Capalpio - UNI Lazio chiede autorizzazione

Informazioni su cosa è il naturismo, discussioni su aspetti e problematiche inerenti la pratica naturista. Articoli, video, recensioni su libri inerenti al naturismo e alla pratica naturista.
Rispondi
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2106
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Capalpio - UNI Lazio chiede autorizzazione

Messaggio da capitan1cino » 02/09/2012, 11:31

Questa primavera una delegazione dell'Associazione naturista UNI Lazio ha incontrato l'Amministrazione di Capalbio per prendere contatto e richiedere l'autorizzazione alla pratica naturista un tratto dell’arenile comunale.

Rammentiamo che il tratto costiero ricadente nel Comune di Cabalbio (GR) rappresenta un area di alto pregio ambientale: in esso è compresa la Riserva Naturale Oasi WWF Lago di Burano, protetta a livello europeo come Sito d'Importanza Comunitaria e Zona di Protezione Speciale ed anche quasi interamente compreso nella zona umida d’importanza internazionale, ai sensi della Convenzione di Ramsar.

La spiaggia antistante l’Oasi del WWF, prospiciente una delle zone dunali più preziose e intatte del nostro Paese conserva un alto valore paesaggistico e vanta una frequentazione naturista ultra trentennale.

Per ulteriori informazioni consultare:
Sito dell'Associazione naturista UNI Lazio
Articolo su LA NAZIONE-Grosseto del 29/05/2012
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2106
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Messaggio da capitan1cino » 02/09/2012, 11:35

Da La Nazione - Grosseto
del 29 maggio 2012

Una spiaggia per nudisti davanti ai terreni della "Sacra"
Da tempo il litorale ospita naturisti
Al vaglio del comune di Capalbio il progetto di creare un’area regolamentata e dedicata a un turismo di nicchia

di Claudio Bellumori

http://www.lanazione.it/grosseto/cronaca/2012/05/29/720398-spiaggia_nudisti.shtml

OLTRE a manifestazioni culturali e gastronomiche, Capalbio potrebbe dotarsi ora anche di una spiaggia per nudisti. L’indiscrezione, che da qualche settimana corre nei corridoi del palazzo municipale, ha tutti i crismi per diventare una concreta proposta da discutere e approvare. Peraltro l’associazione Unilazio sta promuovendo d anni iniziative mirate a localizzare anche sul primitivo litorale capalbiese in tratti poco accessibili un’area regolamentata per il turismo naturista. E anche vero che ormai da tempo c’è una fetta di litorale – tra Chiarone e Macchiatonda – dove gli appassionati di naturismo si ritrovano per prendere il sole come mamma li ha fatti.

E che il passaggio equivarrebbe a legittimare con delle norme una zona che si trova nell’area in cui ricadono alcuni accessi al mare dei casali della Sacra, frequentati in particolare modo durante la bella stagione. Da mesi la società, il Comune, comitati e confinanti per la nota vicenda biogas, hanno dato vita a un braccio di ferro che ha raggiunto le aule del Tar. Il primo round se lo è aggiudicato l’ente, ma la partita è ancora lunga. Il presidente di Sacra, Carlo Puri Negri, anche recentemente ha riaffermato che nell’area agricola dell’Origlio la presenza di un impianto a biogas non solo non comporta alcun onere all’intorno, ma addirittura ne rappresenta un valore aggiunto.

IN UN QUADRO di accuse e difese spunta ora quella che potrebbe rilevarsi una novità estiva pensata in tempi non sospetti – prima cioè dell’ordinanza del Tar che confermato la delibera di annullamento del piano aziendale in cui rientrava il progetto di una centrale a biogas da biomasse – e che qualcuno ha già battezzato come ‘uno sgarbo’ a Carlo Puri Negri. «Una spiaggia naturista — si sente dire — non fornirebbe danni all’intorno e come forma innovativa di turismo di nicchia garantirebbe un valore aggiunto con ricadute positive su territorio e reddito di strutture dell’accoglienza.
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2106
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Messaggio da capitan1cino » 14/09/2012, 23:37

Altro articolo che cita la spiaggia di Capalbio come frequentata da naturisti.

quotidiano.net
del 26 agosto 2012

Capalbio, qui il mare è radical chic
E i politici mettono le infradito

di Riccardo Bruni
http://qn.quotidiano.net/primo_piano/2012/08/26/762970-capalbio_mare_radical_chic.shtml

COME spesso accade sono le contraddizioni a rendere un posto unico. Per Capalbio, almeno, è così. Capalbio è un litorale meraviglioso dove stabilimenti balneari con cocktail party e librerie tra gli ombrelloni convivono con un tratto di spiaggia libera da sempre frequentato da naturisti, che al telo da mare etnico preferiscono un look adamitico. L’immancabile passeggiata sul bagnasciuga offre un panorama dove la natura presidia i suoi spazi, grazie all’impegno degli operatori dell’Oasi del Wwf che abbraccia il lago di Burano, e si lascia frequentare dai suoi vip in costume da bagno e cellulare che hanno reso noti (o hanno approfittato della loro notorietà per goderne di riflesso) posti come l’Ultima Spiaggia e Macchiatonda, in quell’atteggiamento tra il ciarliero e il compiaciuto ... (continua) ...
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
Rispondi