Possibile apertura ristorante nudista vicino a Milano

Informazioni su cosa è il naturismo, discussioni su aspetti e problematiche inerenti la pratica naturista. Articoli, video, recensioni su libri inerenti al naturismo e alla pratica naturista.
Avatar utente
deriva
Messaggi: 73
Iscritto il: 06/04/2015, 9:32

Re: Possibile apertura ristorante nudista vicino a Milano

Messaggio da deriva » 12/07/2016, 20:51

Al netto delle più o meno subdole fantasiose rielaborazioni giornalistiche, SE è vero che il titolare (cito)
-------------------------------------
"... precisa come intende tenere lontani voyeur e curiosi. “Accoglieremo un single ogni cinque coppie, pagheranno 100 euro a testa, ma 50 se esibiranno la tessera di Anita. Per le coppie invece il costo della serata è di 50 euro a testa (79 euro su Groupon con due drink inclusi), con un dieci per cento di sconto se in possesso della tessera dell’associazione naturisti”
-------------------------------------
personalmente trovo piuttosto disarmanti, per non dire offensive, le discriminazioni economiche e numeriche riservate ai/ALLE single (mica solo gli uomini sono single...).
In effetti, nonostante le immagino buone intenzioni del titolare spese nel tentativo di dare un tono serenamente naturista alla sua iniziativa, le condizioni suddette ricordano senza alcuna ombra di dubbio i regolamenti di certi club privè, che almeno non hanno alcun interesse a nascondere la propria mission... :roll:
Aggiungo che "voyeur e curiosi", singoli/E o in coppia (essere in coppia - solo etero o anche omosessuali maschili/femminili secondo il titolare? - di per sé non è garanzia di "rispettabilità" e "buona educazione"), finché non arrecano disturbo agli altri commensali, non vedo perchè dovrebbero essere esclusi a priori.
In ogni caso, buona cena a chi deciderà di andarci ;)
Paola
Avatar utente
deriva
Messaggi: 73
Iscritto il: 06/04/2015, 9:32

Messaggio da deriva » 12/07/2016, 21:11

Dimenticavo il punto sostanziale... se il core business di un ristorante resta il cibo offerto... una povera vegana non socia Anita dovrebbe pagare 100 euro per una insalata o qualche verdura grigliata, o il costo sarebbe 100 euro + cibo consumato?
Curioso che la stampa "specializzata" e il marketing del locale parlino solo di politiche di accesso e non del menù disponibile.... :P
Paola
Avatar utente
Alelid
Messaggi: 429
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Messaggio da Alelid » 13/07/2016, 0:17

Il menù e i prezzi sono indicati anche nell'articolo su La Stampa
http://www.lastampa.it/2016/07/11/socie ... agina.html
L'idea di un menù a prezzo fisso con tariffa a coppia è, per così dire, originale. Raffrontato ai prezzi dei ristoranti fiorentini (dove a propositò di spremere i turisti c'è un certa esperienza) il prezzo di 60 euro a persona per un menù a prezzo fisso è piuttosto elevato. Speriamo che sia giustificato dall'ottima qualità del cibo e non dalla sola novità del ristorante naturista.
Alessandro e Lidia
nudomark
Messaggi: 1601
Iscritto il: 12/01/2012, 17:48
Località: Como

Messaggio da nudomark » 14/07/2016, 22:07

Alla fine scrivono sempre quello che vogliono anche quando precisi le cose...
http://www.mitomorrow.it/2016/07/14/cena-senza-veli/
nudomark
Messaggi: 1601
Iscritto il: 12/01/2012, 17:48
Località: Como

Messaggio da nudomark » 16/07/2016, 1:30

Alla fine partecipando si scopre che nulla era fuori posto e tutto si è svolto con grande correttezza in totale serenità con quasi tutte persone che frequentano abitualmente campeggi naturisti e spiagge italiane.
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2274
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Messaggio da capitan1cino » 16/07/2016, 9:14

nudomark ha scritto:Alla fine partecipando si scopre che nulla era fuori posto e tutto si è svolto con grande correttezza in totale serenità con quasi tutte persone che frequentano abitualmente campeggi naturisti e spiagge italiane.
Bene, mi fa piacere che sia stato cosi'.
Speriamo continui nello stesso modo su questo aspetto.
Spero invece cambino le politiche commerciali fortemente discriminatorie, che poco si conciliano con l'idea che stare nudi e' normale anche per mamgiare in compagnia. Resta una campagna stampa che ha avuto si' largo eco ma che su questo punto non so quanto abbia fatto bene.
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
Avatar utente
Andrea vi
Messaggi: 485
Iscritto il: 16/04/2012, 20:48
Località: Vicenza

Messaggio da Andrea vi » 16/07/2016, 10:53

il problema resta sempre le stron... che scrivono sui giornali
nudomark
Messaggi: 1601
Iscritto il: 12/01/2012, 17:48
Località: Como

Messaggio da nudomark » 16/07/2016, 11:32

Presto dovrebbe uscire su Repubblica Tv una lunga intervista che ho rilasciato in video sul naturismo e su tutto ciò che lo riguarda. Problematiche, turismo, legislazioni e le dovute nostre precisazioni sulla serata. Essendo in video non ci saranno scorrette interpretazioni e spero non taglino nulla.
A margine indico che ho trovato persone che abitano poco distante da me che si tessereranno perchè con i figli frequentano campeggi in Corsica e altri che ci conoscevano e che frequentano sia il Trebbia che S.Vincenzo. Anche loro hanno chiesto modalitá di iscrizione. Le persone singole con cui ho avuto modo di parlare erano tutte tesserate ad associazioni per cui hanno pagato la stessa cifra.
Sottolineo la bella accoglienza del personale.
La serata non si è discostata per spirito dalle nostre a Dalmine. Anche se purtroppo per chi ha organizzato il problema è stato quello delle defezioni senza alcun preavviso da parte dei soliti maleducati.
nudomark
Messaggi: 1601
Iscritto il: 12/01/2012, 17:48
Località: Como

Messaggio da nudomark » 16/07/2016, 12:07

Il video è stato pubblicato...naturalmente non nella sua interezza perchè l'intervista è durata oltre 20 minuti ma diciamo che alcune cose sono passate..
Avatar utente
sergino
Messaggi: 2451
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Messaggio da sergino » 16/07/2016, 13:09

Ma era chiaro che la serata si userebbe svolta nel più corretto dei modi e ne sono contento, sebbene rimane la mia criticità a partecipare a cene poi al prezzo che propongono. Comunque dobbiamo essere un po' più aperti e disposti verso queste forme di vivere la nudità sociale comprendendo i tempi nei quali viviamo, le esigenze e le richieste che vengono dalle person e che si approcciano al nudo, avendocomunque capacità di affermare cosa sia il naturismo.....
Sergio
Direttivo A.N.ITA.
Rispondi