Questo sito fa uso di cookie TECNICI per raccogliere informazioni non personali e gestire l'autenticazione utente. Nelle pagine del forum possono essere presenti link e servizi di terze parti che possono raccogliere informazioni personali e non anche attraverso cookie. Proseguendo la navigazione ACCETTI le regole pubblicate nella Informativa Privacy e Cookies di cui ti invitiamo a prendere visione.

Regime vegetariani

Sezione dove i naturisti o simpatizzanti possono chiedere informazioni su A.N.ITA., indicare idee e proposte e porre quesiti di carattere istituzionale al Consiglio Direttivo.
Avatar utente
sergino
Messaggi: 1073
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Re: Regime vegetariani

Messaggioda sergino » 02/02/2015, 7:49

Attenzione a non abusare della soi ed i suoi derivati, ma anche con i legumi in genere. Sembrerà strano ma molti regimi alimentari vevetariani/vegani pongono dei limiti stretti al primo alimeto in particolare.
Personalmente mi devo dare una regolata, per quanto riguarda l'alimentazione, inquanto da tempo mi sono parecchio lasciato andere con risultati deleteri per la m ia salute!
Sergio
Direttivo A.N.ITA.

Avatar utente
deriva
Messaggi: 44
Iscritto il: 06/04/2015, 9:32

Re: Regime vegetariani

Messaggioda deriva » 12/04/2015, 20:24

Finlay ha scritto:Salve,
conosco alcune persone che mi hanno riferito di essere state vegetariane per un certo periodo della loro vita, ma di essere poi tornate a mangiare carne in seguito al riscontro di carenze di ferro. Ho letto già diversi articoli in rete ma la cosa non è molto chiara: vi chiedevo quindi se avete esperienze in merito, così da poter consigliare il da farsi a queste persone di modo che non debbano rinunciare ad una scelta così importante per se stessi, gli animali e l’ambiente.
Grazie mille


Sono vegana in casa, e vegetariana in giro nei pochi casi in cui diventa difficile trovare qualcosa di vegano nei menu e i ristoratori si dimostrano poco sensibili al tema. Da quasi 5 anni. Per ragioni etiche.
Da onnivora mangiavo qualsiasi pezzo di cadavere, comprese cose che molti onnivori disdegnano... che so lumache, rane, volatili, selvaggina, qualsiasi tipo di carne o pesce, cotti o crudi, mi facessero assaggiare.
Da quando ho deciso di cambiare regime alimentare gli esami del sangue mi dicono che sono carente di ferro e vitamina B12, e da allora quando necessario prendo degli integratori per queste due carenze.
Il punto è che prima di diventare vegana non mi avevano mai fatto controllare questi due valori, quindi, per quanto ne posso sapere, magari ne ero carente anche prima.
Inoltre conosco molte donne che sono carenti di ferro pur essendo onnivore, il problema essendo a volte la sua assimilazione e non la quantità o il genere di cibo consumato che lo contiene.
Dopo 5 anni da vegana posso dire che non tornerei mai più indietro sulla mia scelta. A parte i benefici sul piano della salute e della prevenzione delle malattie più comuni (ormai ampiamente dimostrati), è dentro di me che sono cambiata. Magari non in meglio :) , ma ormai sono cambiata :)
Paola

Avatar utente
sergino
Messaggi: 1073
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Re: Regime vegetariani

Messaggioda sergino » 13/04/2015, 19:22

Brutta cosa gli integratori se di sintesi!!!
per il ferro vi sono degli estratti d'erbe che sono portentosi (mi pare della Veleda o della Vala) per la B 12 i lieviti sono un'ottima soluzione.
Ho numerosissimi amici vegani e che per giunta curano anche la mprovenienza (biologica) dei cibi, non sono un esperto in nulla.
Sergio
Direttivo A.N.ITA.


Torna a “Richieste, idee e proposte”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite