Questo sito fa uso di cookie TECNICI per raccogliere informazioni non personali e gestire l'autenticazione utente. Nelle pagine del forum possono essere presenti link e servizi di terze parti che possono raccogliere informazioni personali e non anche attraverso cookie. Proseguendo la navigazione ACCETTI le regole pubblicate nella Informativa Privacy e Cookies di cui ti invitiamo a prendere visione.

Viareggio - Lecciona

Informazioni e recensioni su località e strutture dove praticare naturismo in Italia.
luzypan
Messaggi: 239
Iscritto il: 29/08/2017, 10:06

Re: Viareggio - Lecciona

Messaggioda luzypan » 10/03/2018, 13:44

Nessuna polemica. Io parlo di quel che ho visto, letto (Lecciona). Se Nudomark esprime un pensiero contrario al mio non è polemica ricordarlo e far notare che essendo un utente storico ha qui più credibilità della mia; fanno fede i miei interventi su problematiche varie che sono stati accolti malissimo; ed infatti ho detto che non ne avrei più parlato, e così ho fatto. Inoltre io parlo di oggi (2017); se quando torno (a breve) trovo orde di barbari lo farò presente.

Dunque ribadisco che è una spiaggia tranquilla. La spiaggia! (come altri qui potrebbero certificare...). Se poi uno va a infilarsi tra dune e pinete e gironzola tra i cespugli troverà certamente qualcuno che lo segue per vedere se si può "fare amicizia"... Ma questo capita ovunque, anche se vai in minigonna al mercato... Ti seguono...

Ma alla Lecciona il naturista ci va per la spiaggia (per il sesso ci sono i club, ok?); dunque abbiamo 20/30 metri di media profondità (tra battigia e limite della vegetazione) per due kilometri circa di estensione tra viareggio e torre del lago; si vede bene da google maps; spiaggia tranquilla, pulita, mare magnifico, sabbia magnifica, alle spalle appunto natura selvaggia... Tra le dune qualche deficiente butta le classiche bottiglie di plastica e lattine, carte e cartacce e i famigerati fazzolettini, ma basta guardare lungo le strade italiane le tonnellate di immondizia gettata dai veicoli in transito per capire come questo non abbia nulla a che fare con i problemi del naturismo/nudismo.

Per quanto riguarda il naturismo, dunque questo è assolutamente tollerato (storicamente accettato), è sufficiente cominciare a camminare lungo la battigia e quando si trovano zone con presenza nudista ci si ferma. Se siete fuori stagione e c'è poca gente mettetevi comunque a una certa distanza dai bagni di viareggio e quelli di torre del lago: sono due chilometri di tratto, sarebbe stupido fermarsi ai primi cento metri. Camminare fa bene...

Il naturista a mio parere cerca la natura, ergo sta il più possibile lontano dalle zone balneari attrezzate.

Avatar utente
Angeloangio
Messaggi: 118
Iscritto il: 22/01/2018, 13:15

Re: Viareggio - Lecciona

Messaggioda Angeloangio » 10/03/2018, 15:34

Confermo quanto scritto da luzipan per quanto riguarda la location, veramente bella.
Per le presenze sgradite basta non inoltrarsi all'interno verso la pineta.
Buon sole a tutti aspettando il caldo
Nudo e' naturale e bello.

Avatar utente
sergino
Messaggi: 1556
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Re: Viareggio - Lecciona

Messaggioda sergino » 11/03/2018, 19:02

luzypan ha scritto:Nessuna polemica. Io parlo di quel che ho visto, letto (Lecciona). Se Nudomark esprime un pensiero contrario al mio non è polemica ricordarlo e far notare che essendo un utente storico ha qui più credibilità della mia; fanno fede i miei interventi su problematiche varie che sono stati accolti malissimo; ed infatti ho detto che non ne avrei più parlato, e così ho fatto. Inoltre io parlo di oggi (2017); se quando torno (a breve) trovo orde di barbari lo farò presente.

Dunque ribadisco che è una spiaggia tranquilla. La spiaggia! (come altri qui potrebbero certificare...). Se poi uno va a infilarsi tra dune e pinete e gironzola tra i cespugli troverà certamente qualcuno che lo segue per vedere se si può "fare amicizia"... Ma questo capita ovunque, anche se vai in minigonna al mercato... Ti seguono...

Ma alla Lecciona il naturista ci va per la spiaggia (per il sesso ci sono i club, ok?); dunque abbiamo 20/30 metri di media profondità (tra battigia e limite della vegetazione) per due kilometri circa di estensione tra viareggio e torre del lago; si vede bene da google maps; spiaggia tranquilla, pulita, mare magnifico, sabbia magnifica, alle spalle appunto natura selvaggia... Tra le dune qualche deficiente butta le classiche bottiglie di plastica e lattine, carte e cartacce e i famigerati fazzolettini, ma basta guardare lungo le strade italiane le tonnellate di immondizia gettata dai veicoli in transito per capire come questo non abbia nulla a che fare con i problemi del naturismo/nudismo.

Per quanto riguarda il naturismo, dunque questo è assolutamente tollerato (storicamente accettato), è sufficiente cominciare a camminare lungo la battigia e quando si trovano zone con presenza nudista ci si ferma. Se siete fuori stagione e c'è poca gente mettetevi comunque a una certa distanza dai bagni di viareggio e quelli di torre del lago: sono due chilometri di tratto, sarebbe stupido fermarsi ai primi cento metri. Camminare fa bene...

Il naturista a mio parere cerca la natura, ergo sta il più possibile lontano dalle zone balneari attrezzate.


Mi "tocca" condividerti e confermare quanto scivi anche sulla spiaggi in questione, parlando con Dingopino a suo tempo mi disse le stesse cose...
Sergio
Sergio
Direttivo A.N.ITA.

luzypan
Messaggi: 239
Iscritto il: 29/08/2017, 10:06

Re: Viareggio - Lecciona

Messaggioda luzypan » 13/03/2018, 10:49

A me invece "tocca" far notare che una certa nomea la spiaggia libera della Lecciona ce l'ha perché il luogo è frequentato dalla comunità LGBT.

E scusate la patata bollente... Ma manifestare la propria identità sessuale non significa lasciarsi andare ad atti di libidine pubblica. A molti naturisti evidentemente questa cosa non è ben chiara. Poi, quando regna la calma della discussione, magari in privato, ti senti dire, in confidenza, che gli ambienti nudisti più rilassati sono proprio quelli frequentati in massa da coppie gay, lesbiche e bisessuali...

...

Avatar utente
sergino
Messaggi: 1556
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Re: Viareggio - Lecciona

Messaggioda sergino » 15/03/2018, 21:33

Per quanto ci riguarda la spiaggia della Lecciona non è certamente vista in modo negativo perché molti dei suoi frequentatori appartengono alla comunità LGBT e non troverai mai affermazioni contrarie e pregiudizi di sorta su quanto viene affermato sul forum, detto dall'associazione, dai suoi soci e tantomeno dal nostro ex presidente Marco. Se arrivi ad affermare ciò mi pare vi sia un bel po' di pregiudizio da parte tua nei nostri confronti dimostrando di non conoscere per nulla la storia di A.N.ITA.
Da anni poniamo la massima attenzione verso tutti i naturisti siano essi appartenenti alla comunità LGBT o meno. Le tessere per i familiari, ad esempio, le facciamo non solo ai conviventi, ma ai rispettivi fidanzati non curandoci del sesso di appartenenza, anche qualche membro dei Consigli Direttivi (presenti e passati), potrebbe dire qualcosa perchè interessato nel merito.
Lo scorso anno abbiamo aderito e partecipato con le bandiere di A.N.ITA. al Pride di Milano e Catania, alle iniziative che organizziamo, la partecipazione è aperta indistintamente a tutti e ti assicuro che vi è una buona promiscuità e se mai dovessero sorgere dei problemi li reputeremo tali sia che siano provocati indistintamente da gay o etero o bisessuali...
Sergio
Sergio
Direttivo A.N.ITA.

luzypan
Messaggi: 239
Iscritto il: 29/08/2017, 10:06

Re: Viareggio - Lecciona

Messaggioda luzypan » 16/03/2018, 10:32

il pregiudizio?

Nel nostro paese esiste un atteggiamento generalizzato nei confronti delle comunità LGBT che non è di massima apertura, diciamo così (eufemismo)...

Ho parlato del paese non di ANITA. Non tutti i naturisti/nudisti fanno parte di associazioni come ANITA, ergo non facciamo polemica quando la si può evitare.

Le tipiche problematiche dello stare nudi in italia sono di natura "nudofobica", non è una questione legislativa, o meglio lo è indirettamente (ovvio, tale la cultura, tale il proibizionismo che ne consegue).

Se l'attivismo LGBT sta contribuendo alla causa dei diritti umani (posso baciare una donna da donna senza vedere il disprezzo negli sguardi altrui) significa che questi diritti mancano ancora.

Il passo al naturismo è diretto. Se il naturismo è libertà dell'essere umano (un diritto in altre parole) è assurdo pensare che la nudità di un/a bisex trasformi questa persona in un/a etero. Metto sotto accusa quindi la teoria secondo la quale la nudità ci faccia tutti uguali.

Non è così e non lo sarà mai. Altrimenti è un'altra gabbia.
Alla Lecciona queste diversità di genere e orientamento sessuale appaiono più che in altri luoghi.

luzypan
Messaggi: 239
Iscritto il: 29/08/2017, 10:06

Re: Viareggio - Lecciona

Messaggioda luzypan » 16/03/2018, 10:50

sergino ha scritto:Per quanto ci riguarda la spiaggia della Lecciona non è certamente vista in modo negativo perché molti dei suoi frequentatori appartengono alla comunità LGBT
Sergio



sul "pregiudizio" ho risposto sopra

Qui vorrei semlicemente far notare (tuo quotato) che dai per assodato che la Lecciona sia vista in "modo negativo". Dunque esiste un problema oggettivo di giudizio negativo. Inutile aggiungere, a mio parere, immotivato e diffamatorio.

Avatar utente
Dingopino
Messaggi: 82
Iscritto il: 08/07/2017, 22:20

Re: Viareggio - Lecciona

Messaggioda Dingopino » 16/03/2018, 20:06

Salve io frequento da anni questa spiaggia. Certo in primavera e sporca come tutte le spiagge che sono vicino a un fiume
Io da adesso comincio a pulire e ho cominciato propprio dalla parte che frequento normalmente e al cartello 14 e nel centro dove abitualmente ce la comunità gay. Mi sento meglio la meno guardoni e falegniami che a volte si vede al inizio delle dune
Entro la fine di maggio normamente ho pulito circa 300 metri poi il resto si fa con legambiente il ultimo fine settimane di maggio
Una volta pulita rimane cosi per tutto l'estate
Certo vicino alla strada verso tdl o viareggio lo sudicio aumenta ma li noi naturisti non ci andiamo
I naturisti sono piu al sentiero numero 6 arrivando da li al mare a destro etero a sinistra gay
Non è netto la divisione ma piu o meno
Sia destra o sinistra la maggior parte della gente e abitue e si comporta benissimo
Fate comunque attenzione la spiaggia non e autorizzata per ora e in estate i vigili di mattina presto passano quasi tutti giorni
Una volta passati....buon bagnio a tutti
Nudo e semplicemente bello. Suocio A.N.ITA dal 2016

Avatar utente
sergino
Messaggi: 1556
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Re: Viareggio - Lecciona

Messaggioda sergino » 16/03/2018, 20:49

luzypan ha scritto:
sergino ha scritto:Per quanto ci riguarda la spiaggia della Lecciona non è certamente vista in modo negativo perché molti dei suoi frequentatori appartengono alla comunità LGBT
Sergio



sul "pregiudizio" ho risposto sopra

Qui vorrei semlicemente far notare (tuo quotato) che dai per assodato che la Lecciona sia vista in "modo negativo". Dunque esiste un problema oggettivo di giudizio negativo. Inutile aggiungere, a mio parere, immotivato e diffamatorio.


Ci rinuncio...
io la spiaggia non la conosco, ribadisco solo che non è il genere sessuale di ognuno che fa esprimere positivamente o meno in merito ad un luogo.
Sergio
Direttivo A.N.ITA.

luzypan
Messaggi: 239
Iscritto il: 29/08/2017, 10:06

Re: Viareggio - Lecciona

Messaggioda luzypan » 17/03/2018, 12:23

Abbi pazienza Sergino, se ti fai unico interlocutore (mentre chi lancia il sasso poi si dilegua e nessun altro tra voi soci ANITA dice qualcosa) e se usi una espressione un po' ambigua, visto il pregresso di questa discussione (tra l'altro vedo censurato), asserendo che la spiaggia non è certamente "vista in negativo per", lasci il dubbio nel lettore che qualcosa che non vada in questa spiaggia effettivamente ci sia...

Ma come sappiamo per esperienza di tutti, "qualcosa che non va" nelle spiagge italiane frequentate da naturisti e nudisti c'è sempre!

A me non è piaciuta la bastonata che ho ricevuto al mio primo post in cui indico la Lecciona come ottima spiaggia potenzialmente e storicamente naturista e qualcuno entra a gamba tesa dicendo che è una fogna a cielo aperto.

Leggi Dingopino e capisci che non è proprio il caso di infierire su questa spiaggia...

Il mio discorso sulla comunità LGBT sarà sottile (incomprensbile?) ma tende a mostrare come l'italiano medio sia disturbato dal nudo, specie quando questo nudo è associato a un concetto di libertà di espressione della propria individualità sessuale...

Inutile fingere ad oltranza ma una coppia di donne lesbiche nude in spiaggia alla Lecciona sono ancora un elemento di sovversione per la maggior parte degli individui appartenenti alla cultura generale italiana, siano questi nudisti o naturisti o tessili; se poi sei straniero o provieni da ambienti culturali più emancipati è evidente che queste cose non pensi siano neppure più da discutere...

Rimane il fatto storico che la zona di Marina di Torre del Lago è stata oggetto di attacchi ideologici perché a detta di alcuni si era trasformata in una zona ad alto rischio "nonsisacosa", ovvero frequentata dalla comunità LGBT... in sintesi troppa confusione, troppa libertà, troppo sesso e per sesso intendo anche solo l'abbigliamento trasgressivo o ritenuto tale...


Torna a “Localita' e strutture in Italia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite