Film con scene di nudo naturale

Informazioni su cosa è il naturismo, discussioni su aspetti e problematiche inerenti la pratica naturista. Articoli, video, recensioni su libri inerenti al naturismo e alla pratica naturista.
emmeicsics
Messaggi: 683
Iscritto il: 17/04/2012, 12:24

Re: Film con scene di nudo naturale

Messaggio da emmeicsics » 13/02/2019, 16:18

luzypan ha scritto: gli adolescenti sono repressi per via di una educazione repressiva ricevuta
se vuoi liberare gli adolescenti devi dire loro chi e cosa causa la repressione
non, come vediamo sopra, mettere una figura adulta "non repressa" che è invece la causa della repressione
Della serie "i massimi sistemi"...
Un'altra lettura potrebbe essere che non tutti gli adulti sono uguali, ci sono quelli che reprimono e ci sono quelli non repressi.
E se vuoi liberare gli adolescenti, attuali o che furono, gli mostri che non esiste un'unica via e che possono scegliere se vivere repressi o non repressi.

ciao
Massimo
luzypan
Messaggi: 344
Iscritto il: 29/08/2017, 10:06

Messaggio da luzypan » 14/02/2019, 1:38

emmeicsics ha scritto:
luzypan ha scritto: gli adolescenti sono repressi per via di una educazione repressiva ricevuta
se vuoi liberare gli adolescenti devi dire loro chi e cosa causa la repressione
non, come vediamo sopra, mettere una figura adulta "non repressa" che è invece la causa della repressione
Della serie "i massimi sistemi"...
Un'altra lettura potrebbe essere che non tutti gli adulti sono uguali, ci sono quelli che reprimono e ci sono quelli non repressi.
E se vuoi liberare gli adolescenti, attuali o che furono, gli mostri che non esiste un'unica via e che possono scegliere se vivere repressi o non repressi.

ciao
Massimo

scusa ma nel filmato non è un altro adulto è la madre
una madre che fa lezione alle figlie di libertà?
ma che diamine se sono tue figlie le hai cresciute tu nel bene o nel male
da qui l'idea fasulla che la pubertà sia la causa della repressione
emmeicsics
Messaggi: 683
Iscritto il: 17/04/2012, 12:24

Messaggio da emmeicsics » 14/02/2019, 8:04

luzypan ha scritto: scusa ma nel filmato non è un altro adulto è la madre
una madre che fa lezione alle figlie di libertà?
ma che diamine se sono tue figlie le hai cresciute tu nel bene o nel male
da qui l'idea fasulla che la pubertà sia la causa della repressione
Da questa tua risposta suppongo che tu non abbia figli.
Ed è piuttosto ingenuo anche ritenere che nella formazione di una persona l'unica influenza sia quella dei genitori.

ciao
Massimo
Avatar utente
Alelid
Messaggi: 297
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Messaggio da Alelid » 14/02/2019, 8:52

Secondo me il 'messaggio' della intera serie è più sottile. I protagonisti sono ragazzini delle medie, alle prese da una parte con le pulsioni ormonali (il mostro peloso che si vede anche nella clip) dall'altra con le trasformazioni del proprio e altrui corpo. Anche se sono 'informati ' (gli adulti sono espliciti con loro) hanno difficoltà a trovare la propria strada: cosa piace loro, come diventerà il loro corpo, piaceranno o no agli altri ecc. e questo è il vero aspetto traumatico non lo stare nudi con gli altri.
Il tema della puntata è lo sviluppo del seno e la ragazzina nera viene presa in giro dalle altre perché non è ancora sviluppata.
La risposta degli adulti è quella della canzone ed è quella 'political correct': tutti i corpi sono belli anche con i loro difetti. Però è una risposta da adulti che hanno superato questo trauma, non a caso sono mostrate signore mature e piene di 'difetti ' ma a loro agio.
La ragazzina nera capisce la lezione e nello spogliatoio della scuola non si vergogna più a mostrarsi ma le altre continueranno a bullizzarla e finirà per coprirsi di nuovo.
Magari chissà, quando sarà più grande e matura avrà l'autonomia di giudizio per diventare naturista
Alessandro e Lidia
luzypan
Messaggi: 344
Iscritto il: 29/08/2017, 10:06

Messaggio da luzypan » 14/02/2019, 12:58

emmeicsics ha scritto:
luzypan ha scritto: scusa ma nel filmato non è un altro adulto è la madre
una madre che fa lezione alle figlie di libertà?
ma che diamine se sono tue figlie le hai cresciute tu nel bene o nel male
da qui l'idea fasulla che la pubertà sia la causa della repressione
Da questa tua risposta suppongo che tu non abbia figli.
Ed è piuttosto ingenuo anche ritenere che nella formazione di una persona l'unica influenza sia quella dei genitori.

ciao
Massimo

La formazione famigliare è fondamentale; sempre sia una famiglia con presenza genitoriale;
certo se vieni cresciuto dalla zia o dalla nonna o da chi ti pare allora è diverso; ma pur sempre
riceverai una formazione fondante che si riconduce alla famiglia, sia questa più o meno allargata.

A leggere la tua risposta io deduco tu non abbia molta cognizione di psicologia infantile, insegnamento,
apprendimento e critica all'istituzione famiglia, intesa come ambiente formativo di base.

Ora non per dilungarci è farci bacchettare dal moderatore, ma se faccio una gag in cui delle ragazzine
sono intimorite dalla nudità devo dedurre siano cresciute in un ambiente sessuofobo e puritano.

Questo ambiente è principalmente la famiglia. la stessa famiglia ha potere direttivo sui primi
ambienti freqeuntati dai figli e loro influenza cultura e psicologica sugli adolescenti.

Nel nostro caso, ambienti nudisti, naturisti, spiagge o centri benessere come nel filmato.

Smettiamola dunque con il raccontarci favolette:
se cresci in una cultura libera o naturista non avrai mai problemi con la nudità.
Se cresci in un ambiente cattolico, puritano, sessuofobo e per tanto nudofobico
come spesso accade ancora nel nostro paese, avrai immensi problemi persino a guartarti nuda allo specchio.
luzypan
Messaggi: 344
Iscritto il: 29/08/2017, 10:06

Messaggio da luzypan » 14/02/2019, 13:13

Alelid ha scritto:Secondo me il 'messaggio' della intera serie è più sottile.

Beh, se dobbiamo analizzare l'intera serie direi che la cosa che salta all'occhio è il divieto ai minori (16/18)
che a seconda degli stati che la trasmettono viene applicato.

Sono serie concepite per un pubblico adulto. Basti vedere il logo fallico della serie due!

Che ragazzini e ragazzine di oggi le vedano e si facciano grasse risate ci sta.
Ci sta benissimo dato che è noto come la pornografia sia oggi a disposizione degli adolescenti e spesso
venga usata come auto-formazione di vita in assenza di altro......... (scuola, famiglia, istituzioni religiose, etc)

Insomma è un discorso lungo e complesso........... da fare in altro topic credo.
emmeicsics
Messaggi: 683
Iscritto il: 17/04/2012, 12:24

Messaggio da emmeicsics » 14/02/2019, 13:14

luzypan ha scritto: La formazione famigliare è fondamentale; sempre sia una famiglia con presenza genitoriale;
certo se vieni cresciuto dalla zia o dalla nonna o da chi ti pare allora è diverso; ma pur sempre
riceverai una formazione fondante che si riconduce alla famiglia, sia questa più o meno allargata.

A leggere la tua risposta io deduco tu non abbia molta cognizione di psicologia infantile, insegnamento,
apprendimento e critica all'istituzione famiglia, intesa come ambiente formativo di base.

...
Non hai idea di cosa stai parlando, più o meno come mi capita di pensare di tutti i tuoi interventi. Quindi trattandosi di un tuo monologo, non sono interessato a discutere oltre.

Aloha!
Massimo
luzypan
Messaggi: 344
Iscritto il: 29/08/2017, 10:06

Messaggio da luzypan » 14/02/2019, 13:17

emmeicsics ha scritto:
luzypan ha scritto: La formazione famigliare è fondamentale; sempre sia una famiglia con presenza genitoriale;
certo se vieni cresciuto dalla zia o dalla nonna o da chi ti pare allora è diverso; ma pur sempre
riceverai una formazione fondante che si riconduce alla famiglia, sia questa più o meno allargata.

A leggere la tua risposta io deduco tu non abbia molta cognizione di psicologia infantile, insegnamento,
apprendimento e critica all'istituzione famiglia, intesa come ambiente formativo di base.

...
Non hai idea di cosa stai parlando, più o come come mi capita di pensare di tutti i tuoi interventi. Quindi trattandosi di un tuo monologo, non sono interessato a discutere oltre.

Aloha!
Massimo
in verità tu non hai discusso. hai solo detto che ho torto :mrgreen:
Avatar utente
sergino
Messaggi: 2032
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Messaggio da sergino » 14/02/2019, 19:08

luzypan ha scritto:
La formazione famigliare è fondamentale; sempre sia una famiglia con presenza genitoriale;
certo se vieni cresciuto dalla zia o dalla nonna o da chi ti pare allora è diverso; ma pur sempre
riceverai una formazione fondante che si riconduce alla famiglia, sia questa più o meno allargata.

A leggere la tua risposta io deduco tu non abbia molta cognizione di psicologia infantile, insegnamento,
apprendimento e critica all'istituzione famiglia, intesa come ambiente formativo di base.

Ora non per dilungarci è farci bacchettare dal moderatore, ma se faccio una gag in cui delle ragazzine
sono intimorite dalla nudità devo dedurre siano cresciute in un ambiente sessuofobo e puritano.

Questo ambiente è principalmente la famiglia. la stessa famiglia ha potere direttivo sui primi
ambienti frequentati dai figli e loro influenza cultura e psicologica sugli adolescenti.

Nel nostro caso, ambienti nudisti, naturisti, spiagge o centri benessere come nel filmato.

Smettiamola dunque con il raccontarci favolette:
se cresci in una cultura libera o naturista non avrai mai problemi con la nudità.
Se cresci in un ambiente cattolico, puritano, sessuofobo e per tanto nudofobico
come spesso accade ancora nel nostro paese, avrai immensi problemi persino a guartarti nuda allo specchio.
[/quote][/quote]

La famiglia ha importanza nella crescita e nello sviluppo dell'individuo, questo è indubbio, se parliamo di bambini. La famiglia è per loro il punto di riferimento, talvolta unico, anche in questa società complessa dove i messaggi passano anche attraverso multiformi canali e non più e non solo chiesa, famiglia e stato, come si direbbe in ambienti di cultura libertaria... Ma quando si inizia ad usare la ragione in autonomia tutto può avvenire, ed in pratica in età pre ed adolescenziale tutto avviene, anche e sopratutto il rinnegare gli insegnamenti provenienti dall'ambiente culturale a cui si appartiene.

Sulla famiglia mi fermo qui, non voglio metter giù il mio pippone critico nei confronti di questa istituzione per certi versi autoritaria e funzionale al mantenimento dello status quo esistente...ma mai mi sognerei di incolpare questa di puritanesimo od altro, per l'imbarazzo che potrebbero provare degli adolescenti nel mostrare il loro corpo nudo ad altri, tanti e tali sono i meccanismi che portano a questa scelta fa cui lo spirito di emulazione e di appiattimento sociale dell'ambiente che purtroppo ci circonda, a meno che non si abbia una concezione altamente autoritaria e settaria della famiglia che riesca a creare una cappa che funzioni da scudo e da schermo nei confronti del mondo esterno.
In sintesi: chi dovesse crescere in un ambito "nudo/naturista" avrà sicuramente spianata la strada verso una cultura di maggior tolleranza ed accettazione del proprio corpo, ma non è assolutamente detto mancando un radicamento ed una diffusione sociale del fenomeno naturista...

Peccato abbia solo intuito il messaggio del cartone di cui qui si tratta, non permettendomi di entrare direttamente nel merito nella critica di questo.
Sergio
Direttivo A.N.ITA.
Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 2106
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Messaggio da capitan1cino » 15/02/2019, 8:11

Nota di moderazione: da qui in poi si torna all'argomento del topic. Se si vuole discutere di educazione, famiglia, età adolescenziale lo si deve fare in apposita discussione. Ogni messaggio OT verrà rimosso.
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista
Rispondi