Questo sito fa uso di cookie TECNICI per raccogliere informazioni non personali e gestire l'autenticazione utente. Nelle pagine del forum possono essere presenti link e servizi di terze parti che possono raccogliere informazioni personali e non anche attraverso cookie. Proseguendo la navigazione ACCETTI le regole pubblicate nella Informativa Privacy e Cookies di cui ti invitiamo a prendere visione.

SOLIDARIETA' A MACAO

Comunicazioni al pubblico da parte di A.N.ITA.
Consultare anche gli annunci presenti sul nostro sito http://www.italianaturista.it
Solo il Direttivo A.N.ITA. puo' aggiungere argomenti, tutti gli altri possono rispondere.
Avatar utente
sergino
Messaggi: 1617
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

SOLIDARIETA' A MACAO

Messaggioda sergino » 02/10/2018, 22:11

Macao - Nuovo Centro per le Arti, la Cultura e la Ricerca

L’Associazione Naturista Italiana A.N.ITA., esprime solidarietà agli amici del Centro Culturale Macao contro l’imminente sgombero della palazzina liberty di viale Molise a Milano.

Il Comune di Milano ha deciso di vendere i locali dove è nato questo Centro, luogo di cultura, aperto a tutte le realtà che hanno voglia di fare cultura, ricerca e aggregazione sociale.

La nostra associazione ha organizzato a giugno la serata “Balla coi nudi” con la collaborazione degli amici di Macao, che ha visto la partecipazione di circa 300 naturisti, alcuni dei quali si avvicinavano alla nudità in pubblico per la prima volta".

Riteniamo importante che si trovino al più presto altri spazi affinchè il lavoro di socializzazione svolto da Macao possa continuare. Milano deve essere una città aperta a queste esperienze di ricerca culturale e artistica.

L’Associazione Naturista Italiana A.N.ITA. aderisce alla manifestazione che si svolgerà il 5 ottobre p.v. a Milano - Piazza della Scala.
Sergio
Direttivo A.N.ITA.

raggiogiallo
Messaggi: 38
Iscritto il: 07/02/2018, 15:45

Re: SOLIDARIETA' A MACAO

Messaggioda raggiogiallo » 03/10/2018, 19:46

Ho letto qualche articolo al riguardo... spero davvero che si possa trovare una soluzione. Se davvero il comune ha bisogno di quei soldi per (s)vendere il patrimonio culturale, potrebbe comunque trovare altri locali da destinare ai gruppi e alle associazioni che ci sono dentro, in una città grande e articolata come Milano. Potrebbe attivare un tavolo per creare delle alternative. Non posso credere che non si sia potuta avere una linea di dialogo costruttiva. Mi sembra tanto un atto politico, fatto poi da una amministrazione di centro-sinistra... Da Barcellona a Napoli, da Londra a Copenhagen questi spazi vivono e sono parte delle città di oggi.


Torna a “A.N.ITA. informa”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite