Evviva il rispetto (del topless)!

Informazioni su cosa è il naturismo, discussioni su aspetti e problematiche inerenti la pratica naturista. Articoli, video, recensioni su libri inerenti al naturismo e alla pratica naturista.
Avatar utente
magnum54
Messaggi: 572
Iscritto il: 28/07/2018, 15:55

Re: Evviva il rispetto (del topless)!

Messaggio da magnum54 » 28/08/2020, 18:12

Immagino che la località più consona al meeting del Topless-day sia Senigallia...🙄🤔🤭😅
Ciao.
dario, per gli amici magnum 👨🏼‍🦳
matteo.nudo
Messaggi: 81
Iscritto il: 22/07/2020, 11:59
Località: Milano (ma sono valdostano)

Messaggio da matteo.nudo » 28/08/2020, 19:13

magnum54 ha scritto:
28/08/2020, 18:12
Immagino che la località più consona al meeting del Topless-day sia Senigallia...🙄🤔🤭😅
😂
emmeicsics
Messaggi: 808
Iscritto il: 17/04/2012, 12:24

Messaggio da emmeicsics » 28/08/2020, 21:52

magnum54 ha scritto:
28/08/2020, 18:12
Immagino che la località più consona al meeting del Topless-day sia Senigallia...🙄🤔🤭😅
Non resisto a questa alzata e rispondo con:
  • Alseno, provincia di Piacenza
  • Amaseno, provincia di Frosinone
  • Senorbi', provincia di Cagliari
  • Senis, provincia di Oristano
  • Palazzuolo sul Senio, provincia di Firenze
  • Bitetto, provincia di Bari
  • Porpetto, provincia di Udine
I posti dove organizzare non mancano!

ciao
Massimo
matteo.nudo
Messaggi: 81
Iscritto il: 22/07/2020, 11:59
Località: Milano (ma sono valdostano)

Messaggio da matteo.nudo » 28/08/2020, 22:57

emmeicsics ha scritto:
28/08/2020, 21:52
magnum54 ha scritto:
28/08/2020, 18:12
Immagino che la località più consona al meeting del Topless-day sia Senigallia...🙄🤔🤭😅
Non resisto a questa alzata e rispondo con:
  • Alseno, provincia di Piacenza
  • Amaseno, provincia di Frosinone
  • Senorbi', provincia di Cagliari
  • Senis, provincia di Oristano
  • Palazzuolo sul Senio, provincia di Firenze
  • Bitetto, provincia di Bari
  • Porpetto, provincia di Udine
I posti dove organizzare non mancano!

ciao
Massimo
😂
Avatar utente
Enrico Amoroso
Messaggi: 94
Iscritto il: 19/01/2020, 3:00
Contatta:

Messaggio da Enrico Amoroso » 29/08/2020, 5:39

https://www.repubblica.it/esteri/2020/0 ... 265522093/
Dobbiamo però apprezzare che ci sono state delle scuse ufficiali da parte del ministro dell'interno. Di sicuro sarebbe opportuno informare i gendarmi di non disturbare le persone che non infrangono nessuna legge. Mentre i comuni bacchettoni che decidono ordinanze di divieto, di qualsiasi tipo, prima di renderle effettive dovrebbero dimostrare che ci sono valide motivazioni di ordine pubblico o motivi sanitari per vietare qualcosa che a livello nazionale è invece legale e questo vale anche per i comuni italiani altrimenti i sindaci, come piccoli dittatori, possono inventarsi le ordinanze più assurde magari suggerite dai vicini di casa o da un suo elettore.
Iscritto A.N.AB.
Una pagina che mi piace: https://www.facebook.com/Ripuliamo-spia ... 002200079/
Gli adulti son solo bambini cresciuti male.
La normalità è la forma di pazzia più diffusa sul pianeta.
Avatar utente
magnum54
Messaggi: 572
Iscritto il: 28/07/2018, 15:55

Messaggio da magnum54 » 29/08/2020, 8:27

emmeicsics ha scritto:
28/08/2020, 21:52
magnum54 ha scritto:
28/08/2020, 18:12
Immagino che la località più consona al meeting del Topless-day sia Senigallia...🙄🤔🤭😅
Non resisto a questa alzata e rispondo con:
  • Alseno, provincia di Piacenza
  • Amaseno, provincia di Frosinone
  • Senorbi', provincia di Cagliari
  • Senis, provincia di Oristano
  • Palazzuolo sul Senio, provincia di Firenze
  • Bitetto, provincia di Bari
  • Porpetto, provincia di Udine
I posti dove organizzare non mancano!

ciao
Massimo
Mi arrendo...😁👍🏼
Ciao.
dario, per gli amici magnum 👨🏼‍🦳
Avatar utente
Alelid
Messaggi: 393
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Messaggio da Alelid » 10/09/2020, 17:01

Dopo il caso del topless, la signora respinta al museo
https://www.corriere.it/esteri/20_sette ... 5822.shtml
e qualche giorno fa sempre in Francia una ragazza respinta in un supermercato perchè aveva un abbigliamento succinto anche se identico a quello di tante altre e del tutto legittimo.
Mi sembra che ci sia un cambiamento di atteggiamento in corso che non si può sbrigativamente riassumere in sessuofobia.
Alessandro e Lidia
Avatar utente
sergino
Messaggi: 2391
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Messaggio da sergino » 11/09/2020, 6:41

Alelid ha scritto:
10/09/2020, 17:01
Dopo il caso del topless, la signora respinta al museo
https://www.corriere.it/esteri/20_sette ... 5822.shtml
e qualche giorno fa sempre in Francia una ragazza respinta in un supermercato perchè aveva un abbigliamento succinto anche se identico a quello di tante altre e del tutto legittimo.
Mi sembra che ci sia un cambiamento di atteggiamento in corso che non si può sbrigativamente riassumere in sessuofobia.
E' abbastanza evidente che vi sia in corso un forte cambiamento culturale che ne evidenzia i caratteri più retrivi ed intolleranti, questo in una importante fascia della società. Persone che diventano blocco sociale e culturale, che non vivono come atteggiamento negativo il voler limitare le libertà altrui. Qui ci stiamo occupando di un atteggiamento specifico, ma la cosa è purtroppo diffusa ad ogni ambito subculturale. Nel caso specifico lo definirei senza dubbio sessuofobia (non ne vedei altri termini per identificarlo), ma se vogliamo definirlo con una maggiore chiarezza lo definirei "fascismo", non inteso strettamente come ideologia o aderenza politica, ma proprio come atteggiamento mentale e sociale...
Sergio
Direttivo A.N.ITA.
emmeicsics
Messaggi: 808
Iscritto il: 17/04/2012, 12:24

Messaggio da emmeicsics » 11/09/2020, 7:14

sergino ha scritto:
11/09/2020, 6:41
E' abbastanza evidente che vi sia in corso un forte cambiamento culturale che ne evidenzia i caratteri più retrivi ed intolleranti, questo in una importante fascia della società. Persone che diventano blocco sociale e culturale, che non vivono come atteggiamento negativo il voler limitare le libertà altrui. Qui ci stiamo occupando di un atteggiamento specifico, ma la cosa è purtroppo diffusa ad ogni ambito subculturale. Nel caso specifico lo definirei senza dubbio sessuofobia (non ne vedei altri termini per identificarlo), ma se vogliamo definirlo con una maggiore chiarezza lo definirei "fascismo", non inteso strettamente come ideologia o aderenza politica, ma proprio come atteggiamento mentale e sociale...
Non semplificherei in questo modo la situazione.
Ho una figlia tredicenne e quindi mi capita quotidianamente di vedere come si veste lei, le sue coetanee e le ragazze in quella fascia d'età. Le mie coetanee a quell'età non avrebbero mai osato (s)vestirsi come fanno le ragazze di oggi. I micropantaloncini e i top sono la norma praticamente per tutte.
Ovviamente si tratta soprattutto di una moda e non necessariamente di un progresso nei costumi e nella morale. Però...
I numerosi segnali di intolleranza non sono da trascurare ma potrebbero indicare non un arretramento ma la manifestazione di un disagio perché parte della società cambia (avanza) e non tutti sono in grado di adattarsi.

ciao
Massimo
Avatar utente
Andrea vi
Messaggi: 463
Iscritto il: 16/04/2012, 20:48
Località: Vicenza

Messaggio da Andrea vi » 11/09/2020, 7:25

lo definirei "fascismo", non inteso strettamente come ideologia o aderenza politica, ma proprio come atteggiamento mentale e sociale...
secondo me è proprio fascismo perché è la conseguenza della fetida propaganda di quel network mondiale di invasati finanziato dal russo e dagli evangelici
Rispondi