Film con scene di nudo naturale

Informazioni su cosa è il naturismo, discussioni su aspetti e problematiche inerenti la pratica naturista. Articoli, video, recensioni su libri inerenti al naturismo e alla pratica naturista.
Ale1993
Messaggi: 53
Iscritto il: 31/12/2019, 9:41
Località: Provincia di Bergamo

Re: Film con scene di nudo naturale

Messaggio da Ale1993 » 17/12/2020, 10:40

Io dico "Chiamami con il tuo nome" un film molto bello che ho visto da poco non ostante ci sia già da qualche anno.

Il film, e so che c'è anche il libro ma non so se la storia è identica, di solito non lo è, comunque il film parla dell'incontro tra due ragazzi, Elio, un adolescente sensibile e istruito, e Oliver, un ventiquattrenne spontaneo, affascinante e pieno di vita, segna l'inizio di un'estate indimenticabile.

Oltre ad esserci qualche scena di nudo sia femminile che maschile, consiglio di vederlo proprio perché è un film bellissimo, uno dei pochi che mi ha fatto venire il magone.
Alessandro
In A.N.ITA. dal 30/12/2019

Telegram: @AC_993
Avatar utente
Alelid
Messaggi: 455
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Messaggio da Alelid » 03/01/2021, 9:15

Segnalo un cortometraggio svedese diretto da Malou Schultzberg nel 2005. Il titolo originale è "Veckopeng, eller kyss?" (che con l'aiuto di google si può tradurre in "Paghetta o bacio?") mentre nei titoli di testa appare con l'inglese "truth or dare" ("Obbligo o verità", gioco simile al nostro Dire, fare, baciare...).
Si tratta di una sfida che una ragazzina propone ai suoi amici per vendicarsi di una signora naturista ingorda e maleducata. Come succede spesso nei film realizzati in paesi di più solida tradizione naturista, non c'è nessun tono agiografico nei confronti del naturismo, di cui anzi ci si prende gioco.
Alessandro e Lidia
Avatar utente
mabis
Messaggi: 17
Iscritto il: 31/07/2020, 18:53

Messaggio da mabis » 03/01/2021, 13:08

Libro decisamente migliore del film anche se il film è stato candidato agli oscar
Mabis
Ufficio Stampa
ANITA
Avatar utente
Alelid
Messaggi: 455
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Messaggio da Alelid » 04/01/2021, 9:53

Ancora a proposito di cinema d'animazione, Nude è un cortometraggio di Colin Reid (2010) realizzato al Dun Laoghaire Institute of Art Design and Technology Animation in Irlanda.
Le disavventure di chi si ritrova vestito in un mondo in cui tutti sono nudi.
Alessandro e Lidia
Avatar utente
magnum54
Messaggi: 634
Iscritto il: 28/07/2018, 15:55

Messaggio da magnum54 » 05/01/2021, 10:05

https://it.m.wikipedia.org/wiki/A_casa_con_i_suoi

A casa con i suoi

Film leggero, ma simpatico e divertente.

Due genitori assumono una bella ragazza per far innamorare il figlio trentacinquenne, per far sì che questi si decida finalmente ad andar via di casa.
Quando questo succede, il padre “occupa” immediatamente la camera del figlio per poterci stare e vivere le sue cose completamente nudo.
Il figlio ne parla con la madre, la quale commenta: Ha sempre voluto una sua stanza nuda...

Purtroppo, su YouTube è a pagamento.
Ciao.
dario, per gli amici magnum 👨🏼‍🦳
Avatar utente
Alelid
Messaggi: 455
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Messaggio da Alelid » 08/01/2021, 8:36

Studies on Hysteria è un altro cortometraggio (pluripremiato) uscito da una scuola di cinema nel 2012 e diretto da Gabriel Borgetto, Matthias Bäuerle e Bernd Faass.
Un paio di maliziose ninfe dei boschi introducono una novità in una comunità. Da guardare fino all'ultimo istante dei titoli di coda!
Alessandro e Lidia
Avatar utente
cescoballa
Messaggi: 2145
Iscritto il: 14/01/2012, 17:48
Località: Cesano Boscone(MI)
Contatta:

Messaggio da cescoballa » 08/01/2021, 15:30

Bello anche se non ho potuto seguire i dialoghi; cosa dice alla fine quando gli compaiono le due ninfe prima di essere impiccato?
Francesco
Francesco Ballardini
Socio A.N.ITA. dal 1998.
Avatar utente
Andrea vi
Messaggi: 497
Iscritto il: 16/04/2012, 20:48
Località: Vicenza

Messaggio da Andrea vi » 08/01/2021, 16:00

più o meno
"sono stanco,forse mi sto pentendo?MAI"
matteo.nudo
Messaggi: 122
Iscritto il: 22/07/2020, 11:59
Località: Milano (ma sono valdostano)

Messaggio da matteo.nudo » 09/01/2021, 23:07

No dice: "La mia è un'ossessione? Forse. Ma potrei vivere senza indossare dei pantaloni? No, mai."
Avatar utente
Alelid
Messaggi: 455
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Messaggio da Alelid » 10/01/2021, 9:35

emmeicsics ha scritto:
03/11/2014, 9:43
Segnalo questo simpatico corto del regista Thomas Lundy:

ciao
Massimo
Lo stesso spunto è utilizzato da un altro corto, Pointe de fuite/Vanishing point di Oliver Smolders (1987). Si svolge durante una lezione di prospettiva e la trama si basa proprio su un'inversione di prospettiva.
Un trailer è visibile qui, volendo si trova anche intero.
Alessandro e Lidia
Rispondi