Area naturista nel Parco Nord

Sezione dove i naturisti o simpatizzanti possono chiedere informazioni su A.N.ITA., indicare idee e proposte e porre quesiti di carattere istituzionale al Consiglio Direttivo.
ALDOTHEBOSS58
Messaggi: 34
Iscritto il: 14/07/2016, 18:06

Area naturista nel Parco Nord

Messaggio da ALDOTHEBOSS58 » 23/07/2020, 16:53

Cari amici naturisti, a nord di Milano vi è una splendida area verde, denominata Parco Nord, parte da Milano (Affori, Bruzzano, Niguarda, fino a Cormano, Bresso, Cinisello Sesto e Cusano) in cui purtroppo come in tutti i parchi italiani è vietato il Naturismo, diversamente da quello che avviene all'estero (Germania, Francia, ecc.).
Spero prima o poi con il direttivo di Anita e vista la volontà di trovare nuove aree Naturiste autorizzate nel territorio, di riuscire a trovare uno spazio da dedicare al naturismo, anche per far capire a chi ne é estraneo cosa significa essere naturisti. Mi piacerebbe conoscere il vostro parere.
Aldo Bossa
Avatar utente
magnum54
Messaggi: 581
Iscritto il: 28/07/2018, 15:55

Messaggio da magnum54 » 23/07/2020, 18:25

La conosco. È un’area molto grande. Con la buona volontà delle amministrazioni comunali e col precedente di Varallo Sesia, credo non sarebbe difficile ricavarne un “angolino” anche per noi.
Poi però ci toccherebbe farci una piscina... 😉
Ciao.
dario, per gli amici magnum 👨🏼‍🦳
ALDOTHEBOSS58
Messaggi: 34
Iscritto il: 14/07/2016, 18:06

Messaggio da ALDOTHEBOSS58 » 23/07/2020, 18:32

magnum54 ha scritto:
23/07/2020, 18:25
La conosco. È un’area molto grande. Con la buona volontà delle amministrazioni comunali e col precedente di Varallo Sesia, credo non sarebbe difficile ricavarne un “angolino” anche per noi.
Poi però ci toccherebbe farci una piscina... 😉
Ciao le piscine esistono portatili per ora ci sono 4 laghetti e diversi canali con un torrente che lo attraversa. L'importante è cominciare a lavorarci sopra per poter essere il primo parco in Italia con area riservata al Naturismo.
nudomark
Messaggi: 1601
Iscritto il: 12/01/2012, 17:48
Località: Como

Messaggio da nudomark » 23/07/2020, 18:59

Deduco non si conosca il passato. Qlkn aggiorni...
Avatar utente
sergino
Messaggi: 2416
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Messaggio da sergino » 23/07/2020, 19:59

Il passato è passato, appunto, impariamo a guardare avanti!
Non conosco per nulla il parco e la situazione politica che caratterizza l'amministrazione del parco e dei comuni che lo attraversano, ma se qualcuno lo propone penso che si sia ponderata questa possibilità.
Sergio
Direttivo A.N.ITA.
ALDOTHEBOSS58
Messaggi: 34
Iscritto il: 14/07/2016, 18:06

Messaggio da ALDOTHEBOSS58 » 23/07/2020, 20:17

Sergio mi hai rubato la risposta. Sei come sempre una persona che guarda avanti. Sarebbe un bel successo per Anita se riuscissimo con lavoro ed impegno a portare il parco ai livelli europei.
nudomark
Messaggi: 1601
Iscritto il: 12/01/2012, 17:48
Località: Como

Messaggio da nudomark » 24/07/2020, 17:35

Guardate avanti ma rispettate il lavoro fatto da molti con impegno e dedizione. Io di rispetto ne vedo poco, vedo solo molta supponenza...ma si sa sono polemico...
Sarebbe stato più logico chiedere tutto quello che è stato fatto in passato, i problemi che ci son stati, i perchè di molte cose e soprattutto perchè non si è mai giunti a nulla.
Avrebbe potuto essere d'aiuto. Ma si sa che piuttosto che chiedere qualcosa a me o a Francesco... :roll: Adesso siete in 21, bene quanti hanno memoria del passato anche recente (ante 2017)? A volte è dal passato che si costruisce il futuro, informarsi dovrebbe sempre essere il primo dovere di chiunque.
Saluto caramente tutti, anche coloro che incrociandomi si girano dall'altra parte... ;)
Avatar utente
sergino
Messaggi: 2416
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Messaggio da sergino » 24/07/2020, 21:42

Scusa Marco, a parte che la questione sollevata da Aldo è uscita così sul forum e meriterebbe d'essere affrontata in divenire, ma non mi pare proprio che si sia accennato in qualche modo di rifiutare l'aiuto di nessuno, a patto che questo aiuto arrivi e non si limiti ad inutili ed inconcludenti polemiche. Quando e se Aldo dovesse presentare, al Consiglio Direttivo, una qualche bozza di progetto (che penso abbia in mente), se ne valuteranno le eventuali attuabilità, si andranno a rispolverare anche le cose fatte nel passato, nel mentre nulla vieta di fornire il materiale necessario per affrontare la questione arricchendo di argomentazioni lo sviluppo del percorso che eventualmente si intraprenderà, per cui ti invito a portare un tuo contributo propositivo e dare un taglio a lagnosi e forvianti presunti complotti...ed a rimanere in argomento!
Sergio
Direttivo A.N.ITA.
Avatar utente
cescoballa
Messaggi: 2032
Iscritto il: 14/01/2012, 17:48
Località: Cesano Boscone(MI)
Contatta:

Messaggio da cescoballa » 25/07/2020, 8:00

NOTA DI MODERAZIONE.
"..."
Invitiamo a rimanere in argomento!


Ciò detto, e prima che i moderatori mi bacchettino per essere fuori argomento 😏🤨, torniamo alla proposta di Aldo cercando di dare dei contributi alla realizzazione della stessa.
Personalmente ritengo che sia un'ottima proposta e che qualcosa di simile potrebbe essere avanzato anche per quanto riguarda la città di Milano (Parco delle cave, Parco Lambro, Parco Forlanini, Bosco in città, ecc.) la città di Monza , la città metropolitana (l'Idroscalo) e altre realtà simili (per l'Idroscalo fu fatto un tentativo con l'allora provincia di Milano durante la giunta Penati e l'assessore Irma Dioli, ma allora non avevamo la legge regionale, e la cosa non vide una realizzazione).
Innanzitutto bisognerebbe capire a quale ente o autorità indirizzare la richiesta: alla direzione del Parco Nord, al consorzio dei comuni su cui ricade l'area del parco, alla città metropolitana di Milano; una volta capito questo verificare quale area, all'interno del parco, sia più adatta a ospitare uno spazio per la pratica naturista con alcune caratteristiche importanti (schermata in modo naturale, con un "bacino" idrico, con servizi elementari come una fontanella o un bagno).
Capire come la legge regionale sul turismo in Lombardia (che in qualche modo riconosce la pratica naturista) possa essere utilizzata per portare avanti questa richiesta che, come scrive Aldo, ci porterebbe al pari di città come Monaco, Parigi, Berlino, ecc.🙂.
Se fossi un componente del C.D. contatterei il nostro socio architetto che lavora al Parco Nord (con incarichi importanti) e il cui nome e ruolo è ben conosciuto da alcuni componenti dell'attuale C.D..
So per certo che un paio di anni fa, in occasione di alcuni lavori nel parco che prevedevano la creazione di un laghetto, questo nostro socio propose di dedicare quell'area al naturismo ma il Presidente del Parco non accolse tale progetto.
Va da sé che un progetto così grande e ambizioso non può essere lasciato ad un solo componente del C.D., per quanto bravo e capace, ma deve essere condiviso e sostenuto da tutto il gruppo dirigente e saper coinvolgere il maggior numero possibile di soci e naturisti lombardi (e non).
Buon lavoro e sempre disponibile a dare il mio contributo se richiesto (anche se ormai non sono più lombardo😉😁).
Francesco
Francesco Ballardini
Socio A.N.ITA. dal 1998.
ALDOTHEBOSS58
Messaggi: 34
Iscritto il: 14/07/2016, 18:06

Messaggio da ALDOTHEBOSS58 » 25/07/2020, 10:01

Bravo Francesco hai centrato il punto. Io ho già contattato una persona che lavora nel parco nord, e forse parliamo della stessa persona, mi ha dato alcuni chiarimenti, sulle problematiche attuali, e chi contattare. Non è certamente un lavoro semplice, ma il direttivo è a conoscenza di questa mia proposta e cercheremo di trovare la strada giusta, per fare una cosa bella che come hai detto ci porterebbe al pari di altre metropoli europee.
Sicuramente sarà un lavoro lungo ed impegnativo, ma che non mi spaventa e penso che non spaventi il direttivo.
Ho voluto postare questo argomento non per accendere polemiche ma, come ho detto nell'ultima assemblea perché mi piacerebbe sapere cosa na pensano i soci dei passi che con il direttivo intendo intraprendere.
Un'ultima cosa io vivo in zona dal 1968, ed il parco l'ho visto nascere e crescere fino alla sua ultimazione, parte da Milano nord (affori, bruzzano, niguarda, bicocca) ed attraversa i comuni di Cormano, Bresso, Cinisello, Sesto fino a Cusano.
Grazie a tutti Aldo
Rispondi