Questo sito fa uso di cookie TECNICI per raccogliere informazioni non personali e gestire l'autenticazione utente. Nelle pagine del forum possono essere presenti link e servizi di terze parti che possono raccogliere informazioni personali e non anche attraverso cookie. Proseguendo la navigazione ACCETTI le regole pubblicate nella Informativa Privacy e Cookies di cui ti invitiamo a prendere visione.

Viareggio - Lecciona

Informazioni e recensioni su località e strutture dove praticare naturismo in Italia.
Avatar utente
Dingopino
Messaggi: 39
Iscritto il: 08/07/2017, 22:20

Viareggio - Lecciona

Messaggioda Dingopino » 03/09/2017, 9:56

Speriamo bene e non interveniamo
FB_IMG_1504425115674.jpg
Nudo e semplicemente bello. Suocio A.N.ITA dal 2016

luzypan
Messaggi: 14
Iscritto il: 29/08/2017, 10:06

Re: Magari ci siamo Viareggio

Messaggioda luzypan » 08/11/2017, 12:35

Ecco, ho ritrovato l'articolo.
Duque copioincollo qello che avevo scritto in preentazione.
(saluti a Dingopino)


Non conoscevo la spiaggia ma ci sono stato tre volte nei mesi scorsi. Il posto è magnifico e credo sia uno dei pochi siti incontaminati, di tale estensione (insomma non è Guvano), che siano rimasti sulle coste italiane: spiaggia libera, dune, pinete.

In breve. Il naturismo è già tollerato e praticato alla Lecciona, specie fuori stagione. Certo ad agosto i nudi in spiaggia erano mosche bianche. Ma questo è solo un problema di "coraggio naturista"...

Ciò che temo è che questa situazione di massima libertà e tolleranza venga a meno nel momento stesso in cui si dica "qui si fa il naturismo" e questo "qui" saranno un centinaio di metri picchettati su due chilometri di spiaggia attualmente libera.

Ecco. Faccio gli scongiuri che non sia questa l'evoluzione del naturismo in Italia.

luzypan
Messaggi: 14
Iscritto il: 29/08/2017, 10:06

Re: Legalizzare il nudo mediante autorizzazione aree?

Messaggioda luzypan » 12/11/2017, 12:28

nudomark ha scritto:Lecciona naturista?
Forse evitando i preservativi e i fazzolettini usati...




Questa non è una provocazione. E' una infamia.

Io non capisco perché di un problema se ne debba fare un cataclisma.

Sto, stiamo, parlando della spiaggia, non dell'entroterra dove sì, può capitare di imbattersi in discariche di carta, plastica, lattine, vetro, fazzoletti e, se proprio ci tieni, preservativi usati e confezioni strappate (esattamente come in una piazzola autostradale).

Questo della spazzatura buttata è un problema di ogni luogo italiano, naturalistico o urbanizzato che sia. C'è spazzatura ovunque, dalle strade provinciali ai percorsi delle cinque terre! E' un problema italiano che c'entra un fico col naturismo o altre problematiche legate al "nudismo".

Tornando alla Lecciona le zone più imbrattate sono i percorsi a mare che partono dalla marina di torre del lago, ossia quei percorsi battuti da quei deficienti che faticano ad arrivare fino al mare, troppo lontano forse per quello che devono fare...

La SPIAGGIA DELLA LECCIONA è pulitissima (visitata per chilometri ad agosto, settembre, ottobre)

nudomark
Messaggi: 1390
Iscritto il: 12/01/2012, 17:48
Località: Como

Re: Legalizzare il nudo mediante autorizzazione aree?

Messaggioda nudomark » 12/11/2017, 15:01

Non è infamare...io tutte le volte che ci sono stato ho trovato uno schifo anche in spiaggia.
Per non parlare dei personaggi...
Evidentemente sono stato sfortunato.

luzypan
Messaggi: 14
Iscritto il: 29/08/2017, 10:06

Re: Legalizzare il nudo mediante autorizzazione aree?

Messaggioda luzypan » 12/11/2017, 23:35

A quanto pare esiste un problema tra noi naturisti. O come qualcun altro ha detto sul forum iNudisti, "il problema del Naturismo in Italia sono i Naturisti"...

Andiamo alla Lecciona insieme e constatiamo se la spiaggia è pulita o meno? Io dico di esserci stato tre volte negli ultimi mesi ed era un paradiso. Tu che ne parli così male quando ci sei stato? Hai documentato con foto quello che dici? Siamo gli unici due "naturisti" ad essere stati alla Lecciona?

Per spiaggia si intende la zona di sabbia che dà direttamente sul mare; alla Lecciona sono circa 20/30 metri in profondità per circa due chilometri di litorale. Procedendo verso l'interno ci sono le dune, dove alla sabbia si mischia la prima vegetazione, fino ad arrivare alle pinete. In queste zone può capitare di trovare dell'immondizia di vario genere abbandonata. Ma l'immondizia la trovo anche a duemila metri all'alpe veglia (domodossola). E stiamo parlando di parchi protetti...

E' un parco incontaminato la Lecciona, con qualche minimo problema di abbandono rifiuti facilmente risolvibile. Una delle poche spiagge rimaste intatte in Italia. Ossia dietro alla spiaggia non c'è urbanizzazione cittadina ma natura selvaggia. Si vede tutto benissimo da google maps. Ma forse per individuare eventuali cartacce perse tra le dune occorre il satellite della Nasa.

Una spiaggia, al contrario, infrequentabile perché è una discarica di ogni sorta di rifiuto, anche industriale, è paradossalmente proprio una spiaggia AUTORIZZATA. Sto parlando del caso inbarazzante della spiaggia di Bulala, Gela, Sicilia. Chilometri di spiaggia dove non puoi fare nulla, quasi manco arrivarci perché le vie di accesso sono bloccate. E qui si vede anche dal satellite perché i rifiuti sono di dimensioni sufficientemente grandi da apparire sia su google maps che su street view...


Torna a “Altre localita' e strutture in Italia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite