Questo sito fa uso di cookie TECNICI per raccogliere informazioni non personali e gestire l'autenticazione utente. Nelle pagine del forum possono essere presenti link e servizi di terze parti che possono raccogliere informazioni personali e non anche attraverso cookie. Proseguendo la navigazione ACCETTI le regole pubblicate nella Informativa Privacy e Cookies di cui ti invitiamo a prendere visione.

L'Europa nudista si riveste

Informazioni su cosa è il naturismo, discussioni su aspetti e problematiche inerenti la pratica naturista. Articoli, video, recensioni su libri inerenti al naturismo e alla pratica naturista.
Avatar utente
Alelid
Messaggi: 207
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Re: L'Europa nudista si riveste

Messaggioda Alelid » 22/09/2018, 8:41

emmeicsics ha scritto:Per ciò che riguarda il futuro, in particolare quello della comunicazione, avendo a che fare ogni giorno con 2 pre-adolescenti/adolescenti, mi sento di dire che credo siano piuttosto inutili certe prese di posizione ideologiche, senza offesa per chi le ha espresse o ci crede.
Anche se in linea di principio sono condivisibili, la realtà dei fatti è molto diversa, la popolazione più giovane ha altri punti di riferimento e modi di comunicare molto più complicati. I giovani da una parte utilizzano in maniera quasi ossessiva sistemi di comunicazione interpersonale molto diretti (whatsapp, telegram, ecc.), dall'altra subiscono molto il fascino di tutti i social in cui ostentare qualcosa. Youtube ed i video stanno sostituendo la televisione e youtube viene usato come motore di ricerca per reperire informazioni perché le immagini sono molto più immediate e dirette per informarsi.
Di tutto questo credo si debba tenere conto per impostare un piano di comunicazione per il futuro.
Per attirare i più giovani verso le attività naturiste/nudiste servono a poco siti, forum e facebook che sono per vecchi e molto vecchi. Bisogna spostarsi su instagram o sui social che andranno di moda la prossima settimana. È un lavoro molto faticoso che sarebbe più semplice se gestito da qualche giovane. Qualcuno sul forum e nella vita reale c'è, se crede veramente nel naturismo come diritto o come stile di vita o anche solo come occasione per socializzare, si faccia avanti.


Massimo, sicuramente su queste cose hai più il polso della situazione di chi come me non ha figli. Anzi, sugli aspetti del rapporto dei più giovani con il naturismo l'esperienza diretta di chi queste cose le vive sono preziosissime.
Al giorno d'oggi, quali occasioni hanno i giovani di cogliere un'idea positiva della nudità e del naturismo?
Molti della mia generazione ad esempio hanno legato questa idea ai festival musicali. Se a Woodstock non ci fosse stato il diluvio, non ci sarebbero stati tanto in giro nudi la cui immagine è poi girata per decenni in tutto il mondo e la nudità non sarebbe forse diventata un ingrediente della cultura hippie, dei concerti e raduni, dal Parco Lambro agli attuali Burning man ecc.
Quali possono essere gli strumenti attuali? La sauna sta avendo una grande diffusione e nei centri abbiamo trovato non proprio adolescenti ma ragazzi sui 20-30 si. Altre idee?
A proposito di social, a parte il divieto di mostrare nudità, ho molta difficoltà a immaginare forme di comunicazione visuali idonee, però riconosco che sono vecchio e prevenuto.
Alessandro e Lidia

raggiogiallo
Messaggi: 38
Iscritto il: 07/02/2018, 15:45

Re: L'Europa nudista si riveste

Messaggioda raggiogiallo » 23/09/2018, 21:56

A emmeicsics voglio dire che non trovo alcun contrasto con quanto esprimevo io nei miei messaggi e quanto scrive lui sulla scorta della propria esperienza con i propri figli adolescenti, semmai una conferma (pensare non è ideologia, serve a interpretare la realtà per renderla migliore e trovare soluzioni :-) Ho infatti prima denotato le problematiche del nuovo mezzo internet perchè il tema della conversazione nasceva da uno spunto di riflessione sulle problematiche, ma di certo, come pure ho scritto, non sottovaluto le potenzialità dei canali che esistono sul mezzo internet. Pertanto, se vogliamo portare la conversazione su possibili soluzioni, sebbene siamo chiaramente off topic :-p, vi auguro certamente di riuscire ad utilizzare al meglio questi nuovi canali. Intanto credo che anita, con il fondo di solidarietà, il portale più completo di informazioni riguardo i luoghi e la storia e la vita associativa del naturismo italiano sulla rete svolga una buona funzione. Magari i contenuti riguardo ai luoghi andrebbero aggiornati e divisi per regione. Per quanto riguarda instagram, è un canale di promozione più squisitamente individuale e personale, per cui risulta difficile veicolare contenuti di una comunità. Facebook risulta tuttora molto usato dalle giovani generazioni nate dopo il 2000, ma piu sul versante di informazione su gruppi, associazioni, aziende, attività insomma più per la vita sociale che per quella personale, pertanto rimane a mio avviso a tutt’oggi il luogo migliore per veicolare contenuti di una associazione tra i canali social network.
D’altra parte inseguire il bersaglio della fascia adolescenziale è impresa ardua in quanto i ragazzi a quell’età sono presi da problemi esistenziali e di cambiamento sia fisico che psichico notevole, pertanto il naturismo risulta per loro un ulteriore elemento di instabilità con la sua non facile classificazione (per lo meno dall’estrno) e i temi che pone in termini di autostima e sicurezza. Del resto vi sfido a trovare, nei racconti e nelle esperienze, persone che sis siano avvicinate al naturismo a quell’età. Superata quella fase, le cose si fanno più semplici, e un ritrovato e nuovo posto nel mondo può aiutare ad approcciarsi ad esso con maggiore serenità, oltre albuon esempio familiare di un modo sereno di vivere la nudità.
enJoy Naturism!

raggiogiallo
Messaggi: 38
Iscritto il: 07/02/2018, 15:45

Re: L'Europa nudista si riveste

Messaggioda raggiogiallo » 06/10/2018, 15:46

Rimanendo leggermente fuori tema, condivido due cose riguardo l'uso dei canali "social network".
E' vero che molti giovani sotto i 35 che utilizzano uno smartphone, fanno uso anche del canale social network "Instagram" (tra l'altro dal 2012 di proprietà di Facebook). Qualche numero aggiornato sull'utilizzo in Italia e non solo:
https://blog.hootsuite.com/it/instagram ... curiosita/

Sebbene, come dicevo nel messaggio su, Instagram sia particolarmente adatto al "personal Branding", ovvero la "promozione
personale", la sua diffusione in particolare tra i giovanissimi ha spinto anche numerose aziende a crearvi propri profili aziendali:
https://business.instagram.com/getting- ... cale=it_IT
Anche per una associazione naturista, il solo fatto di poter essere reperibile e contattata tramite questo social network, e di pubblicizzarvi propri eventi tramite immagini accattivanti può essere importante.

Un ultimo dato, non meno importante. Non bisogna illudersi di poter avere molto seguito senza un lavoro costante e quotidiano sul profilo, ma ovviamente l'associazione non vende prodotti, è non profit, veicola un contenuto, per cui questa attenzione così instancabile al profilo potrebbe essere risparmiata. Nel caso voleste intraprendere quest strada, ad esempio si potrebbe condividere belle immagini dei luoghi e degli eventi, che "esprimano emozionalmente" i contenuti da veicolare (i quali poi sono da approfondire sul sito dell'associazione perché instagram si fonda sulle immagini, il testo vero e proprio è nei commenti) ed usare il profilo per essere reperibili, per essere trovati da una porzione della fascia di utenti tra i 18-35 anni che lo usa.
cfr.: https://www.insidemarketing.it/instagra ... me-usarlo/
enJoy Naturism!

davide65
Messaggi: 9
Iscritto il: 30/08/2015, 8:38

Re: L'Europa nudista si riveste

Messaggioda davide65 » 07/10/2018, 7:25

Sono d'accordo con il fatto che bisogna puntare sui giovani. Abbiamo bisogno di un cambio generazionale. E se usiamo i canali giusti ce la faremo. Un esempio è stato l'evento balla con i nudi che per me è stato un successo ed ha permesso a molti giovani di avvicinarsi al naturismo. Per Raggiogiallo. Io ho scoperto il naturismo a 15 anni per caso mentre ero in vacanza in Spagna con i miei genitori. Durante quella vacanza non perdevo occasione di andare nella porzione di spiaggia naturista per sentirmi libero. Tutti i particolari nel mio racconto di presentazione. :D

raggiogiallo
Messaggi: 38
Iscritto il: 07/02/2018, 15:45

Re: L'Europa nudista si riveste

Messaggioda raggiogiallo » 07/10/2018, 9:55

@davide65
Vedi perché è bello un forum? Il confronto con gli altri ti arricchisce e possibilmente ti fa anche cambiare idea. ;)
enJoy Naturism!

Avatar utente
Alelid
Messaggi: 207
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Re: L'Europa nudista si riveste

Messaggioda Alelid » 08/10/2018, 19:36

raggiogiallo ha scritto:Del resto vi sfido a trovare, nei racconti e nelle esperienze, persone che sis siano avvicinate al naturismo a quell’età.

In rete, quando uno fa un'affermazione che tende un po' a generalizzare, spunta sempre qualcuno che dice "no io invece..." e la cosa a volte è un po' irritante. Comunque anche io come Davide65 ho visto i primi naturisti da ragazzino e ho provato a vivere questo piacere a 14-15 anni.
Se il 65 di Davide è l'anno di nascita è successo più o meno negli stessi anni, quando il naturismo appariva come uno dei tanti modi in cui il mondo stava cambiando e forse anche degli adolescenti si sentivano più attirati da questa forma di libertà
Alessandro e Lidia

raggiogiallo
Messaggi: 38
Iscritto il: 07/02/2018, 15:45

Re: L'Europa nudista si riveste

Messaggioda raggiogiallo » 08/10/2018, 20:00

Si forse sono stato un po' affrettato nel generalizzare.
Mi fa piacere che però questo ha messo in moto una serie di contributi sul tema. Ad essere onesto, l'interesse per il naturismo è nato anche in me proprio all'inizio dell'adolescenza! Però prima che lo provassi sono passati quasi dieci anni. Proprio perché, come scrivevo su, quegli anni per me erano pieni di tanti problemi, dubbi, esperienze...

E' anche vero forse che la generazione di metà anni '60, a cui tu e davide appartenete se capisco bene, ha avuto forse modelli e percorsi diversi dalla mia (metà anni '80), per la quale invece il naturismo si iscriveva già forse più nel gusto un po' morboso della nudità da film di Vanzina e cose del genere, e per uscire da quegli stereotipi ed ascoltare la voce di un interesse sincero per il naturismo, di tempo ce ne è voluto un po' di più.

E torniamo al discorso iniziale, ovvero di come i mezzi di comunicazione di massa, siano essi la TV degli anni '80 o internet di oggi (leggasi quanto scritto nei primi messaggi) contribuiscano ad alterare la percezione della nudità.
enJoy Naturism!


Torna a “Informazioni, aspetti e problemi”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite