Polemiche per i nudisti a Capalbio

Informazioni su cosa è il naturismo, discussioni su aspetti e problematiche inerenti la pratica naturista. Articoli, video, recensioni su libri inerenti al naturismo e alla pratica naturista.
emmeicsics
Messaggi: 711
Iscritto il: 17/04/2012, 12:24

Polemiche per i nudisti a Capalbio

Messaggio da emmeicsics » 11/08/2018, 22:54

Articolo sulla polemica in corso in quel di Capalbio per il grosso numero di nudisti in spiaggia:

LiberoQuotidiano.it del 11/08/2018 - Capalbio

Intervento anche del Presidente Tentori.

ciao
Massimo
Avatar utente
giuseppe isacchi
Messaggi: 335
Iscritto il: 18/01/2013, 11:14

Messaggio da giuseppe isacchi » 12/08/2018, 0:00

Un buon articolo. Brao President!
Giuseppe Isacchi - Vice Presidente A.N.ITA. / Tesoriere
nudomark
Messaggi: 1568
Iscritto il: 12/01/2012, 17:48
Località: Como

Messaggio da nudomark » 12/08/2018, 1:36

Giornale di m.
emmeicsics
Messaggi: 711
Iscritto il: 17/04/2012, 12:24

Messaggio da emmeicsics » 12/08/2018, 8:13

nudomark ha scritto:Giornale di m.
Va bene, però parla della questione e fa parlare un esponente di una associazione naturista.
Certo, il tono è quello che piace ai lettori di quel giornale.

Più preoccupanti invece le affermazioni dell'ex-sindaco, riprese da un altro articolo:
Il Tirreno/Grosseto del 31 luglio 2018 - All'ex sindaco non "piacciono" i nudisti: «Sono troppi in spiaggia»
«Non si tratta – prosegue – di essere bacchettoni. La mia storia personale racconta ben altro, credo però che qualcosa sia sfuggito di mano a chi deve controllare. Ignoro le ragioni, ma il numero dei nudisti si è moltiplicato in questa zona e auspicare un giro di vite, una repressione, o in alternativa una regolamentazione, lo trovo normale»
La condizione per mettersi nudi è ideale, perché alle spalle della spiaggia non esistono stradelli praticabili. C’è la duna, il lago, ma soprattutto una macchia fitta e, se si escludono gli accessi all’Oasi del Wwf, comunque recintata verso terra, non si vedono altri passaggi possibili.

Franci avrebbe anche la soluzione. «Quando ero sindaco di Capalbio, a metà degli anni Novanta - racconta - accadde la stessa cosa. Anche allora, un’estate, il numero dei nudisti in quel tratto di spiaggia, da Macchiatonda verso Sud e dal Chiarone verso Nord, aumentò in modo considerevole. C’erano mugugni, lamentele, famiglie scandalizzate. Ricordo che ci attivammo subito e furono sanzionate una ventina di persone. Fu medicina santa… il fenomeno si ridimensionò subito».
Bravo, così si fa!

È impressionante l'ottusità con cui si chiudono gli occhi su un fenomeno che evidentemente esiste e non si interrompe nonostante le difficoltà mentre gli occhi si aprono immediatamente, specie quelli dei poveri bambini, passeggiando in spiaggia.

ciao
Massimo
fambros
Messaggi: 483
Iscritto il: 29/01/2012, 19:15

Messaggio da fambros » 12/08/2018, 12:45

Sara' pure un giornale che usa un tono del cavolo (pero' ci ricordiamo che, ai tempi. a Villa Certosa, Topolanek e gli invitati di Berlusconi potevano stare nudi?) pero' Libero Quotidiano fa parlare anche una voce a favore del naturismo, come il nostro Presidente, cosa ben diversa da quello che ha fatto Il TIrreno, quotidiano del gruppo La Repubblica, dove l'informazione e' a senso unico
Ciurma del Ticino
Avatar utente
giampi
Messaggi: 405
Iscritto il: 22/02/2012, 23:34

Messaggio da giampi » 12/08/2018, 18:42

Ho appena pubblicato un commento all'articolo su Repubblica. E' proprio vero che in agosto i giornalisti devono cercarsi del lavoro da fare, essendo fermo il Parlamento. In ogni caso vedo positivo che negli ultimi cinque mesi non passa settimana che non vengo contattato da un giornalista sul tema Naturismo.Tutto sommato, tranne un paio di strafalcioni, sinora hanno sempre riportato fedelmente quanto ho loro raccontato. C'è ancora tantissimo lavoro da fare e soprattutto abbiamo bisogno di crescere come A.N.ITA. per diventare sempre più autorevoli.
giampi
Giampietro Tentori - Presidente A.N.ITA.
luzypan
Messaggi: 344
Iscritto il: 29/08/2017, 10:06

Messaggio da luzypan » 13/08/2018, 13:58

Non ho ancora letto ma concordo sul fatto che si debbano sfruttare tutti i possibili canali di comunicazione. Ovviamente c'è il rischio di essere manipolati, ma è un rischio che si deve correre.

Interessante comunque l'idea di una "invasione nudista" che precipiti in imbarazzo le istituzioni locali; come ho spesso ripetuto, alla Lecciona (Viareggio/TdL), in piena stagione, il numero dei nudisti è esiguo mentre se fossero a centinaia si creerebbe sicuramente il caso nudonaturista dell'anno. E un caso su una spiaggia notissima in tutta Italia e Europa sarebbe a mio parere decisivo.

Rischio multe? Non credo. Rischio polemiche? Sicuro, specie la prossima settimana.
tbn77
Messaggi: 17
Iscritto il: 05/06/2018, 19:39

Messaggio da tbn77 » 13/08/2018, 15:27

Essendo frequentatore della spiaggia devo dire che i nudisti sono in aumento. Non sarebbe male una regolamentazione. Secondo me si potrebbe cominciare con un presidio naturista di una associazione, visto che non essendoci ci sono diverse situazioni/personaggi ambigui....... Il sindaco Bellumori so che è abbastanza sensibile sull'argomento
Avatar utente
giampi
Messaggi: 405
Iscritto il: 22/02/2012, 23:34

Messaggio da giampi » 13/08/2018, 15:48

Più cher una regolamentazione, fossi un'amministratore del posto, comincerei a pensare ad ampliare l'area Naturista o pensare a nuove zone. Certo, il presidio Naturista sarebbe auspicabile, ma le associazioni le fanno le persone. Nel nostro caso avremmo bisogno che sempre più Nudisti aderissero al Movimento Naturista. Il fatto che un giornalista chiami la segreteria di A.N.ITA. e la nostra segretaria mi mette in contatto con lui non è una cosa casuale. Dietro ci sono oltre 50 anni di storia e il notevole impegno che il nostro direttivo ci sta mettendo per far crescere le relazioni dentro e soprattutto fuori l'associazione. Comunque l'idea del presidio è veramente importante e spero che da frequentatore di quella spiaggia tu possa sostenerla. Se vuoi puoi contattarmi via mail (presidente@naturismoanita.it) per capire insieme come sviluppare la cosa. Io sono in procinto di partire per le ferie, ma appena avrò occasione un occhio ai social lo darò.
ciao
giampi
Giampietro Tentori - Presidente A.N.ITA.
Rispondi