Questo sito fa uso di cookie TECNICI per raccogliere informazioni non personali e gestire l'autenticazione utente. Nelle pagine del forum possono essere presenti link e servizi di terze parti che possono raccogliere informazioni personali e non anche attraverso cookie. Proseguendo la navigazione ACCETTI le regole pubblicate nella Informativa Privacy e Cookies di cui ti invitiamo a prendere visione.

Spiaggia di S.Vincenzo - Nido dell'Aquila

Sezione dedicata alle località e strutture presidiate da A.N.ITA. .
Solo il Direttivo A.N.ITA. puo' aggiungere argomenti, tutti gli altri possono rispondere.
Avatar utente
barcala74
Messaggi: 376
Iscritto il: 23/08/2015, 10:57
Località: Valsesia (VC)

Re: Spiaggia di S.Vincenzo - Nido dell'Aquila

Messaggioda barcala74 » 21/04/2017, 13:05

nudomark ha scritto:Abbiate almeno la volontà di farvi sentire con la nuova dirigenza proponendo fatti concreti e non parole...
A maggio c'è FESTANITA a S. Vincenzo, una buona occasione! 8-)

Durante Festanita abbiamo fissato un CD direttamente in spiaggia: quale migliore occasione per conoscerci e discutere dei vari interventi da adottare ;)
A presto
Marco Calzone
Direttivo A.N.Ita.

Avatar utente
Alelid
Messaggi: 102
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Re: Spiaggia di S.Vincenzo - Nido dell'Aquila

Messaggioda Alelid » 09/06/2017, 14:31

A proposito del Nido dell'Aquila, crediamo che il tratto naturista sia a questo punto troppo piccolo in rapporto al numero di persone che lo frequentano. Ormai siamo alla situazione assurda che nei fine settimana sia difficile trovare un po' di posto nella spiaggia naturista, mentre subito al di fuori la spiaggia è quasi vuota.Tra l'altro a quanto abbiamo visto i naturisti rispettano rigorosamente il confine, mentre i tessili non fanno altrettanto.
Non varrebbe la pena di cominciare a cercare di ampliare il tratto naturista di almeno 50 metri da una parte e dall'altra?
Alessandro e Lidia

Avatar utente
Andrea vi
Messaggi: 300
Iscritto il: 16/04/2012, 20:48
Località: Vicenza
Contatta:

Re: Spiaggia di S.Vincenzo - Nido dell'Aquila

Messaggioda Andrea vi » 09/06/2017, 20:26

invadete invadete

Avatar utente
I_Bucaneve
Messaggi: 111
Iscritto il: 16/10/2014, 17:57

Re: Spiaggia di S.Vincenzo - Nido dell'Aquila

Messaggioda I_Bucaneve » 01/07/2017, 19:00

Alelid ha scritto:A proposito del Nido dell'Aquila, crediamo che il tratto naturista sia a questo punto troppo piccolo in rapporto al numero di persone che lo frequentano. Ormai siamo alla situazione assurda che nei fine settimana sia difficile trovare un po' di posto nella spiaggia naturista, mentre subito al di fuori la spiaggia è quasi vuota.Tra l'altro a quanto abbiamo visto i naturisti rispettano rigorosamente il confine, mentre i tessili non fanno altrettanto.
Non varrebbe la pena di cominciare a cercare di ampliare il tratto naturista di almeno 50 metri da una parte e dall'altra?


Esatto oggi stessa situazione!
Spiaggia naturista fortunatamente piena di naturisti ed ahimè, anche con qualche tessile col gusto dello 'sconfinamento' più che altro nella parte dell'area vicina al bagno tessile (lato nord).
Per essere stata la prima volta a S.Vincenzo, ottima impressione: coppie di ogni età, addirittura stranieri e tranquillità...bella davvero! :D

:!: Nota dolente...giusto per info: da Giugno di quest'estate il comune di S.Vincenzo ha ripristinato le colonnine dei parchimetri lungo la strada della Principessa, ergo, se si lascia la macchina in sosta lungo la strada principale si deve pagare il parcheggio (hanno riferito i gestori del ristorante 'Oceano Mare' in prossimità dell'accesso alla spiaggia numero 9, che per qualche anno le avevano tolte, a fronte dei ricorsi delle multe da parte degli automobilisti per irregolarità delle stesse colonnine!).
La nota dolente è che queste parchimetri accettano pagamenti solo in monete!! Niente banconote e niente carte! A-s-s-u-r-d-o!!
Ci sarebbero i presupposti per inoltrare un ricorso nel caso di una multa -io per sicurezza oggi ho pagato-...?

Avatar utente
Alelid
Messaggi: 102
Iscritto il: 26/02/2016, 20:37

Re: Spiaggia di S.Vincenzo - Nido dell'Aquila

Messaggioda Alelid » 03/07/2017, 0:28

I_Bucaneve ha scritto: :!: Nota dolente...giusto per info: da Giugno di quest'estate il comune di S.Vincenzo ha ripristinato le colonnine dei parchimetri lungo la strada della Principessa, ergo, se si lascia la macchina in sosta lungo la strada principale si deve pagare il parcheggio (hanno riferito i gestori del ristorante 'Oceano Mare' in prossimità dell'accesso alla spiaggia numero 9, che per qualche anno le avevano tolte, a fronte dei ricorsi delle multe da parte degli automobilisti per irregolarità delle stesse colonnine!).
La nota dolente è che queste parchimetri accettano pagamenti solo in monete!! Niente banconote e niente carte! A-s-s-u-r-d-o!!
Ci sarebbero i presupposti per inoltrare un ricorso nel caso di una multa -io per sicurezza oggi ho pagato-...?


Per quanto abbiamo visto noi, le colonnine vengono installate tutti gli anni da giugno a settembre, quando vengono rimosse. Quest'anno però c'è effettiamente una brutta novità: sul viale della Principessa la sosta non è più a pagamento solo sul lato verso il mare ma anche su ampi tratti del lato opposto, dove era sempre stata libera. Su quel lato sono a pagamento solo alcuni tratti, in corrispondenza degli accessi alle spiagge più frequentate, e il tratto a apagamento più lungo è proprio in corrispondenza del Nido dell'Aquila. Questo ovviamente vuol dire che il Comune è del tutto consapevole della quantità di naturisti che frequenta la spiaggia. Personalmente siamo dell'avviso che, piuttosto che elemosinare gli spiccioli del parcheggio (non pochi, ci vogliono 8 euro per stare tutto il giorno), sarebbe più lungimirante e proficuo fornire servizi a pagamento. L'anno scorso siamo stati a Vera Playa e sulla spiaggia naturista, che è comunque libera, si possono noleggiare sdraio e ombrelloni, ci sono bar ecc. Quando andiamo a San Vincenzo nell'arco di una giornata di mare finiamo per spendere diversi soldi tra panini, giornali, caffè, aperitivi ecc, per non parlare di quando pernottiamo. L'interesse del Comune dovrebbe essere favorire l'economia locale e incassare dalla fiscalità, eventualmente cercare di limitare l'evasione fiscale, più che pretendere l'obolo per un parcheggio sempre più difficile da trovare.
Alessandro e Lidia

Avatar utente
sergino
Messaggi: 1138
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Re: Spiaggia di S.Vincenzo - Nido dell'Aquila

Messaggioda sergino » 04/07/2017, 22:04

sappiamo che i comuni sono alla ricerca disperata di liquidità.
A FestAnita ho suggerito all'assessore al turismo di San Vincenzo di porre una cartellonistica da posizionare sulla strada nei pressi della spiaggia. Che abbiano colto il suggerimento e vogliano far pagare la segnalazione ai frequentatori della spiaggia?
Sergio
Direttivo A.N.ITA.

Avatar utente
I_Bucaneve
Messaggi: 111
Iscritto il: 16/10/2014, 17:57

Re: Spiaggia di S.Vincenzo - Nido dell'Aquila

Messaggioda I_Bucaneve » 05/07/2017, 18:32

sergino ha scritto:sappiamo che i comuni sono alla ricerca disperata di liquidità.
A FestAnita ho suggerito all'assessore al turismo di San Vincenzo di porre una cartellonistica da posizionare sulla strada nei pressi della spiaggia. Che abbiano colto il suggerimento e vogliano far pagare la segnalazione ai frequentatori della spiaggia?


Nessun cartellone è presente e state certi che, scommetto, non verrà mai posizionato; inoltre i comuni ricercano liquidità, liquidità, liquidità e nel frattempo zero servizi, con addizionali regionali e comunali da pagare che è meglio non ricordare, che aumentano ogni anno al pari di una delle tassazioni a livello mondiale tra le più alte in assoluto! Ma vabbè, qui si sfocia nel 'politico' ed è meglio lasciar perdere ora come ora! :cry:

Avatar utente
sergino
Messaggi: 1138
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Re: Spiaggia di S.Vincenzo - Nido dell'Aquila

Messaggioda sergino » 05/07/2017, 21:44

Solo un cosa, non è colpa solo dei comuni, le scellerate scelte vengono dall'alto, come quelle di ridurre il costo del lavoro passando dalla riduzione degli stipendi, ridurre le spese sociali ed i servizi passando dai tagli.
Per la cartellonistica pubblicitaria della spiaggia la mia era solo una battuta, ma non è detto che non arrivi.....
Sergio
Direttivo A.N.ITA.

Avatar utente
I_Bucaneve
Messaggi: 111
Iscritto il: 16/10/2014, 17:57

Re: Spiaggia di S.Vincenzo - Nido dell'Aquila

Messaggioda I_Bucaneve » 05/07/2017, 22:26

sergino ha scritto:Solo un cosa, non è colpa solo dei comuni, le scellerate scelte vengono dall'alto, come quelle di ridurre il costo del lavoro passando dalla riduzione degli stipendi, ridurre le spese sociali ed i servizi passando dai tagli.
Per la cartellonistica pubblicitaria della spiaggia la mia era solo una battuta, ma non è detto che non arrivi.....


D'accordissimo con quanto scrivi: i problemi partono sempre dall''alto'.

Avatar utente
Michele
Messaggi: 27
Iscritto il: 30/06/2016, 21:21
Località: Livorno

Re: Spiaggia di S.Vincenzo - Nido dell'Aquila

Messaggioda Michele » 02/08/2017, 9:09

Buongiorno a tutti!
Se la mia prima esperienza naturista solista in una spiaggia pregiudicata (quella del Sassoscritto) è stata invece totalmente positiva, la mia seconda esperienza, stavolta con la mia ragazza, e in una spiaggia apprezzata e ufficializzata, ha avuto delle macchie che non mi hanno fatto godere totalmente della splendida giornata.
La spiaggia è stupenda e il mare davvero limpido e libero da meduse. La sensazione di nuotare senza nulla addosso è indescrivibile, mi ha dato una grande vitalità che mi ha spinto a nuotare per ore e ore senza sosta. Il sole è piacevole e c'era un buon venticiello per quasi tutta la giornata. Molti bagnanti erano come noi, persone arrivate lì per stare in tranquillità, prendere il sole, nuotare, stare in compagnia del proprio partner, famiglie con i bambini. Ero stato messo in guardia da presenze disturbanti, ma non credevo che avrei fatto così caso a tutto e soprattutto che stessero così vicini a noi. Il luogo è invaso da questi vecchi mosconi, tutti rigorosamente con gli occhialini scuri, che guardano, si masturbano a tratti, sdraiati, in piedi sul mare, davanti a tutti, come i bambini di 5 anni sotto al banco della scuola. Persone che avvelenano un ambiente altrimenti bellissimo e pacifico.
Uno di loro si è avvicinato gradualmente (prima era accanto ad una giovane coppia tedesca), fino a stare ad un metro da noi, con il suo asciugamano, l'occhialino scuro che nascondeva un cipiglio torvo (Era forse disturbato che lo guardavo insistentemente?), segno anche della totale mancanza di coraggio e maturità ad essere guardato dritto negli occhi mentre spavaldamente faceva cosa gli pareva. Noi facevamo finta di nulla, leggevamo un libro insieme, ma io non volevo certo avere la vista preclusa a causa di un invadente maniaco, perciò mi voltavo e lo fissavo dritto in quella faccia da schiaffi. Ed ogni tanto lo prendevo per i fondelli parlando sommessamente con la mia ragazza.
Ad un certo punto ha scelto di andare a molestare qualcun altro.
La giornata è stata bella nel complesso, ma la vista era questa: a destra lo splendore e purezza di una famiglia con una bambina, che giocava, faceva il bagno con il babbo, chi leggeva un libro, mangiucchiava, stava ammollo nell'acqua. A sinistra invece lo squallore dell'ennesimo che se ne strafrega del mondo che lo circonda. Questo secondo personaggio ha avuto anche il coraggio di venirmi a parlare mentre la mia ragazza era a fare un bagno! Se non altro, lo devo ammettere, è stato cortese ed educato: "Scusa? Ho notato che mi stavi guardando mentre mi masturbavo. No perché sai, qui è normale fare queste cose, l'importante è non disturbare nessuno". Al che gli ho chiesto come mai faceva questo: "Eh, perché quando ci si spoglia dai vestiti, ci si toglie di dosso anche tutte le inibizioni". La chiacchierata è decaduta su altri argomenti per breve tempo e poi l'ho lasciato andare per la sua strada. Nel frattempo il primo molestatore era tornato a battere il suo terreno di caccia.
Quindi qui il problema è che questi tutto sono eccetto che naturisti! Forse il vero problema è che manca totalmente l'educazione al naturismo, alla nudità come naturale condizione. Certamente anche quelle cose sono totalmente naturali, ma al momento la nostra cultura è questa, che ognuno certe cose le va a fare a casa propria. Non è un club privato, è una spiaggia pubblica, frequentata o no da bambini non ha importanza (anche se in realtà ce l'ha!). Ancora questi individui sono bloccati nell'idea che la nudità sia sesso. Non è tollerabile una tale condizione. Possibile che in quella spiaggia sia uno dei pochi a pensarla così? Perché nessuno fa niente? Forse prendono di bersaglio solo le coppie giovani?
Ci tengo a precisare che non ho visto bandiera dell'ANITA e l'aquilone era adagiato sulla sabbia.
Ma la cosa che mi fa più imbufalire a distanza di giorni è che IO non ho avuto il coraggio di far davvero qualcosa per cambiare la situazione.
La mia ragazza, d'altro canto, non so come fa, ma riesce sempre ad ignorare tutto e farsi la propria isola felice in mezzo alla burrasca. Tante cose non le aveva neanche notate. La ammiro molto. :lol:
Comunque la voglia di tornare c'è, perché le cose belle dell'esperienza surclassano alla grande quelle negative. Tuttavia la prossima volta cercheremo di metterci più vicino a persone affidabili, magari qualche famiglia, o avremo qualche persona amica. Anzi, se capitan1cino sarà alla spiaggia, assieme a qualcun altro dell'associazione, potremo finalmente conoscerci. :)

Chiedo scusa per l'esternazione priva di alcuna censura, ma non credo che sia il caso di infiorettare tanto una faccenda che è quella che è. Se il moderatore lo ritiene necessario, per favore me lo faccia sapere.
Un saluto,
Michele


Torna a “Localita' e strutture presidiate da A.N.ITA.”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite