poco più in alto del litorale.

Molto più belli ed ampi sono però la spiaggia e gli scogli di Gnejna Bay che si raggiungono facilmente da Ghajn Tuffieha. Sempre seguendo i sentierini di cui sopra, raggiungete un evidente colletto sabbioso che chiude Ghajn Tuffieha a sud. Di li potete valicare direttamente il colletto, scendendo per ripidi calanchi e improbabili tracce di sentiero fino alla spiaggia sottostante (rapido ma sconsigliabile: servono buone calzature e una certa confidenza con l’escursionismo su terreni impervi). Molto meglio, invece, salire a monte del colletto sempre per sentierini che poi traversano a destra. Vedrete sotto di voi la baia con la spiaggia e due piccoli promontori di arenaria chiara (quasi dei moli naturali). Quando sarete sulla verticale del secondo, potrete raggiungerlo scendendo facilmente per tracce di sentiero. Questo secondo promontorio è la zona di confine tessile/nudista. Meglio spostarsi a destra sul primo promontorio o continuare ancora fino alla spiaggia che è proprio sotto i calanchi del colletto sabbioso.

I luoghi a Gozo: Anche a Gozo c’è un servizio di bus pubblici, gestito però da un’altra società. Il vostro biglietto di Malta non sarà utilizzabile a Gozo. Il servizio non è così capillare e, per raggiungere i luoghi meno serviti, è certamente possibile noleggiare uno scooter (non è necessaria un’automobile).
20111221214554_Gozo%20Beaches.jpg
Gozo, la seconda isola dell’arcipelago maltese, offre molte più possibilità per il naturista. Il posto di elezione è certamente Ghajn Barrani (n°1 sulla mappa): una spianata di arenaria blu pochi centimetri sopra il livello del mare. Non trascurabile la presenza di una sorgente di acqua dolce in loco. Un posto stupendo che, purtroppo, abbiamo visto solo dall’alto perché il mare in burrasca lo spazzava di onde. E’ situata nel nord dell’isola, tra due delle più famose spiagge di Gozo: Marsalforn e Ramla il-Harma (Red Sand Beach). Si può raggiungerla con i bus n°322 dal porto di Mgarr, Nadur, Ramla, Xaghra o Marsalforn, o n°302 dalla capitale Victoria (Rabat), Dwejra, San Lawrenz, Xewkija o Nadur.

Molto più facile da raggiungere è la spiaggetta di Fort Chambray (n°3 sulla mappa), una sottile lingua di litorale posta sulla verticale dell’omonimo forte. Poca spiaggia, facile accesso al mare (attenzione ai ricci) e dopo qualche decina di metri in acqua bassa, nuotate in acqua cristallina e profonda. Nelle vicinanze c’è una stupenda baia naturale ma è zona assolutamente tessile. E’ raggiungibile a piedi da est dal porto di Mgarr (dove arrivate col traghetto da Malta) semplicemente camminando lungo la costa. Si raggiunge altresì da ovest dal villaggio di Ghajnsielem. Bisogna seguire le indicazioni per i “Ship Wrecks” una zona dove sono stati affondati relitti di imbarcazioni per la gioia dei subacquei. Dal posteggio si cammina verso ovest, costeggiando la baia naturale tessile e si raggiunge la spiaggetta.

Un altro luogo bellissimo ma non molto facile da raggiungere è il-Gebla tal-Halfa (n°2 sulla mappa), caratterizzato da una roccia che i locali considerano a forma di fungo e chiamano Fungus Rock. E’ nei pressi dell’estremità orientale dell’isola di Gozo. Una piccola baia con litorale di arenaria pianeggiante e la Fungus Rock in mezzo: un posto divino! Si raggiunge dal villaggio di Qala (bus n° 303 dall porto Mgarr, Nadur, Xewkija o la capitale stessa Victoria (Rabat).

Un altro posto fantastico è Ghar il-Qamh noto anche come Wied l-Ghasri. Uno stretto fiordo alla foce di un ruscello, con una spiaggia di ciottoli rotondi e comodi. Si raggiunge dall’alto con un sentierino non troppo impegnativo. Non è raggiungibile col trasporto pubblico.

Come potete vedere dalla mappa, a Gozo ci sono moltissime altre possibilità. Va tenuta in conto la direzione del vento. Quando ci siamo stati noi tutto il litorale esposto a nord era spazzato dalla tramontana e dalle onde conseguenti. Abbiamo però fatto un bagno tranquillo a Fort Chambray che, essendo rivolto a sud, ci ha regalato un mare calmo e trasparente.

Alberto e Elena


In caso di problemi con le autorità locali:

Ambasciata d’Italia a Malta
5, Vilhena Street
Floriana VTL 14
MALTA
Tel. +356.21233157/8/9
Fax. +356.21239217
e-mail: ambasciata.lavalletta@esteri.it

Foto di Malta: Ghajn Tuffieha
Ghajn Tuffieha 1.jpg
Ghajn Tuffieha 1.jpg (46.55 KiB) Visto 203 volte
Ghajn Tuffieha 2.jpg
Ghajn Tuffieha 2.jpg (45.09 KiB) Visto 203 volte
Foto di Malta: Gnejna Bay
Gnejna Bay 1.jpg
Gnejna Bay 1.jpg (51.91 KiB) Visto 203 volte
Gnejna Bay 2.jpg
Gnejna Bay 3.jpg
Gnejna Bay 4.jpg
Gnejna Bay 5.jpg
Gnejna Bay 6.jpg
Gnejna Bay 7.jpg
Gnejna Bay 8.jpg
Gnejna Bay 9.jpg
Gnejna Bay 10.jpg
Gnejna Bay 11.jpg
Gnejna Bay 12.jpg
Gnejna Bay 13.jpg
Gnejna Bay 14.jpg


Naturism in Malta

For the English version of this artice please go here:


http://www.nudist-resorts.org/talk/topi ... IC_ID=6418
Avatar utente
19alberto60
Messaggi: 10
Iscritto il: 26/03/2014, 10:42
Località: Segrate (MI) - Sono membro del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.

Messaggio da 19alberto60 » 25/02/2021, 20:20

... e ora le foto di Gozo:

Ghajn Barrani
Ghajn Barrani 01.jpg
Ghajn Barrani 02.jpg
Ghajn Barrani 03.jpg
Ghajn Barrani 03.jpg (54.87 KiB) Visto 203 volte
Ramla Beach (tessile)
Ramla Beach (tessile) 01.jpg
Gebla tal-Halfa
Gebla tal-Halfa 01.jpg
Xatt l-Ahmar
Xatt l-Ahmar 01.jpg
Zriezaq
Zriezaq 01.jpg
Avatar utente
cescoballa
Messaggi: 2113
Iscritto il: 14/01/2012, 17:48
Località: Cesano Boscone(MI)
Contatta:

Messaggio da cescoballa » 25/02/2021, 22:03

Grazie Alberto ed Elena per le preziose informazioni e le belle foto 😉.
Visto che adesso siamo "beatamente" e finalmente pensionati 🙂 se finisce questa maledetta pandemia 😒 e si può ricominciare a viaggiare Malta potrebbe essere una delle mete dei nostri prossimi viaggi "naturisti" (un'altra metà potrebbe essere Creta).
Francesco
Francesco Ballardini
Socio A.N.ITA. dal 1998.
emmeicsics
Messaggi: 873
Iscritto il: 17/04/2012, 12:24

Messaggio da emmeicsics » 26/02/2021, 18:20

Anche il sito dei naturisti maltesi ha informazioni e foto molto belle delle spiagge:

https://www.maltesenaturism.com/


ciao
Massimo
Avatar utente
BLUESKY
Messaggi: 62
Iscritto il: 14/01/2015, 22:32
Località: Brescia

Messaggio da BLUESKY » 27/02/2021, 13:27

Ottimo Alberto! Sei meglio di una trasmissione televisiva.
Cla & Ele
Rispondi