Questo sito fa uso di cookie TECNICI per raccogliere informazioni non personali e gestire l'autenticazione utente. Nelle pagine del forum possono essere presenti link e servizi di terze parti che possono raccogliere informazioni personali e non anche attraverso cookie. Proseguendo la navigazione ACCETTI le regole pubblicate nella Informativa Privacy e Cookies di cui ti invitiamo a prendere visione.

Il nido... della tartaruga

Informazioni su cosa è il naturismo, discussioni su aspetti e problematiche inerenti la pratica naturista. Articoli, video, recensioni su libri inerenti al naturismo e alla pratica naturista.
Avatar utente
Alelid
Messaggi: 183
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Il nido... della tartaruga

Messaggioda Alelid » 09/07/2018, 0:02

Sabato siamo tornati al Nido dell'Aquila dopo diverse settimane di assenza. Abbiamo notato una recinzione proprio nel mezzo della spiaggia e abbiamo avuto la bella sorpresa di scoprire che si tratta di un nido di una tartaruga che ha scelto la "nostra" spiaggia per deporre le uova. Una volontaria del WWF ci ha detto che qualche settimana fa qualcuno ha notato delle impronte ed ha dato l'allarme. I veterinari hanno accertato che si tratta di un nido di tartarughe Caretta caretta. Varie associazioni ambientaliste (tra cui WWF, Legambiente e Tartamare) sorveglieranno il nido anche 24 ore su 24 nel periodo previsto per la nascita intorno ai primi di Agosto. Pare che si tratti della deposizione più a nord mai accertata nel Mediterraneo.
La notizia è bella di per sé e ancora di più perchè si è verificata in una spiaggia naturista, come riportato anche dal comunicato stampa della Regione Toscana e da vari articoli. Dubito che le tartarughe si rendano conto se i bagnanti sono nudi o che gliene importi qualcosa, però pare che si rendano conto di quali posti sono più tranquilli e questo ci fa onore.
Magari, visto che la nascita capiterà proprio nel periodo delle ferie, quando i giornali danno più spazio a queste notizie, con qualche opportuno comunicato stampa sarebbe possibile sottolineare che l'evento si verifica in una spiaggia naturista. Potrebbe anche essere l'occasione di stringere relazioni con altre associazioni e sottolineare l'attenzione dei naturisti per i temi ambientali.

http://www.regione.toscana.it/ca_ES/web ... Mode=print

http://iltirreno.gelocal.it/piombino/cr ... 1.16973063
Alessandro e Lidia

Avatar utente
paolobolsena
Messaggi: 67
Iscritto il: 05/01/2018, 11:45
Contatta:

Re: Il nido... della tartaruga

Messaggioda paolobolsena » 09/07/2018, 6:20

Bellissima notizia, l'avevo letta in giro non mi ero reso conto della felice "location", magari aiutasse a stringere un po con le associazioni ambientaliste.

Avatar utente
sergino
Messaggi: 1537
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Re: Il nido... della tartaruga

Messaggioda sergino » 09/07/2018, 7:13

Bellissima notizia, anche se potrebbe esserci una futura e remota possibilità di delimitazione della spiaggia, non sarei contrario comunque, al limite si chiederà più spazio per compensare... lasciare spazio alla natura è sempre un priorità.
Seguiamo questa interessante e bella vicenda!
Sergio
Direttivo A.N.ITA.

Avatar utente
Nuda Natura
Messaggi: 51
Iscritto il: 08/08/2017, 23:16
Contatta:

Re: Il nido... della tartaruga

Messaggioda Nuda Natura » 09/07/2018, 22:24

Un dono prezioso e che da naturisti ci rende fieri

Avatar utente
Alelid
Messaggi: 183
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Re: Il nido... della tartaruga

Messaggioda Alelid » 10/07/2018, 19:10

sergino ha scritto:Bellissima notizia, anche se potrebbe esserci una futura e remota possibilità di delimitazione della spiaggia, non sarei contrario comunque, al limite si chiederà più spazio per compensare... lasciare spazio alla natura è sempre un priorità.
Seguiamo questa interessante e bella vicenda!

Il recinto occupa poco più dello spazio in cui starebbe un gruppo di 3-4 bagnanti, per cui non ci sono problemi. La volontaria ha detto con un po' di preoccupazione che quando si avvicinerà il momento della schiusa faranno un corridoio protetto fino alla battigia, ma spero che nessuno trovi da ridire per qualche giorno di disagio.
Qualche anno fa a Cipro siamo stati alla spiaggia di Lara, dove ogni anno le tartarughe fanno il nido. Quando siamo andati noi ce ne erano una decina a 20-30 metri l'uno dall'altro. C'è anche un presidio permamente di ambientalisti. Non so se è perchè hanno più esperienza, ma in quella spiaggia le recinzioni coprivano poco più di un metro quadro per nido. Comunque la spiaggia è aperta al turismo e, visto che è piuttosto isolata e poco frequentata, ci abbiamo passato una bella giornata come unici nudisti.
Alessandro e Lidia

Avatar utente
capitan1cino
Messaggi: 1861
Iscritto il: 12/01/2012, 10:31
Località: Novara
Contatta:

Re: Il nido... della tartaruga

Messaggioda capitan1cino » 10/07/2018, 19:13

Un presidio ambientalista in spiaggia naturista è secondo me una bella notizia :)
Riuscite a postare qualche foto qui sul forum? :-)
Alessandro
Gestione Forum Italia Naturista

Avatar utente
I_Bucaneve
Messaggi: 139
Iscritto il: 16/10/2014, 17:57
Contatta:

Re: Il nido... della tartaruga

Messaggioda I_Bucaneve » 10/07/2018, 19:15

Ah ecco cos'era quella recinzione che vedevo da lontano!! Che bella notizia!!

Avatar utente
sergino
Messaggi: 1537
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Re: Il nido... della tartaruga

Messaggioda sergino » 10/07/2018, 20:59

Oggi ho visto a Cecina due soci che sono assidui frequentatori della spiaggia è mi hanno spiegato il posizionamento del nido...
Sarebbe bello che i frequentatori naturisti della spiaggia riescano a contattate i volontari e si possano offrire nella turnazione di questo interessante evento naturale. Se ci fossero degli interessati che si facciano avanti, al limite vedremo di prendere dei contatti con questi per riuscire a coordinare i turni...
Un'idea potrebbe anche essere quella di fare una simbolica festa naturista in attesa del lieto evento....
Sergio
Direttivo A.N.ITA.

Avatar utente
cescoballa
Messaggi: 1484
Iscritto il: 14/01/2012, 17:48
Località: Cesano Boscone(MI)
Contatta:

Re: Il nido... della tartaruga

Messaggioda cescoballa » 14/07/2018, 21:27

Io e Franca siamo tornati oggi da San Vincenzo dove abbiamo trascorso tre bellissime giornate rivedendo tanti cari amici ( in ordine di incontro: Maria, Paolo e Saverio, un socio A.N.ITA. con moglie lombardi di cui non ricordo il nome, Alessandro e Catia, Alberto e compagna, Massimo Guiggiani con Maria ). Naturalmente siamo andati a vedere la "famosa recinzione" che protegge le uova di tartaruga li deposte.
Confermo quanto scritto da Alessandro e cioè che la recinzione non toglie spazio ai naturisti e che si trova a meno di 50 metri dalla fine della stessa (lato Baratti).
Non abbiamo visto nessun volontario del WWF nei tre giorni che siamo stati al Nido, solo il giovedì abbiamo visto un cinquantina di persone di Lega Ambiente (non del posto) che hanno fatto un giro sulla spiaggia naturista e relativa pineta con la scusa di "pulirla" (a giudicare dai sacchi quasi vuoti che avevano al ritorno non devono aver trovato molto dopo la nostra pulizia di maggio).
Non abbiamo fatto foto ma possiamo chiedere a nostro figlio Enrico che è lì in vacanza di farne qualcuna (anche se penso non servano).
A mio parere su quel "nido" di tartaruga si fa tanto rumore per nulla; come ha scritto anche Alessandro, dove è usuale che le tartarughe depongono le uova (noi le abbiamo viste a Zante un po'di anni fa), il posto viene segnalato con dei coni e piccole recinzioni con scritto la data di deposizione e di possibile schiusa, ma la spiaggia resta fruibile.
La cosa che sottlinerei è che la tartaruga è venuta a nidificare sulla spiaggia naturista perché è tranquilla e pulita.
Francesco
Francesco Ballardini
Socio A.N.ITA. dal 1998.

Avatar utente
sergino
Messaggi: 1537
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Re: Il nido... della tartaruga

Messaggioda sergino » 15/07/2018, 8:47

Estrapolo dall'articolo postato da Alelid, per chi volesse contribuire al presidio, magari nche durante il giorno gustandosi un po di sole... "Chiunque voglia darci una mano può scrivere alla mail info@tartamare. org;"
Sergio
Direttivo A.N.ITA.


Torna a “Informazioni, aspetti e problemi”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite