Questo sito fa uso di cookie TECNICI per raccogliere informazioni non personali e gestire l'autenticazione utente. Nelle pagine del forum possono essere presenti link e servizi di terze parti che possono raccogliere informazioni personali e non anche attraverso cookie. Proseguendo la navigazione ACCETTI le regole pubblicate nella Informativa Privacy e Cookies di cui ti invitiamo a prendere visione.

Scanzano Jonico, Terzo Cavone, bagnanti in rivolta contro i nudisti

Sezione dedicata agli aspetti legali inerenti la pratica naturista.
nudomark
Messaggi: 1390
Iscritto il: 12/01/2012, 17:48
Località: Como

Scanzano Jonico, Terzo Cavone, bagnanti in rivolta contro i nudisti

Messaggioda nudomark » 07/07/2017, 2:00

Ecco un buon motivo per inc....tutti.
Per i cretini che fanno sesso...
Per i giornalisti che scrivono così...
Per le autorità che non capiscono un...
Per questi cretini che non capiscono che il naturismo è per le famiglie oltre che adatto ai bimbi...
Per chi sul posto non fa nulla...
Per l'ignoranza dilagante...

Che apoteosi la frase:
"La cosa che dà più fastidio è che questa gente con i peni ed i sederi in libertà è incurante di tutto e si comporta come se nulla fosse. No, non è più possibile tollerare."

Gazzetta del Mezzogiorno

giampi
Messaggi: 194
Iscritto il: 22/02/2012, 23:34

Re: Scanzano Ionico - Articolo Gazzetta del Mezzogiorno

Messaggioda giampi » 07/07/2017, 8:13

La tipa non si incazza perchè i tessili potrebbero non accettare suo figlio iperattivo, ma perchè non ha una spiaggia solitaria per far sfogare l'iperattività!
Se qualcunio è stato in questa spiaggia a fare Naturismo e ci può raccontare, poi studiamo se e come rispondere al giornale.
ciao
giampi
Giampietro Tentori - Presidente A.N.ITA.

Avatar utente
Andrea vi
Messaggi: 297
Iscritto il: 16/04/2012, 20:48
Località: Vicenza
Contatta:

Re: Scanzano Jonico, Terzo Cavone, bagnanti in rivolta contro i nudisti

Messaggioda Andrea vi » 07/07/2017, 10:39

i soliti ciellini del c..."Non c’è un cartello indicatore né idonee recinzioni" la storia delle recinzioni (idonee=oscuranti e alte almeno 2,5m)è una loro firma,poi la storiella anti gay che va messa sempre dentro...

Avatar utente
I_Bucaneve
Messaggi: 111
Iscritto il: 16/10/2014, 17:57

Re: Scanzano Jonico, Terzo Cavone, bagnanti in rivolta contro i nudisti

Messaggioda I_Bucaneve » 07/07/2017, 19:20

Premetto che non voglio fare polemica né alzare un polverone e mi allineo a quanto espresso da 'nudomark', per quanto riguarda l' 'arrabbiarsi' in questa situazione riportata dal quotidiano.
Sono d'accordo nel fatto di arrabbiarmi per coloro che:
- fanno sesso in pubblico (indistintamente che siano etero o gay, in spiaggia o meno);
- scrivono e riempiono i giornali spesso con articoli ignoranti e scadenti;
- spesso si professano orgogliosamente 'politici liberal' per accaparrarsi i voti di un certo elettorato ed invece poi si dimostrano 'sordi' a certi temi (vedi forze politiche "liberal" in Basilicata) e/o dimostrano poco senso nel promuovere e ricercare la quieta convivenza fra i cittadini (forze dell'ordine locali);
- chiudono a prescindere le porte su determinati temi senza moderare i toni e senza cercare un dialogo reciproco ed educato;
- non mettono in campo il loro peso di rappresentanti del naturismo italiano, bensì mostrando invece poco senso pratico ed indebolendo la già scarsa e non buona considerazione che gli italiani hanno su noi naturisti.

Detto questo, aggiungo che personalmente preferisco praticare naturismo nei luoghi presidiati e riconosciuti dalle autorità locali come 'tutelati ed atti alla pratica del naturismo' (sebbene debba guidare almeno per 1 ora e mezzo per trovare il primo posto utile); senza rischiare di dover incappare in denunce e multe per il reato di 'atti osceni in luogo pubblico' e se lo volessi fare...sarebbero poi grane mie e zitto!
Inoltre purtroppo è da constatare -e da farsene una ragione- che in tutta la regione Basilicata non esiste un solo luogo riconosciuto e concesso alla pratica del naturismo; quindi i signori che protestano per la presenza dei nudisti -i quali ovviamente non hanno uno stralcio di cartello che segnali la loro presenza- sono totalmente dalla parte della ragione e ne hanno tutto il diritto di farlo e mi dispiace che qualcuno pensi a certi 'inquadramenti religiosi' agenti scatenanti di certe proteste. Il fatto è che, fintanto che non siamo in aree delimitate e riconosciute nostre, siamo sempre e solo dalla parte del torto e potenzialmente perseguibili dalla legge. Stop.
Se vogliamo sfogarci o rifarcela con qualcuno, andiamo a cercare chi ci rappresenta e/o chi è responsabile di certe cariche istituzionali...tante chiacchiere da molti di loro e poi zero fatti.

Ciao a tutti e buon naturismo, sano.

Ecco la mappa dei luoghi naturisti riconosciuti del tutto e/o in parte del nostro Paese...giusto per rinfrescare la memoria:
Allegati
natitalia.png

Avatar utente
Alelid
Messaggi: 97
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Re: Scanzano Jonico, Terzo Cavone, bagnanti in rivolta contro i nudisti

Messaggioda Alelid » 08/07/2017, 0:28

Non conosco il posto e sopratutto i fatti, però a quanto risulta dall'articolo si tratta della spiaggia "più riservata del litorale" e meno frequantata, inoltre la presenza di bagnanti nudi è ben nota alle istituzioni e alle persone del posto. Quindi, escludendo ovviamente chi si esibisce in presunte attività sessuali, siamo nelle circostanze che in passato avevano portato a varie e ben note assoluzioni.
Quindi, come associazione, non varrebbe la pena di chiedere il riconoscimento come spiaggia naturista? La signora avrà ugualmente modo di frequentarla con suo figlio (se crede), visto che veri naturisti sarebbero più tolleranti e accoglienti di quanto lei si dimostra, ma almeno ci sarà un cartello per avvertirla di ciò che sa già. Muri e recinti invece proprio no, non ci metterei nessun altro e vorrei evitare di dovermici rinchiudere io stesso.
A.
Alessandro e Lidia

Avatar utente
Andrea vi
Messaggi: 297
Iscritto il: 16/04/2012, 20:48
Località: Vicenza
Contatta:

Re: Scanzano Jonico, Terzo Cavone, bagnanti in rivolta contro i nudisti

Messaggioda Andrea vi » 08/07/2017, 10:52

I_Bucaneve ha scritto:Detto questo, aggiungo che personalmente preferisco praticare naturismo nei luoghi presidiati e riconosciuti dalle autorità locali come 'tutelati ed atti alla pratica del naturismo' (sebbene debba guidare almeno per 1 ora e mezzo per trovare il primo posto utile); senza rischiare di dover incappare in denunce e multe per il reato di 'atti osceni in luogo pubblico' e se lo volessi fare...sarebbero poi grane mie e zitto!

e se il posto riconosciuto fosse a 5 ore(oppure 3 ma varcando i confini dell'Italia)?rinunceresti al naturismo(che in quanto filosofia è tutelato dall'articolo 3 della Costituzione)per 4 prepotenti che nonostante centinaia di sentenze da nord a sud dicono senza il nostro permesso non si può
mi dispiace che qualcuno pensi a certi 'inquadramenti religiosi' agenti scatenanti di certe proteste.

è un fatto che le persecuzioni a Dante nel 2012 siano partite in seguito ad una raccolta di firme fatta in parrocchia e che l'ex comandante della forestale sia legato a cl e che abbia dichiarato che nonostante le decine di assoluzioni lui le multe avrebbe continuato a farle poi ci avrebbe pensato il tribunale,è un fatto che la parrocchia di Eraclea abbia organizzato UNA gita al mort per poter dire che non si può dare l'autorizzazione al naturismo perchè i bambini vanno in escursione con la parrocchia,è un fatto che per l'ex assessore chisso(udc)la legge veneta sul naturismo non era abbastanza castrante ed ha votato contro..... potrei scrivere una pagina di FATTI non di una mia opinione


Il fatto è che, fintanto che non siamo in aree delimitate e riconosciute nostre, siamo sempre e solo dalla parte del torto e potenzialmente perseguibili dalla legge. Stop.
Se vogliamo sfogarci o rifarcela con qualcuno, andiamo a cercare chi ci rappresenta e/o chi è responsabile di certe cariche istituzionali...tante chiacchiere da molti di loro e poi zero fatti

se si può ancora fare naturismo in Italia è proprio grazie a chi ha affrontato il giudizio(e sono fatti)vincendo da nord a sud

Avatar utente
Alelid
Messaggi: 97
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Re: Scanzano Jonico, Terzo Cavone, bagnanti in rivolta contro i nudisti

Messaggioda Alelid » 08/07/2017, 15:50

I_Bucaneve ha scritto:
Ecco la mappa dei luoghi naturisti riconosciuti del tutto e/o in parte del nostro Paese...giusto per rinfrescare la memoria:

Magari fossero così tanti, le spiagge autorizzate si contano sulle dita di una mano. Sulle altre spiagge il naturismo è solo tollerato, come in quella spiaggia e comunque fino a quando non arriva qualche intolleranintollerante o qualcuno che rovina tutto scambiando il naturismo con altro. È stato così in passato anche in quelle in cui oggi è autorizzato.
Se il naturismo è autorizzato in qualche spiaggia nonostante è per la benevolenza delle amministrazioni ma perché dopo denunce e per la pressione dei naturist I organizzati è stato ottenuto qualcosa.
A posteriori a volte i commercianti hanno riconosciuto che il turismo naturista ha una rilevanza economica ma questo non è stato ancora sufficiente per innescare l'autorizzazione di nuove spiagge.
Quindi finora l'unica via è sfruttare queste situazioni, denunce articoli negativi ecc, e tentare di creare un caso.
A.
Alessandro e Lidia

Avatar utente
Andrea vi
Messaggi: 297
Iscritto il: 16/04/2012, 20:48
Località: Vicenza
Contatta:

Re: Scanzano Jonico, Terzo Cavone, bagnanti in rivolta contro i nudisti

Messaggioda Andrea vi » 08/07/2017, 22:11

esatto non mi risulta che esista una spiaggia che sia una che sia stata autorizzata prima di essere frequentata da naturisti,solo prese d'atto di situazioni già esistenti

Avatar utente
sergino
Messaggi: 1113
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Re: Scanzano Jonico, Terzo Cavone, bagnanti in rivolta contro i nudisti

Messaggioda sergino » 10/07/2017, 21:58

Di devo contraddire, La spiaggia di Gela e quella di Fiumicino. Ma Gela fa fatica a decollare e Fiumicino è una fogna..... ma questo è un altro discorso.
Sergio
Sergio
Direttivo A.N.ITA.

Avatar utente
Dingopino
Messaggi: 39
Iscritto il: 08/07/2017, 22:20

Re: Scanzano Jonico, Terzo Cavone, bagnanti in rivolta contro i nudisti

Messaggioda Dingopino » 11/07/2017, 10:10

Anche io credo che una autorisazione arriva solo dopo una esigenza manifestata con i fatti
Cose decise al tavolino senza nessuna richiesta pratica non funzionano
Certo con la depenalisazione a caro prezzo sembrano spariti tutti naturisti dal litorale
Nudo e semplicemente bello. Suocio A.N.ITA dal 2016


Torna a “Aspetti legali”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite