Questo sito fa uso di cookie TECNICI per raccogliere informazioni non personali e gestire l'autenticazione utente. Nelle pagine del forum possono essere presenti link e servizi di terze parti che possono raccogliere informazioni personali e non anche attraverso cookie. Proseguendo la navigazione ACCETTI le regole pubblicate nella Informativa Privacy e Cookies di cui ti invitiamo a prendere visione.

Nudismo: intraprendere o non intraprendere tale via?

Sezione dove i naturisti o simpatizzanti possono chiedere informazioni su A.N.ITA., indicare idee e proposte e porre quesiti di carattere istituzionale al Consiglio Direttivo.
freedomadam
Messaggi: 3
Iscritto il: 24/06/2016, 23:15

Nudismo: intraprendere o non intraprendere tale via?

Messaggioda freedomadam » 27/06/2016, 18:12

Volevo un attimo, parlarvi di questo aspetto, che se non ricordo male ho citato nella presentazione. Ne parlo perchè sono combattuto.
Ho iniziato qualche mese fa, da solo in casa, in totale solitudine e relax per meditazione. Sentivo però i vestiti pesanti, non ero affatto a mio agio così tolsi tutto. Meditai piacevolmente. Mi sentivo più libero e aperto, più in contatto col tutto... Mi regolarizzai i chackra.
In una società in cui ti dicono di essere libero, ma per ogni minima cosa hai un etichetta e un dito puntato addosso... che dire... sono uno che vorrebbe sentirsi più libero. Il nudismo è un gesto per questo.
Sinceramente non sono uno che si fa molti problemi per l'aspetto del suo corpo, quindi da quel lato lì non c'è da discutere. E di sicuro, immaginando ipoteticamente di arrivare al punto di passare magari momenti in spiaggia o altri posti frequentati da donne e uomini nudisti, determinati imbatazzi si solleveranno... ma non è questo che mi preoccupa...

Ciò che getta il dubbio su tale mio desiderio di libertà in quel senso è:
devo assolutamente separarmi dai miei parenti... la loro mentalità è di un chiuso che se sapessero anche solo minimamente di che mi occupo a livello di indagini complottiste e sul paranormale, mi internerebbero minimo (e si stà cercando di trovare lavoro o servizio civile per stipendiarmi e magari un monolocale tutto mio, che per me sarebbe già una enorme conquista)... figuriamoci per il nudismo.
Separazione resa più difficile perchè, lasciando da parte purtroppo che ho una certa età (27, e non sono mammone assolutamente ve lo giuro), è che dalla nascita soffrò di immunodeficenza. Un determinato valore tra quelli del sistema immunitario è leggermante basso rispetto alla norma. Sia chiaro, non è nulla di grave rispetto a tante altre patologie e limitazioni gravi, che nonostante quelle spesso non impediscono alla persona afflitta di fare ciò che desidera (per esempio i gli atleti in carrozzina o con protesi, gli ammiro molto), però sfiga vuole, che questa piccola cosa abbia condizionato in negativo la mia intera vita. Fin troppo spesso a casa ammalato, ridotto uno straccio dalla semplice influenza o dalle tante bronchiti e broncopolmoniti, allergie che sono andate e venute, asma ecc... Ciò mi ha reso un pò pigro, e anche un pò tanto asociale, cosa che cercai per un periodo di combattere cercando contatto umano a tornei di yugioh, nonostante anche lì il parere contrario dei bigotti miei gen (sapete soprattutto mia madre è quella tipica madre che: "vado a far benzina", ok figliolo attento a non essere scippato", insomma le attirale cose)...... Tale situazione mi ha messo nella così detta campana di vetro.... situazione che ho odiato... in pratica se entro in una stanza dove poco prima c'era qualcuno che ha tossito, è molto probabile che 2 giorni dopo io sia malato, oppure anche se esco senza la sciarpa a coprire naso e bocca a novembre e respiro l'aria carica di influenze stagionali pubblicizzate dai tg, posso non alzarmi più dal letto, ma sicuramente anche la mentalità sbagliata mi ha indebolito... provate quasi tutte le cure, a parte cambiare mentalità... e ora sto meglio solo perchè ho limitato tanto i contatti umani (ma esco di casa ogni volta che è necessario), e perchè è arrivata la calda estate, solo in tale periodo io mi riprendo, mi sento più in salute... MA io non voglio assolutamente fare l'associale a vita... no no... tutto ciò mi sta stretto. Tutto ciò mi ha provocato fobie, il non amare gli insetti ecc, e sono diventato particolarmente bravo a driblare la gente senza manco per sbaglio urtarla....

Con queste premesse, sicuramente sarebbe da aprirmi il cranio e sradicare l'idea del nudismo come conquista di llibertà, fisica e spirituale...
Ma guardiamo un lato divertente della cosa... Farei felice l'industria dell'autan. ahahahha.
Ringrazio di potrer svogarmi riguardo a questo argomento.

Avatar utente
deriva
Messaggi: 45
Iscritto il: 06/04/2015, 9:32

Re: Nudismo: intraprendere o non intraprendere tale via?

Messaggioda deriva » 28/06/2016, 0:30

Guarda... io sono tremendamente asociale e pericolosissimamente troppo razionale... ma credo che la scelta di vivere il proprio corpo e quelli altrui nel pieno rispetto della loro naturalezza prescinda da qualsiasi genere di razionalizzazione o bisogno di socialità.
Deve partire tutto dal tuo istinto e la curiosità deve nascere e svilupparsi in modo positivo e muovere il tuo subconscio fino al punto in cui non avrai più il minimo dubbio che stare nudi (da solo o in mezzo ad altra gente) non è niente di strano o anormale.
Nessuno di noi potrà, né vorrà, convincerti a praticare il naturismo. Solo tu devi decidere cosa fare, e devi fare sempre solo quello che vedi che ti fa stare bene. Magari non sei ancora pronto, magari non lo sarai mai, magari ti fai invece solo tanti problemi per niente. Il fatto è che dovrai scoprire da solo qual è la tua via ;)
E sinceramente penso che genitori parenti o amici potranno eventualmente anche non condividere le tue scelte o abitudini, ma finché non fai del male a nessuno e non offendi nessuno ritengo che tu abbia il diritto di fare un po' quello che ti pare... :mrgreen:
Paola

Avatar utente
sergino
Messaggi: 1107
Iscritto il: 04/02/2012, 15:02
Località: Caprino Bergamasco, sono un componente del Consiglio Direttivo di A.N.ITA.
Contatta:

Re: Nudismo: intraprendere o non intraprendere tale via?

Messaggioda sergino » 28/06/2016, 18:10

Ciao,
Penso che lo star nudi sia un passo importante per acquisire quel benessere psicofisico di cui sembra tu sia alla ricerca. Star nudi in ambienti consoni fra persone libere ed aperte logicamente. Un'esperienza che quando sarai pronto dovrai cercare di vere.

Sergio
Sergio
Direttivo A.N.ITA.


Torna a “Richieste, idee e proposte”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite