Prima olimpiade nudista

Informazioni su cosa è il naturismo, discussioni su aspetti e problematiche inerenti la pratica naturista. Articoli, video, recensioni su libri inerenti al naturismo e alla pratica naturista.
Rispondi
emmeicsics
Messaggi: 787
Iscritto il: 17/04/2012, 12:24

Prima olimpiade nudista

Messaggio da emmeicsics » 20/11/2012, 9:00

Avatar utente
khrenek
Messaggi: 396
Iscritto il: 10/01/2012, 13:55
Località: Milano
Contatta:

Messaggio da khrenek » 28/11/2012, 16:56

Il post è di qualche giorno fa, ma merita sicuramnete di essere ricordato.

http://operazionegasparotto.gazzetta.it ... -problema/

Si può correre nudi? Sì, non solo senza maglietta e pantaloncini ma persino senza meta… Loro hanno risolto il problema


di Manlio Gasparotto

Ragazzi, sono letteralmente impazzito nel vedere questa immagine. Il mondo è splendido e non finisce di stupirmi. Forse per questo vale la pena vivere, per andare sempre a caccia di qualcosa di nuovo, qualcosa che ti strappi un sorriso.

Immagine

Qualcosa che ti faccia pensare anche solo per un attimo… magari anche io un giorno. Ora, non so davvero se un giorno parteciperò mai all’Olimpiade per naturisti ma sapere che esiste una simile manifestazione mi esalta. E se l’immagine che ho scelto come prima della serie fa sorridere – per lo stile di corsa oppure i mille particolari che si possono cogliere – la seconda magari racconta di uno che corre davvero forte, certo più di me e tanti altri.

Immagine

Naturisti vuol dire nudi, non lenti. E poi loro hanno risolto una serie di problemi: il colore della maglietta, il peso, la marca… Nulla serve davvero per correre. Quindi, via!

impossibile fare una didascalia. vi dico soltanto che “corrono” a Guaratingueta, a circa 200 km a est di San Paulo del Brasile

Che cosa mi fa impazzire di questo gruppo in corsa lungo il laghetto? Scegliete voi: tutti nudi ma (quasi tutti) con calzini e scarpe? il genio che ha il cardiofrequenzimetro? Qualche pancetta simile alla mia? Dopo l’ilarità però emerge la libertà, la gioia del gesto e questo resta l’elemento più bello di tutti. Ora vorrei sapere se e quando ci sarà la seconda edizione, se ci sarà una sala stampa e se anche i giornalisti dovranno adeguarsi al naturismo dei protagonisti. Quante domande in questo post.
--
Cordialmente nudo
Marco Freddi
Direttivo A.N.ITA.
**********************
Se l'uomo fosse stato pensato per andare nudo,
nascerebbe in quel modo.
nudomark
Messaggi: 1596
Iscritto il: 12/01/2012, 17:48
Località: Como

Messaggio da nudomark » 28/11/2012, 17:20

Bell'articolo! :D
Marco
Avatar utente
giannige
Messaggi: 73
Iscritto il: 01/02/2012, 12:38

Messaggio da giannige » 29/11/2012, 9:29

Chissà se si potrà mai organizzare qualcosa del genere in Italia...
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2237
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Messaggio da capitan1cino » 30/11/2012, 20:23

Segnalo anche questo articolo, brasiliano, quindi in portoghese ...

http://g1.globo.com/sp/vale-do-paraiba-regiao/noticia/2012/11/grupo-disputa-competicao-esportiva-sem-roupas-no-interior-de-sao-paulo.html

Ho provato a tradurre qualche passaggio, secondo me significativo ... l'articolo mi sembra interessante, perché tocca diversi aspetti del naturismo e differenti problematiche sulla sua percezione.

---- ---- ----

Una gara in cui la principale e spesso l'unica regola è quella di giocare nudo. Mentre la maggior parte turisti sono andati in spiaggia o a riposare in montagna, un gruppo di circa 60 persone si sono riunite nel club naturista di Guaratinguetá, a San Paolo, per praticare sport in modo quanto meno insolito.

(...)

La maggior parte dei partecipanti hanno già familiarità con la pratica del naturismo, ma l'evento riunisce anche 'sportivi' alla loro prima esperienza. Rafael M.Y., di 22 anni, è uno di loro. "Prima di venire ho pensato che sarebbe stato diverso, avevo anche un po' di paura, ma è stato tutto molto normale e tranquillo. I vestiti sono solo una cosa [una convenzione]. 'Mi sto davvero divertendo e dovrei venire più spesso", ha detto abbastanza convinto.
Secondo Giovenale de Dominicis, uno degli organizzatori del concorso e praticante naturista, l'obiettivo è quello favorire la socializzazione tra i partecipanti. Per lui, il naturismo è un modo per conoscere meglio la gente. "Fare naturismo è il miglior modo per coesistere con la natura, ma pratichiamo il nudo sociale, vale a dire, non è solamente stare nudi. Questo stato elimina la barriera sociale, si arriva a conoscere meglio le persone", ha detto. Tra i partecipanti anche famiglie e persone di ogni età. "Il nostro obiettivo è quello di mettere in contatto le persone. Tra la gente c'è molta confusione quando si parla di naturismo. Non ha nulla a che fare con l'esplorazione della sessualità. Una pietra angolare della nostra pratica è infatti la famiglia, la convivenza armoniosa" [tra le persone], ha detto Dominicis.

Tra una gara e l'altra, l'atmosfera tra i partecipanti è sempre di molto divertimento e unità. Nel club di Guaratinguetá si pratica naturismo da 19 anni, sempre molto frequentata dai soci fondatori, che hanno case, e anche da turisti che possono affittare bungalow o campeggio nella zona.
Tuttavia, molti praticanti non si avvicinano a causa di pregiudizi e paure per le opinioni degli altri. Molti hanno paura per il sopravvenire di ostacoli per la propria occupazione lavorativa. Ora in pensione, Renata Freire dice di aver perso la vergogna. "Oggi tutta la mia famiglia lo sa, i miei amici, tutti sanno; ma quando ero un direttore di banca non lo raccontavo, perché sappiamo che l'accettazione della società è difficile," dice.

A Schinke Fred, 48 anni, non importa quello che si dice essere 'preso in giro' da colleghi o amici. "Io sono disincantato, mi sempre è sempre piaciuto stare a casa nudo. Sono un naturista da 15 anni e tutti mi prendono in giro per questo. E' normale, perché molti non riescono a comprendere la mia scelta. Io la spiego e tutti diventano tranquilli", dice.
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
Rispondi